mercoledì 3 luglio 2013

Il futuro secondo la N.A.S.A.

Un agghiacciante documento della N.A.S.A., l'agenzia militare sotto le pallide sembianze di ente scientifico, non solo conferma quanto, in questi anni, gli scienziati ed i ricercatori indipendenti hanno acquisito circa i piani delle élites mondialiste, ma prospetta pure uno scenario che potremmo definire, mutuando un termine della cosmologia, “singolarità”. Per singolarità intendiamo un punto di non ritorno dove l’essere umano e la natura, mediante processi tecnologici, sono trasmutati in qualcosa di inumano e di innaturale. E’ una zona in cui tutto quanto appartiene all’humanitas è definitivamente cancellato.

Il testo, redatto da Dennis M. Bushnell, “scienziato capo” che opera nel famigerato "Langley research center", si intitola in modo eloquente “Future strategic issues – Future warfare”, ossia “Questioni strategiche del futuro – Il sistema bellico futuro”. Il sottotitolo non è meno significativo “The ‘bots, ‘borgs & humans welcome you to 2025 A.D”., “Gli automi, gli esseri bionici e gli uomini ti danno il benvenuto nel 2025”.

Il materiale è molto eterogeneo, spaziando dall’informatica alla bionica, dalla genetica all’economia, dalla demografia alla medicina… E’ impossibile quindi solo riassumere il dossier, a causa della sua complessità e della struttura non lineare, contraddistinta da continui rinvii interni, ma è agevole individuarne il Leit-motiv: una visione transumanista e tecnotronica della realtà.

Un prefissoide rivelatore è “tele”, che vale “da lontano”, “ a distanza”, ma con cui soprattutto si sottolinea il carattere telematico del “new world”: in una società digitale, i rapporti umani, la vicinanza agli altri sono sostituiti da un asettico contatto, mediato dai sistemi cibernetici. Le parole-chiave sono perciò “tele-acquisto”, “tele-intrattenimento”, “tele-istruzione”, “tele-medicina”, “tele-commercio”, “tele-politica”, persino il paradossale “tele-socializzazione”.

E’ naturale: si auspica una mutazione antropologica consistente nell’ibridazione tra organico ed inorganico, sfruttando soprattutto le risorse della nanotecnologia. Ad esempio, la scheda denominata “The ultimate education approach - Plug and play”, “Il definitivo approccio all’istruzione – Inserisci ed usa”, senza tanti giri di parole, decanta un dispositivo di silicio da impiantare nell’encefalo per scaricare informazioni in modo rapido così da favorire l'apprendimento di nozioni in pochi minuti, anziché in molti anni (sic). E’ palese la concezione biologista che identifica la mente e la coscienza con il cervello. Questa interpretazione dipende da quegli indirizzi psicologici secondo cui l’intelligenza di un computer è identica, da un punto di vista qualitativo, a quella umana, trattandosi entrambi di sistemi computazionali. Tra gli altri, il filosofo della scienza, Searle, ha dimostrato che tale equivalenza è erronea, poiché la macchina, per quanto rapida ed efficiente, non è in grado di cogliere i significati dei messaggi.

Si ammettono gli effetti deleteri delle microonde sugli organismi con le seguenti parole: “Decremento delle prestazioni comportamentali, convulsioni, rilevante alterazione delle funzioni cerebrali, aumento del flusso sanguigno nell’encefalo dal 30 al 100 per cento, morte”.

E’ ovvio che in un documento enciclopedico come questo non può mancare una parte dedicata alla Biogeoingegneria, nei termini già evidenziati dalla giornalista investigativa Carolyn Williams Palit. In particolare, il modulo “Bio revolution applications”, “Applicazioni della rivoluzione biologica”, menziona “polimeri atti a favorire la crescita delle piante” (come no…), “geni di ragno incrociati con materiale cromosomico estratto dal latte delle capre per ottenere ‘ragnatele’ iperresistenti”... ricordate le "tele di ragni volanti" del chimico Simone Angioni?

In molte sezioni è citata la smart dust. Qualcuno, un negazionista sotto mentite spoglie, l’ha definita una “boiata pazzesca”… Addirittura tra le risorse energetiche di un prossimo futuro è indicata la Z.P.E., l’energia del punto zero, conosciuta anche come “energia della fluttuazione quantistica del ‘vuoto’”.

Insomma è descritta una società post-orwelliana: è delineata una distopia presentata, però, come il migliore dei mondi possibili, popolato di animali bionici, di alberi transgenici, di ubiqui strumenti per la sorveglianza. Si progetta un pianeta “protetto” da armi nucleari, elettromagnetiche, chimiche, batteriologiche… mentre in ogni dove incrociano i droni-spia.

Alla creazione di questo testo da incubo hanno collaborato vari funesti enti governativi, non solo statunitensi, tra cui l’O.N.I., l’Office of naval intelligence, l’agenzia che gestisce le micidiali operazioni di aerosol chimico-biologiche…. La “scienza” prometeica, la pazzia sono targate N.AS.A.

Ringraziamo l’amica Barbara Stanley per la preziosa segnalazione.



Fonte: fedgeno.com


Articoli correlati:

L'aeronautica militare ti vuole L.O.V., 2008

Il progetto L.O.F.A.R. ed il C.I.C.A.P., 2010

Il problema del libero arbitrio, 2012

Il Dalailama benedice il transumanesimo, 2013

Montanari, vai avanti tu, che mi vien da ridere, 2013

CHEMTRAILS: Has Nanobot Mind Control Already Begun?, 2013


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

53 commenti:

  1. Stanno preparando un mondo che sia il piu' desolato e desertificato possibile. Vi racconto la nostra piccolo esperienza di quest'oggi. A Padova, un susseguirsi di governi sciatti e tutti dediti alla continua edificazione di centri commerciali, ha dichiarato guerra a ogni genere di albero. In via D'Annunzio era possibile ammirare, da 50 anni, una meravigliosa decina di robinie che da entrambi i marciapiedi allietavano lo sguardo di residenti e passanti. Poi il comune le ha dichiarate malate e voleva abbatterle, ma un sit in di cittadini aveva impedito la bieca azione lo scorso giugno. Alcuni avvocati avevano accettato di patrocinare la difesa degli alberi. Il comune, repentinamente cambiando strategia, deliberava che le radici degli alberi danneggiassero le tubature dell'acqua. Immaginate un po queste avveniristiche tubature che, a serpentina, correvano da un lato all'altro della strada tutte intente a mettere in pericolo l'erogazione dell'acqua. Per farla breve quest'oggi, tornando a casa, realizzo che gli alberi sono stati tagliati. Tutti tranne due, che attendono la loro ultima ora domani. Missione compiuta, la via ha assunto l'aria squallida che tanto piace ai governanti locali, che spendono i soldi pubblici per costruire monumenti ai caduti dell'11 settembre e titolano piazza a Rabin. A quando un bel parcheggio dedicato alla Shoa? Avanti cosi' verso i ministeri romani (Zanonato docet)

    RispondiElimina
  2. @Avalon Carr: Tutto il mondo è paese! Anche in Toscana, stanno tagliando ogni cosa, in primis i pini. C'erano dei viali stupendi, alberi pluricentenari, d'estate quando ci passavi sotto, era una goduria, per il fresco che facevano. Macchè... tagliano tutto.
    E sai perchè? Perchè gli alberi poi vengono venduti a peso, e ci fanno il pellet, che da pochi anni a questa parte, con il caro prezzo del metano, sta tirando alla grande!
    Soldisoldisoldi, non c'è altro, per quelle zucche vuote.

    RispondiElimina
  3. Questi governanti sarebbero da incendiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a Sanremo trovano tutti i pretesti per tagliare gli alberi. Di solito poi piantano delle palme nane, forse in omaggio a Belzebusconi.

      Elimina
    2. Vi ricaviamo trucioli per il mobilio Aiazzone.

      Elimina
    3. ma no, i soliti "prevenuti cattivoni"
      è risaputo che una palma nana può fare una grandissima ombra (lo si evince dal nome) e poi bisogna dare pure da mangiare a questo povero punteruolo rosso, il cui piatto preferito sono le palme.
      sicuramente i nostri amministratori difettano, se non di competenza, almeno di buon senso (per me difettano di entrambe più ci aggiungerei, per molti, la malafede).
      tra le altre cose ho trovato questa:

      http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1600494

      giusto nel caso qualcuno abbia ancora qualche dubbio.
      per quanto riguarda il cielo, non l'ho ancora visto dal vivo, ve lo dico dopo ma non mi aspetto un granchè.
      buona giornata

      Elimina
  4. Mi unisco ai vostri commenti per dirvi che anche qui a Torino e provincia provano a fare la stessa cosa anche se di verde ne abbiamo ancora molto ma le piante che tagliano possono essere ammalate anche loro vittime delle chemtrail tanto e' che quando piove come fa ora e' frequente la caduta di alberi credo anche perché indeboliti ... ci sono aiuole urbane che ogni giorno mi colpiscono per quanto sono secche l'erba e' diventata gialla malgrado abbia piovuto molto ... i veleni dei militari uccidono tutto ... attendo con impazienza la risposta del Creatore ad un attacco cosi grave alla Sua opera ..Vi saluto tutti e buona giornata

    RispondiElimina
  5. Tanto per rimanere in tema

    World War Z: Un film che rispetterà perfettamente l'agenda degli Illuminati

    http://freeondarevolution.blogspot.it/2013/07/world-war-z-un-film-che-rispettera.html

    Qui a Milano oggi esattamente 4 gocce di pioggia che non hanno bagnato neppure il marciapiede

    RispondiElimina
  6. Unendomi al coro, posso testimoniare che qui in Germania, (bavaria), la vegetazione e´lussureggiante e rigogliosa, nonostante le irrorazioni, il terreno e´pregno di veleni, l´acqua e´inbevibile, non so se fa piu´schifo quella del rubinetto che quella in bottiglia, vendono ogni sorta di schifezze di bibite colorate con adittivi (anche per i bambini).

    Buona giornata a tutti, oggi la mia giornata sara´pessima ...

    RispondiElimina
  7. Abbiamo la consapevolezza morale di un bambino, ma con la capacità tecnologica degli adulti, il rischio dell'estinzione, quindi, non sembra essere presente nella consapevolezza delle persone.

    Viene spontanea una domanda: "Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra? Quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? Quem ad finem sese effrenata iactabit audacia?"

    Fino a che punto ci si puo´spingere? Quanto a lungo ancora codesta tua follia si prenderà gioco di noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sospetto concreto e forte è che coloro che dirigono i giochi non siano così propensi a QUESTA forma di vita sulla terra.

      Elimina
  8. "Il sospetto concreto e forte è che coloro che dirigono i giochi non siano così propensi a QUESTA forma di vita sulla terra".

    E' così.

    RispondiElimina
  9. Ecco l'azienda presso la quale è impiegato lo stalker Task Force Butler: http://www.deltagroups.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è che per caso, insieme ad un eventuale softwere acuistato presso un azienda così ti porti a casa, a tua insaputa, un qualcosina di più tipo una connessione gratuita a prism?
      disinformare e informare viaggiano più o meno sulla stessa linea, la differenza sono gli scopi e i destinatari.
      qui è scoppiato uno strano caldo, non ha piovuto, anche se sembrava potesse farlo e il cielo è un bel bianchiccio chimico.
      buona giornata

      Elimina
  10. Informo che i messaggi degli stalkers, d'ora in poi verranno inoltrati a vari indirizzi corrispondenti ad enti, aziende ed uffici che potrebbero essere poco lieti nel riceverle nella loro casella di posta elettronica.

    RispondiElimina
  11. Molto bene anche se penso che in alcuni casi è come se ritornassero al mittente o sbaglio ?

    RispondiElimina
  12. Buonasera a tutti. Nei giorni scorsi ho chiesto ad un vigile del fuoco che lavora in un aeroporto dell' Umbria da qualche lustro cosa pensasse sulle chemtrails anche mostrando dei filmati di questo sito. La sua risposta è stata: che roba è? Non mi ha colpito la risposta ma il mezzo sorriso che gli è uscito poco dopo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L.

      a me

      …sì, questo me lo ha confermato telefonicamente pochi giorni un signore dell’aeroporto di pescara…… mi ha detto che, prima di passare in ufficio, ha lavorato per anni alla manutenzione e può dire con certezza che gli aerei di oggi non provocano scie..
      Piu’ chiaro di così…

      Elimina
    2. Sanno, ma fingono di non sapere.

      Elimina
  13. Risposte
    1. non c'è da stupirsi... in un paese in cui la verità non si puo' dire ed in cui le verità non devono saltare fuori

      Elimina
    2. A me sembra un elogio che vale tra l'altro per l'intero orbe.

      Elimina
    3. L'Italia è finita,è sul viale del tramonto e niente potrà fermare ciò che ormai è irreversibile.
      Quando molti dei suoi stessi cittadini,cominciano a disprezzare,per non dire odiare,la nazione di cui fanno parte,la parola fine comincia ad apparire in fondo al tunnel.....
      L'Italia è nata male,e male finirà.
      Mi auguro,ma in cuor mio ne sono certo,di poter assistere a tale evento.


      Elimina
  14. "I MILITARi STATUNITENSI IMPIEGHERANNO IL TEMPO COME ARMA CONTRO I CITTADINI AMERICANI"

    "In un intervista con il Los Angeles Times del 21 aprile 2013 Lei informò la stampa associata che il Governo Americano dispone di una tecnologia di armi per creare calamità atmosferiche, utili al N O M per sterminare milioni di cittadini americani e altri nel mondo tramite siccità, allagamenti, terremoti etc. ... Si spieghi meglio a cosa in specifico si riferiva...

    E' uno dei mezzi in mano all'Elite/del Governo Ombra, già in pieno dispiegamento per mettere in ginocchio le nazioni e piegarle al loro volere, alla loro tirannia, alla loro ditt.atura, anche in Italia!, questo nuovo Fascismo Globale si chiama Nuovo Ordine Mondiale (N O M). Chiunque collabora con gli artefici, è un Alto Traditore.

    RispondiElimina
  15. approposito di "superman l'uomo d'acciaio"... piccola riflessione... va bene mostrare scie chimiche in cielo in ogni pellicola, ma qui si esagera, ogni cosa, persona, velivolo volante, in grado di sollevarsi dal suolo terrestre emette scie chimiche!? Una volta avrebbero mostrato fuoco e fiamme invece qui tutto cio' che decolla rilascia scie chimiche... sarà che l'atmosfera ormai è satura di particelle?!

    Ma dopo aver visto "world war Z" ed anche "into darkness, star trek"... devo dire che quello che mi ha più fatto venire i brividi è questo... perchè ad un certo punto si parla di terraforming... e credo che questo film spieghi molto bene davvero come avviene o potrebbe avvenire... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i piedi di Superman producono abbastanza acqua da generare contrails anche ad umidità zero. Costante De Simone docet!

      Elimina
  16. http://theupliftingcrane.wordpress.com/2011/11/16/3789/
    Anche loro lo avevano già pensato!

    RispondiElimina
  17. Rosignano Solvay e le solite analisi (senza rilevare nulla) dell ARPAT:

    http://www.imagebam.com/image/e82477263961966

    RispondiElimina
  18. "THE FUTURE IS NOW"

    " chi dinanzi a montagne di prove nasconde la testa sotto terra! La fantascienza è ormai realtà da un bel pezzo."

    http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/nasa-addio-allumanita.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianni Lannes dovrebbe cooperare. Invece si isola e non stringe rapporti con alcun attivista. Peccato.

      Elimina
  19. I preparatissimi spin doctors del Tavistock , tramite il segretario dell'ambiente britannico Owen Paterson, stanno diramando un comunicato le cui risultanze vanno valutate nel loro puro e agghiacciante cinismo. Recita l'articolo del blasonato Guardian che il cambiamento climatico e' un grande business che in Inghilterra verra' sfruttato. Dato che il clima cambia e in UK sono leaders globali nel pianificare risk plans per eventi climatici estremi (dalle alluvioni alle inondazioni alla penuria di cibo)si puo' trarre profitto da questa loro avanzata pianificazione e metterla sul mercato globale. Tanto piu' che la loro agricoltura, definita estremamente innovativa per l'intenso uso della genetica nelle sementi e nel bestiame, e' in grado di propserare in qualunque situazione climatica. Infatti quel babbeo di Cameron non ha esitato a farsi fotografare con la figlia di due anni in braccio mentre dichiarava che ogm e' sicuro e lui nn avrebbe avuto remore nel nutrire di ogm I propri figli. Il seguito di questo orrore lo potete leggere qui
    http://www.guardian.co.uk/environment/2013/jul/01/climate-change-business-opportunity?INTCMP=ILCNETTXT3487

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo motivo "le scie chimiche non esistono".

      Elimina
    2. Si però loro li hanno banditi dalla tavola!

      http://saluteolistica.blogspot.it/2013/07/al-ristorante-del-parlamento-britannico.html

      Elimina
  20. COMUNICATO:

    Si avverte che il blog all'indirizzo "http://facciamoitest.wordpress.com", sul quale, oltre che dichiarare falsamente miei interventi con supposti insulti e minacce MAI VERIFICATISI, si fantastica di prelievi in quota tramite palloni sonda, sulla falsa riga delle dichiarazioni del Dottor Stefano Montanari. In questo blog, realizzato, gestito e frequentato da noti negazionisti-diffamatori come "Il Fioba (Massimo Della Schiava), Silvano Cavallina (CICAP), Nico Murdock etc., si usano tecniche di PNL per dirottare gli ingenui sul sito civetta in questione. L'unico scopo, come si può evincere da diversi post dai commenti relativi, ma anche dalle immagini e dai titoli, consiste nello screditare il sottoscritto ed il Comitato Tanker Enemy. Nessuna raccolta fondi sarà mai eseguita da codesti personaggi, gestiti dai servizi, i quali stanno solo tentando di gettare fango sul nostro lavoro e, nel contempo, raccogliere informazioni dirette da eventuali lettori che cadranno nella trappola. Per quanto riguarda un eventuale SECONDO prelievo in quota (abbiamo già eseguito il primo nell'agosto 2012, prelevando campioni da un volo Ryanair - CON LE STESSE TECNICHE ADOTTATE PER I CASI DI SINDROME AEROTOSSICA), fatte salve le oggettive difficoltà tecniche da superare, ribadiamo la nostra disponibilità, sempre che si riceva il supporto tecnico necessario. Servono due piloti, due tecnici specializzati, un notaio, due cameramen, un velivolo Pilatus PC6, le attrezzature di prelievo e le autorizzazioni al volo. Eventuali prelievi da compiere con pallone sonda sono oggettivamente irrelaizzabili, in quanto serve obbligatoriamente dotarli di trasponder e devono essere comunque autorizzati al lancio. La sonda andrebbe comunque persa una volta che il pallone aerostatico esplode in alta quota e, con esso, anche l'attrezzatura di prelievo. Tale modalità implica finanziamenti di decine di migliaia di euro, contro i circa 10.000 necessari per un prelievo tramite aeroplano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Autorizzazione al lancio: IL NOTAM
      BY ANTONINO BROSIO – 04/06/2013
      http://www.mgaerospace.it/?p=301


      Per poter procedere al lancio di un qualsiasi velivolo, sia un pallone aerostatico o un vettore è strettamente necessario richiedere un’ autorizzazione amministrativa che viene rilasciata dalle autorità aeronautiche Italiane.

      Per poter lanciare è necessario quindi richiedere un NOTAM (acronimo di Notice To Air Men), ovvero un notiziario contenente quelle informazioni fornite ai naviganti ai fini della sicurezza delle operazioni di volo riferite ad attività valutate ed autorizzate in precedenza dai vari enti aeronautici competenti. Tale documento autorizzativo consente un temporaneo utilizzo dello spazio aereo per manifestazioni aeree, lancio di paracadutisti, fuochi pirotecnici, emissioni di raggi laser e…”lancio di palloni liberi, aerostati e dirigibili non vincolati“…

      La richiesta del NOTAM, disciplinata dalla circolare ENAC ATM-05, oltre a richiedere la presentazione di alcuni documenti allegati, impone un grave limite agli organizzatori: deve essere tassativamente presentata almeno 45 giorni prima del lancio, perciò una volta individuata la “finestra di lancio” ed ovviamente la località da cui effettuare il lancio, bisogna compilare due “notiziari” sugli appositi moduli: uno speciale, contenente tutti i dati utili (caratteristiche esterne del velivolo, coordinate del sito, limiti laterali e verticali, la durata prevista del volo, la velocità ascensionale, il raggio in cui si presume svolgere l’attività, il nome e recapito del responsabile del lancio, le caratteristiche del trasponder, se previsto) ed uno generale (caratteristiche costruttive, eventuale presenza di equipaggio (!), servizi sanitari e di emergenza ecc).

      Il notiziario speciale è il documento fondamentale e più importante perché deve essere “vistato” da molti enti civili e, se necessario, anche militari: il controllo radar del traffico aereo, l’ENAV e la Direzione della circoscrizione aeroportuale (ENAC) competenti, il Comando dell’Aeronautica Militare di zona (se presente attività operativa). Questi che vengono chiamati in gergo pareri, servono a verificare che il lancio non interferisca con attività aeree già programmate. Se la data e l’ora sono incompatibili, allora bisogna presentare una nuova richiesta.

      Elimina
  21. Il sito web di haarp è off quasi da un mese. Sul web dicono che stanno rivedendo i contratti con i loro fornitori (?) ....voi che ne dite? ..A me sa di barzelletta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa bolle in pentola a livello sismico.

      Elimina
    2. A questo link: http://www.asf.alaska.edu/program/gdc/project/magnetometer/liveplot

      Appare questo:
      The Gakona station went off-line at hour 23:48 UTC June 13 and will remain unavailable for an unknown duration.

      Chissà!

      Elimina
  22. Daniele 2:44 ... E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.

    Non abbiamo paura del futuro.

    Matteo 5:5 ... Felici quelli che sono d’indole mite, poiché erediteranno la terra.

    RispondiElimina
  23. Milano-Linate 29 °C umidità 45%. El Borma 28°C umidità 48%. Che c'è di strano ? Che El Borma è in mezzo al Sahara al confine tra Algeria e Tunisia, in pratica sotto di noi.
    Confrontando l'umidità relativa del posto dove viviamo con altri luoghi sicuramente meno umidi, può dare l'idea della pesantezza delle operazioni di geoingegneria clandestina effettuate sulle nostre teste.

    RispondiElimina
  24. Smart dust e veleni nell’aria:

    http://www.youtube.com/watch?v=iuWm5dV7HOA

    http://www.youtube.com/watch?v=n0WXBkmWX6E

    http://vimeo.com/65223232

    RispondiElimina
  25. Qui transitano aerei bassi, ma senza rilasciare visibilmente nulla.
    L'odore di solvente è comunque forte.
    Buon weekend a "tutti".

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis