venerdì 14 gennaio 2022

Reti di nanocomunicazione wireless interagenti con il corpo umano: i "vaccinati" possono già essere controllati dall'esterno!

Pubblichiamo un estratto dell'approfondito studio, condotto dalla Dottoressa Veronica Baker, sulle reali finalità del grafene, nell'ambito dell'inoculazione di massa forzoso attualmente in corso. L'articolo può essere visionato a questo link. Inoltre consigliamo vivamente di leggere anche l'articolo presente a questo indirizzo Web, al fine di ottenere un quadro completo sul criminale piano, orchestrato dalle elìtes governative, denominato "Pandemia da Covid-19".

Lo spettro Raman 1450 nelle fiale dei cosiddetti "vaccini" conferma la presenza di grafene e strutture per il controllo neuronale a distanza degli inoculati, disvelando quali sono i reali obbiettivi delle campagne vaccinali: la creazione di neuroni e sinapsi artificiali nei cervelli delle vittime, al fine di controllarli e gestirli a distanza tramite reti di nanocomunicazione wireless. Le reti di nanocomunicazione wireless sono essenziali per far funzionare l’ecosistema di sensori a base di grafene nel corpo umano, al fine di modulare e trasferire dati e informazioni. Punti quantici di grafene GQD, nano-antenne frattali di grafene e nuotatori o nanonastri di grafene, osservati in campioni di sangue di persone vaccinate, sono indicati nella letteratura scientifica come nanonodi, nanosensori, nanocontrollori, nanorouter ed interfacce nano gateway. Questo verifica la presenza di nanofili a base di grafene nelle persone inoculate con i “vaccini”.

È stato anche dimostrato che i componenti della nanorete stanno già comunicando per mezzo dell’effetto di propagazione del segnale, utilizzando il metodo di comunicazione nanoelettromagnetico, anche se non si può escludere completamente che venga impiegata la nanocomunicazione molecolare, utilizzata anche ai fini della neuromodulazione optogenetica, secondo la letteratura scientifica consultata.

Nel contesto della comunicazione nanoelettromagnetica, la banda Terahertz appropriata è nell’intervallo (0,1 ─ 10,0 THz). Per attraversare la barriera della pelle umana, viene definito un intervallo di (0,1 ─ 4 THz). Per la propagazione del segnale attraverso il sangue ed i gas residenti nei polmoni, l’intervallo utilizzato è (0,01 ─ 0,96 THz). Questo assicura che i segnali trasmessi dall’esterno (ad esempio antenne telefoniche 5G e telefoni cellulari) possano interagire con le nanoreti presenti all’interno del corpo delle persone inoculate con i “vaccini”.
È stato anche dimostrato che i componenti della nanorete possono essere programmati, non solo per le caratteristiche fisiche e per la distribuzione funzionale dei suoi strati in punti quantici di grafene GQD o simili, ma anche essere in grado di ricevere e trasmettere segnali TS-OOK con i quali codificare pacchetti dati e header con codici binari 0 e 1, secondo i protocolli di comunicazione dell’IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers). Le proprietà elettro-otticomagnetiche del grafene consentono di creare semplici programmi per computer per il suo funzionamento e le sue funzionalità nel corpo umano.

Le applicazioni più probabili di questi programmi, nel contesto qui presentato, sono la somministrazione di farmaci (ampiamente citati in tutti gli articoli consultati) e la neuromodulazione, superando la barriera ematoencefalica e depositando nanodi di grafene nel tessuto neuronale.

Non si può escludere la possibilità di interferire dall’esterno riguardo il funzionamento di muscoli come il cuore, il che potrebbe spiegare i sintomi di aritmie, infiammazioni eattacchi cardiaci. Tuttavia, questo aspetto è ancora in fase di analisi per confermare l’ipotesi.

È stato dimostrato che le nanostrutture di punti quantici di grafene e altri derivati possono essere utilizzati per una vasta gamma di scopi ed applicazioni, tra cui il monitoraggio del corpo umano ed i suoi principali organi, con tutto ciò che questo comporta, soprattutto l’attività neuronale ed il sistema nervoso centrale. A questo scopo, la comunicazione molecolare è postulata come la più adatta, grazie alla sua capacità di misurare la carica degli elettroni nei neurotrasmettitori, con cui è possibile determinare aspetti rilevanti come la sensazione di dolore, felicità, ricompensa, condizionamento, stimoli, apprendimento, dipendenza.

Sono stati trovati anche riferimenti diretti all’uso di queste tecnologie nel monitoraggio delle piante, delle colture ed in generale del settore agricolo, confermando l’ipotesi dell’introduzione del grafene nelle piante attraverso fertilizzanti e prodotti fitosanitari.

È stato dimostrato che qualsiasi nanorete inoculata attraverso i “vaccini” è composta da nanodi che operano, sia in modalità topologia gerarchica (nel qual caso i punti quantici di grafene e altri elementi trovati, trasmettono informazionidal basso verso l’alto ai nanorouter o ai nanocontrollori), sia nella modalità della topologia non gerarchica, il che implica che i componenti del grafene siano autonomi nella registrazione di dati e segnali, nella loro trasmissione, attivazione e programmazione.
Per astrarre il concetto, le persone inoculate con il cosiddetto “vaccino” avrebbero già installato l’hardware necessario per il loro controllo remoto e wireless senza saperlo, venendo identificate con un indirizzo MAC, che consente di differenziare la trasmissione dei dati da alcuni individui ad altri.

Il protocollo TS-OOK può trasmettere le intestazioni dei pacchetti di dati in modo simile a come farebbe il modello di comunicazione client/server su Internet. I dati inviati con l’identificatore MAC di ogni persona vengono probabilmente ricevuti dal proprio telefono cellulare ed inviati tramite Internet ad un server con un enorme database, per la gestione el’amministrazione con tecniche di Big-Data e Intelligenza Artificiale.

Gli impulsi captati da alcuni dispositivi di misurazione Geiger potrebbero assomigliare ai segnali TS-OOK con i quali si potrebbero trasmettere le operazioni di attivazione e programmazione delle nanostrutture dei dispositivi digrafene inoculato.

Anche se non è stato ancora possibile corroborare questo (a causa della mancanza di mezzi e specialisti per la sua analisi), fornisce un punto di partenza per l’osservazione dei segnali e la loro decodifica, che aggiungerebbe ulteriori prove della molto probabile presenza invasiva di biosensori, nanonodi nanotecnologia del grafene, finalizzata al controllo dellapopolazione tramite neuromodulazione.

Veronica Baker

Sapete che cos'è la "PARALISI IMMUNITARIA"? É la riduzione della risposta immunologica, a seguito di somministrazione di elevate dosi di antigene. Un effetto simile sia ha con la "tolleranza immunologica". Essa viene sfruttata nei trapianti d'organo per evitare il rigetto (con gli immunosoppressori). Due facce della stessa medaglia.

(Tiziana de Felice, Medico)

Praticamente la paralisi immunitaria viene indotta per evitare il rigetto dei corpi estranei (nanochip e grafene) introdotti col "vaccino". Questa è un'intuizione GENIALE. Non, dunque, un effetto collaterale imprevisto, bensì un effetto farmacologico ricercato e necessario per la fusione dei nuovi impianti biotecnologici con le cellule neurali.

Grafene nei sieri sperimentali, nei tamponi, nelle soluzioni fisiologiche e nelle mascherine. Per quale motivo? Ve lo spieghiamo nel video.

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

29 commenti:

  1. Il graphene nel siero di lunga vita è confermato anche dai laboratori dell'ospedale Cardarelli di Napoli.

    https://e1.pcloud.link/publink/show?code=XZHalFZw4FhxccUds7YA9Ql7Cp21VtYKPEk

    RispondiElimina
  2. COMIRNATY CONTIENE CONTIENE OSSIDO DI GRAFENE E NON SOLO — OSPEDALE CARDARELLI: RILEVAZIONE DI GRAPHENE IN UN CAMPIONE DI SOSPENSIONE IN ACQUA E RILEVAZIONE DI BIOSSIDO DI SILICIO IN UN CAMPIONE DI SOSPENSIONE IN ACQUA.

    Le analisi effettuate al microscopio elettronico e spettrometria eseguite dall'ingegnere Vincenzo Marcello Bellini, laurea in bioingegneria genetica e molecoalre, non lasciano scampo al siero magico sviluppato da Pfizer-Biontech. Le analisi sono state svolte presso Antonio Cardarelli, Azienda Ospedaliera - Dipartimento Tecnologie Avanzate di Napoli.

    https://e1.pcloud.link/publink/show?code=XZHalFZw4FhxccUds7YA9Ql7Cp21VtYKPEk

    RispondiElimina
  3. Purtroppo, però, il fatto che l'origine e la tracciabilità siano classificate come "sconosciute" può permettere alla "disinformacija" di negare tutto, come al solito. Del resto l'analisi è datata luglio 2021, e non ha avuto séguito. Anche ammesso che alla cosa fosse dato un minimo di risalto, cosa già di per sé proibitiva, non sposterebbe una virgola, la gente è troppo inebetita.

    RispondiElimina
  4. A proposito del dottor (?)Biscardi

    https://lacrunadellago.net/2022/01/13/la-morte-di-domenico-biscardi-lultima-psy-op-della-falsa-controinformazione/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il pavimento della chiesa del funerale è una scacchiera.

      (ho altri dubbi su di lui ma ora non li enuncio)

      Elimina
    2. Oggi, 17 gennaio 2022, mio fratello ed io, ci siamo recati presso la "Farmacia C." di Bordighera per l'inoculazione coatta (per Antonio) imposta dal Ministero dell'Istruzione. Abbiamo chiesto la prescrizione medica, che il medico vaccinatore si è rifiutato di preparare, in violazione delle leggi europee nonché delle note AIFA. Lo staff, riunito al completo, anzi pretendeva che mio fratello firmasse seduta stante il consenso informato, mallevando così tutti (Ministero della Sanità, Ministero dell'Interno e medico vaccinatore) da qualsivoglia responsabilità penale e civile, in caso di reazioni avverse o decesso da inoculo. A quel punto abbiamo chiesto l'intervento del Carabinieri, i quali, giunti sul posto, hanno cristallizzato la situazione, redigendo un verbale che, insieme alle registrazioni audio, sarà usato per un doveroso ricorso in caso di illegale sospensione dal lavoro. Il capopattuglia dei militari dell'Arma (vaccinato) ha giustamente osservato che il siero uccide il sistema immunitario.

      https://rumble.com/vs1v3d-il-siero-sperimentale-richiede-prescrizione-medica.html

      Elimina
    3. Non vorrei sembrare invadente, ma le registrazioni audio in presenza dei caramba sono permesse ? O bisogna registrare di nascosto (lo chiedo perchè sono un over 50')?

      Elimina
    4. Per non commettere reato di illecite interferenze nella vita privata, devi assolutamente essere presente al momento della conversazione. Non importa se non stai parlando: l’importante è che chi viene registrato percepisce la tua presenza fisica e sa che stai ascoltando la conversazione. Proprio in ragione della tua presenza, lui saprà in partenza ciò che vuol dirti e ciò che non vuole. Non puoi invece registrare una conversazione che si tiene tra altre persone mentre tu sei altrove.

      Elimina
  5. Sarebbe interessante sapere se il capopattuglia ha preso coscienza della funzione "immunicida" dei sieri soltanto ex post, o se lo sapeva anche prima di farsi inoculare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che ho potuto intuire (anche perché mi ha detto che pure lui ha delle perplessità) lo sapeva già prima, ma essendo sotto ricatto, ha rischiato.

      Elimina
  6. Mi fa piacere constatare che anche altri stiano arrivando alla verità sul caso Biscardi. Lo studio di cui parlava Biscardi sul grafene nei vaccini firmato da un inesistente ingegner Bellini per il Cardarelli di Napoli non è altro che il plagio dello studio vero ed autentico firmato dal dottor Pablo Campra dell'Università di Almeria che è stato il primo vero scienziato a dimostrare la presenza del grafene nei sieri sperimentali. Non esiste nessun ingegner Bellini specializzato in bioingegneria che lavori al Cardarelli di Napoli! Capite cosa ha fatto questa gente? Hanno preso lo studio originale del dottor Campra, lo hanno copiato, si sono inventati il personaggio dell'ingegner Bellini dando così all'avversario la possibilità di dire che la ricerca sul grafene nei vaccini è tutta una bufala.

    Iniziate a comprendere che tipo di operazione è stata messa in piedi? Questa storia di Biscardi non è un "accanimento" come qualche sciocco pappagallo continua a ripetere. Questa storia del caso Biscardi è fondamentale perché qualcuno qui ha elaborato una polpetta avvelenata per screditare la vera ricerca scientifica di veri biologi che hanno dimostrato come il cartello farmaceutico di Bill Gates abbia messo nei sieri una sostanza letale pensata per distruggere il nostro sistema immunitario. Questa è una battaglia fondamentale. Se lasciamo accostare Biscardi, finto medico e finto scienziato, a Pablo Campra, Luis Sevillano e Luis Delgado, veri scienziati, distruggiamo completamente il lavoro dei secondi.

    Sono consapevole di aver preso una strada impopolare ma al tempo stesso sono consapevole di aver preso la strada giusta. Questa truffa andava denunciata. Non possiamo permettere a ciarlatani ed infiltrati di macchiare il serio lavoro scientifico fatto da altri, minandone la credibilità. La verità comunque sta emergendo e coloro che hanno messo in moto la macchina del fango per diffamare chi ha detto il vero sul caso Biscardi riceveranno tutto indietro con gli interessi.
    https://t.me/GiancarloLuzzi/4090

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora adesso Biscardi potrebbe stare a lavorare in un ufficio con la Solesin, chissà dove, oppure è morto per davvero?

      Elimina
    2. Anche questa "veronica baker"(dottoressa),che ha pubblicato il video di Biscardi nel suo blog, chi é ?
      Io ho cercato su google e ho trovato soltanto una ragazza americana che si chiama così, morta ammazzata in un parcheggio ; poi una specie di attivista anch' essa americana che si diverte a scalare le rupi, e una giornalista sempre americana : tutte non c'entrano un tubo con la veronica baker di cui parla Marcianò. Insomma questa è una blogger che non ci mette la faccia, e invece dovrebbe viste le notizie che divulga. Della serie..."facciamo a fidasse".











      Elimina
  7. Rosario, ma è morto anche il magistrato Paolo Ferraro?

    RispondiElimina
  8. Googlando esce come data della morte: 2 novembre 1902... (Favara, 25 dicembre 1870 – Agrigento, 2 novembre 1902).

    RispondiElimina
  9. Ecco come si esprime il dott. Delgado riguardo al dottor Biscardi ed al dottor Noack:
    “(min.11:50) …Quindi il medico italiano ha trovato anche lui la stessa cosa, l’ossido di grafene, e quello che abbiamo scoperto nei vaccini; e doveva riferirlo al Parlamento europeo.
    Ma il fatto è che è stato trovato morto.
    Nessuno sa che cosa sia successo.
    E adesso è morto anche il presidente del Parlamento europeo.
    E queste sono persone che si sono pronunciate contro questi colpi. (omissis) … E il medico italiano Domenico Biscardi e Andreas Noack, anch’essi morti, parlavano di ossido di grafene nelle fiale…”.
    https://rumble.com/vsowai-ricardo-delgado-temo-per-la-mia-vita-il-dottore-biscradi-stato-trovato-mort.html

    RispondiElimina
  10. Non che sia una sorpresa, ma nel Burlamento itagliano si sono già portati avanti col lavoro...

    https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2022/01/stato-di-mergenza-fino-al-31-docembre.html

    RispondiElimina
  11. Il 17 gennaio 2022, mio fratello ed io, ci siamo recati presso la "Farmacia C." di Bordighera per l'inoculazione coatta (per Antonio) imposta dal Ministero dell'Istruzione. Abbiamo chiesto la prescrizione medica, che il medico vaccinatore si è rifiutato di preparare, in violazione delle leggi europee nonché delle note AIFA. Lo staff, riunito al completo, anzi pretendeva che mio fratello firmasse seduta stante il consenso informato, mallevando così tutti (Ministero della Sanità, Ministero dell'Interno e medico vaccinatore) da qualsivoglia responsabilità penale e civile, in caso di reazioni avverse o decesso da inoculo. A quel punto abbiamo richiesto l'intervento del Carabinieri, i quali, giunti sul posto, hanno cristallizzato la situazione, redigendo un verbale che, insieme alle registrazioni audio, sarà usato per un doveroso ricorso in caso di illegale sospensione dal lavoro. Il capopattuglia dei militari dell'Arma (vaccinato) ha giustamente osservato che il siero uccide il sistema immunitario.
    Nota: rientro da un blocco di un mese. Seguitemi comunque su Telegram. Qui: https://t.me/TEnemy

    RispondiElimina
  12. 22/01/2022, 13:30, Andria (BT): sto rilevando emissioni di onde elettromagnetiche nella misura di 250 mTesla, contro valori che ordinariamente sono tra i 30 e i 50. Tutti gli apparecchi sono in modalità aereo e non ci sono forni a microonde accesi.

    RispondiElimina
  13. Dittatura vaccinal-militare in Ruanda; mi rammenta qualcosa...

    "C’è da capire se il Rwanda sia, a questo punto, l’avanguardia di ciò che potrebbe succedere nel mondo sviluppato: iniezioni mRNA casa per casa, praticate da uomini armati"

    https://www.renovatio21.com/il-ruanda-ha-cominciato-le-vaccinazioni-forzate/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Lupo. Ora la gente deve capire che la marchiatura obbligatoria serve a ben altri scopi che a quello filantropico-sanitario. E' talmente evidente!

      Elimina
    2. Il fatto è che è TROPPO evidente... per questo gli zombie non se ne accorgeranno mai... i sieri, poi, li "zombificheranno" ancora di più di quanto abbiano potuto fare finora irrorazioni di nanoparticolato, tv spazzatura, circo "pallonistico", smartphone, (a)social network, ecc.

      Inoltre per voler vedere la cruda realtà dei fatti ci vuole una buona dose di forza interiore. La maggior parte della gente preferisce chiudere entrambi gli occhî in un torpido sonno instupidente, come i compagni di Ulisse nell'isola dei Lotofagi.

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...