domenica 12 agosto 2018

Una proposta concreta

Non esistono poteri buoni. (Fabrizio De André)

È prova di una mente semplice e molto primitiva che uno desideri di pensare come le masse o la maggioranza, semplicemente perché la maggioranza è maggioranza. La verità non cambia, perché è o non è creduta dalla maggioranza delle persone. (Giordano Bruno)



Molti continuano a chiedersi come si possa contrastare in modo efficace la geoingegneria clandestina. Siamo sinceri: la sfida è impari e le possibilità di spuntarla sembrano ridotte al lumicino, visto l’abnorme dispiegamento di forze messo in campo dai criminali e dai loro innumerevoli collaborazionisti.

Un passo nella giusta direzione potrebbe essere quello che di seguito indichiamo, se questo governo, come quelli che l’hanno preceduto, non fosse formato da fantocci al servizio delle sedicenti élites. Sono pupazzi che, di là dalle reboanti promesse elettorali, hanno dimostrato e stanno dimostrando di essere dei demagoghi spocchiosi e fatui. La “politica” del console Salvini, che ha abiurato la sua interrogazione alla Commissione europea, è tutta una sfilza di proclami magniloquenti, di interviste strapaesane, di interventi a base di salsicce, lasagne ed agnolotti. Alcune sue iniziative sono lodevoli, ma sono gocce nell’oceano e soprattutto sono trovate propagandistiche per conservare ed accrescere il consenso.



L’ideale sarebbe una rivoluzione copernicana, emancipandosi dal “debito pubblico” (leggi signoraggio bancario), dalla cricca negazionista incistata nei ministeri, dalla magistratura iniqua e corrotta, dai trattati internazionali, dalla N.A.T.O., dall’Unione europea, dall’O.N.U. etc. L’ideale sarebbe un totale cambiamento di forma mentis e di approccio ai problemi, ma per ora si potrebbe dare un segno di buona volontà, cominciando ad eliminare le accise preistoriche sui carburanti per auto e motoveicoli. Nel frattempo bisognerebbe tassare i nocivi carburanti avio. Sarebbe un primo colpo ben assestato all’aviazione commerciale in prima linea nella devastazione ambientale e nell’assalto alla salute. Inoltre se ne ricaverebbero somme ingenti, visto l’indiavolato traffico aereo civile.

Purtroppo l’esecutivo presieduto da Giuseppe Conte, informato sulla biogeoingegneria bellica, nicchia su questa come su tutte le altre azioni utili, anzi necessarie ad un reale miglioramento della situazione generale, una situazione ogni giorno che passa sempre più rovinosa, sempre più compromessa.


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

93 commenti:

  1. sempre detto che di caio e salviettino sono marionette in mano ai master of puppets, in italia non cambierà mai niente, questa penisola dimenticata dalle grazie di Dio è destinata a sprofondare su se stessa come una nave che affonda ,l'italia sta esalando i suoli ultimi respiri , ancora qualche anno in questa situazione stagnante, sempre più poveri, sempre piu ingiustizie, sempre piu famiglie in mezzo ad una strada, la legge che favorisce i criminali e punisce le persone innocenti, schiavi di un sistema malato che deve essere fermato, l'europa l'euro la nato l'onu sono un cancro, se non si capisce che la ripresa è nell'essere dei veri patrioti e tornare ad uno stato sovrano e moneta sovrana è finita presto ci sarà solo caos per le strade e nessun futuro per noi per i nostri figli e i nostri nipoti, ci porteranno via anche quel poco che ci avevano lasciato i nostri genitori, nonni ecc, stanno distruggendo la famiglia e i suoi valori, al suo posto solo uomini e donne di plastica con un solo cervello in comune pronti alle peggio nefandezze pur di arrivare ai loro loschi obbiettivi, e salviettino mi spiace dirlo tra tutti i porci che hanno sono andati al governo in tutti questi anni, lui è quello piu si prostra ai piedi dei poteri forti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. statoassassinomenzognero.....non per difendere Salvini ma semplicemente la verità : hai detto una marea di cazzate !

      Elimina
    2. illuso il tuo salviettino è un piegato a 90° ai poteri forti, come tutti nessuno escluso, perchè non si entra nelle stanze del potere senza prima chiedere il permesso a chi sta sopra, salvini il cicciobello di maio, posso muoversi si, ma solo nel percorso che gli è stato già tracciato dai bank family of diamonds, vedremo nel 2020 se sarà cambiato qualcosa per l'italia o no, io ti dico che andrà sempre peggio, ma sarò felicissimo di sbagliarmi, ma vedi certe foto, certi gesti, certe strette di mano, parlano chiaro piu di qualsiasi altra cosa, con questo le auguro buona serata cordiali saluti

      Elimina
    3. Il "mio salviettino" intanto è l' unico che fa qualcosa di buono per l' Italia : riduzione dell' 80% degli sbarchi di clandestini sulle nostre coste stroncando il business di mafia, coop rosse, di scafisti e trfficanti di essere umani, riduzione della diaria per il mantenimento dei fancazzisti africani che scappano dalla guerra in Siria, accordi con i paesi di appartenenza per rimpatriare i clandestini, accordi con la Libia per fermare e soccorrere i naufraghi strappandoli ai trafficanti umanitari delle ONG, sequestri ingenti ai mafiosi, lotta alle demenziali e perverse teorie gender e abolizione nei documenti delle diciture "genitore1" e "genitore2" e ripristino di quelle di Mamma e Papà, nuove leggi a favore della legittima difesa per non vedersi incriminare e condannare a pagare anche i "danni" a chi è entrato in casa tua per rubare o peggio, totale cambio dei rapporti con l' UE che ora si vede costretta per la prima volta ad assecondare le volontà del nuovo governo italiano, e non più a continuare a dare ordini come faceva con quello di renzi, e, dulcis in fundo, la recentissima procedura di revoca delle concessioni ad Autostrade Italia dei benetton : non c'è che dire, proprio un gran favore ai poteri forti, proprio un prostrarsi a 90° alle élite. Ci hai proprio preso statoassassinoemenzognero !

      Elimina
  2. Tutto cambiera' all' improvviso... manca poco... it goes around comes around!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo amico mio, qui la situazione è preoccupante, non si capisce più niente e la gente ogni giorno diventa sempre più demente,stamattina ero in macchina una donna al volante mi sorpassa aveva il suo bimbo sulle gambe mentre guidava e parlava al telefono,la gente litiga per poco basta anche uno sguardo che scattano come pazzi si ammazzano di botte, tutti nervosi, ma sopratutto e questa è la cosa più preoccupante : nessuno sorride piu! ,la gente ha smesso di sorridere...
      cordiali saluti e buona vita

      Elimina
    2. potresti essere meno ermetico? spiegarti meglio? grazie

      Elimina
  3. Ciao Rosario



    L'appuntamento è stato fissato. Il luogo é noto.



    Matrix è strutturata per la mente fisica pertanto ogni possibile reazione é stata preventivamente studiata, ogni controreazione é  pianificata. É stata creata apposta per sottomettere e controllare l'umanità. La psicologia umana facilmente manipolabile.



    Non esiste alcuna soluzione per contrastare le scie chimiche anche perché fanno parte di un progetto vastissimo, sono impegnate forze oscure al di fuori di questo mondo. Tutto lo scibile umano è infiltrato da Matrix, anzi sono parte di Matrix.



    Tutti gli ultimi programmi di Matrix sono orientati ad "occupare" la mente fisica in modo che nessuno abbia la possibilità di riflettere, pensare e soprattutto sognare ed agire.

    I sogni sono ridotti al materiale.



    Smantellare Matrix sarebbe un gioco da ragazzi se ognuno invece di agire per convenienza agisse secondo coscienza, ma la Paura la fa da padrona e cosi nulla cambia.



    Pensare ad azioni di contrasto é perdita di tempo, meglio sfruttarlo a comprendere sé stessi ed acquisire comprensione degli altri.



    In quarta densità regna la Compassione, ho avuto esperienza di ciò, qui non è possibile vivere in quel modo, significa che ognuno legge i pensieri degli altri e la guardia é abbassata perché non necessaria. Qui si sarebbe in costante pericolo, si deve vivere con la guardia alta, competizione ed aggressività miste a ferocia la fanno da padrone.



    Quindi saranno estremamente pochi quelli che procederanno, una possibilità sarà data, un'alternativa per recuperare il cammino interrotto. Scelta difficilissima anche alle densità superiori, si comprenderà che il Libero Arbitrio sarà sospeso, ma una possibilità, unica, per comprendere la Vita e riallinearsi sarà offerta.

    Non so come e quando con precisione, anche se ho il periodo, che tengo per me



    Dappertutto la vita é sconvolta compresa la Terra, si é  seriamente al limite.



    Gli insegnamenti e le guide non mancano, se usaste la Coscienza sareste in grado di vederle e parlarci.



    In questo momento le porte sono spalancate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo scrivo rispettosamente, ma vi piace fare i misteriosi? se avete cose da comunicare non potreste essere chiari? queste specie di profezie non capisco proprio a che servono, ma sarò io che sono duro e non c'arrivo.

      Elimina
    2. Errante, io non sono d'accordo con la tua visione delle cose.

      Elimina
  4. Ciao se ho capito bene dici di sviluppare più la nostra coscienza e la nostra anima che il nostro fisico il nostro corpo materiale,potresti darci qualche altro spunto di riflessione per favore?

    RispondiElimina
  5. Qui il problema è.... the money the law and the justice..per la maggior parte delle persone che vivono in occidente !.....poco fa leggevo del disastro umanitario in Yemen...e le missioni "spaziose" costosissime...soldi soldi soldi...poi morte morte morte....un bel casino on the earth ! a sto punto non so come sovvertire la merda globale !

    RispondiElimina
  6. In risposta ad Errante, concordo con Rosario a non condividere il tuo pensiero. Un conto è la visione soprannaturale della vita, dell'esistenza del creato e dell'anima. Ma sfortunatamente ci tocca affrontare una realtà che certamente la nostra coscienza fatica ad accettare. Il rischio serio è che per non soffrire si smetta di ascoltare la propria coscienza e si accetti tutto o peggio si partecipi al disastro per quieto vivere. E questo fatto finisce per contagiare anche altre coscienze. "Se tacciono gli altri, perché mi devo impegnare io?". Ciò a cui si assiste è un dominio globale dei milioni di coscienze ad opere della élite che vuole tutto per sé, in virtù anche probabilmente di una devozione al Male. Il risultato è spesso che molti finiscano per diventare gli ingranaggi inconsapevoli di questa macchina del male, semplicemente perché hanno messo la museruola alla propria coscienza. Poi ci sono quelli che l' hanno foderata di lardo e sostituita con un ammasso di letame che amano diffondere a piene mani su chi si impegna tutti i giorni per smascherare le menzogne.

    RispondiElimina
  7. Tutto questo è scandaloso e siamo tutti vittime di una spaventosa dissonanza cognitiva che ci IMPEDISCE di
    VEDERE QUELLO CHE VEDIAMO, dunque VEDIAMO ma allo stesso dobbiamo convincerci che "NON ESISTE".
    Il condizionamento è stato così potente che oggi sono gli stessi cittadini a perpetrare la menzogna, autoconvincendosi
    che tutto è normale e che chi afferma il contrario è solo un drogato paranoico.
    Un segno ALLARMANTE del grado di APATIA A TUTTO nel quale siamo ormai stati precipitati.

    RispondiElimina
  8. La “politica” oggigiorno è essenzialmente una farsa, una miserabile recita.
    La sorte dei comuni esseri umani (noi) e del pianeta tutto, viene già decisa altrove. In riservatissimi ritrovi d’élite, ove “gli indegni” discutono il da farsi. No, non mi riferisco al rotary od anche al bilderberg! Questi sono soltanto circoli di trasmissione degli ordini; nei quali quelli che stanno sotto, come salvini, ricevono le giuste disposizioni.

    Ahinoi, non se ne salva manco mezzo.

    RispondiElimina
  9. Disastro di Genova... solo colpa della mancata manutenzione o insufficiente manutenzione, oppure no?

    Elementi ci direbbero di si...

    ... ma altri "segnali" soliti e "insoliti" no, cosa dire di:

    I - orario disastro... le 11 e qualche cosa
    II - le vittime inizialmente indicate n. 11
    III - nel unico video virale amatoriale, si vede che mentre crolla la navata alta del ponte... ci sono 2 lampi di luce bianca provenire dal basso (fulmini? non penso proprio... armi ad energia diretta? boh, ma ormai è e sarebbe la moda).

    RispondiElimina
  10. Un testo che mi piace, recente, è Senza dio ne stato di Mezzosangue. Non vado matto del rap, ma dice cose serie: "Gli occhi per guardare il nulla e non vedi quanto andiamo a fondo". Ma è solo una canzone che non cambia nulla, anche qui il deismo verso musicisti rovina tutto. molti dopo averlo cantato saranno già a posto con la coscienza: come il punk anni fa. Poi ci son quelli che viaggiano tra i mondi,quelli che si affidano a guru, sette, angeli e quelli che vedono solo cose buone. Questi non risolvono problemi, li fanno persistere.
    Io francamente col livello medio culturale che ci troviamo intorno, ho perso le speranze, io stesso fatico a cambiare dalla radice. La società di massa è una rete e rende tutti legati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse perchè non c'è una soluzione a tutto questo...chi lo sa..da quel poco che ho capito (da quando mi sono risvegliato) che le persone non li puoi svegliare, si svegliano solo chi è predisposto, quindi non possiamo contare sulla massa, sui politici ahahaha mi vien da ridere meglio avere a che fare con una pestilenza che contare sui nostri luridi sporchi politici, a questo punto su chi possiamo contare? su noi stessi? forse..ma siamo troppo pochi...

      Elimina
  11. Ho guardato più volte il video: due forti lampi si intravvedono benissimo...ma non era già crollata la campata centrale? Nel video si distingue fin dall'inizio il 'moncone' del ponte. O sono io che ci vedo male?

    RispondiElimina
  12. Non si capisce bene che cosa abbia ripreso quel video. Si vede confusamente una struttura più alta del ponte già crollato: che cos'è? In tutti i casi due lampi si scorgono dopo l'avvenuto crollo... e le esclamazioni disperate del testimone si avvertono prima dei lampi e stanno ad indicare che la disgrazia è già avvenuta...

    RispondiElimina
  13. Il filmato è stato, con molta probabilità, realizzato appositamente. Al solito modo... in stile false glag, far vedere e non far vedere e creare spannung sul fatto, tanto che la voce pare essere stata aggiunta dopo, per coprire i rumori di fondo con le esplosioni probabili, che pare si sentano. Che strano che la voce sembri essere quella di Giacomi Poretti, ex del gruppo Aldo, Giovanni e Giacomo. Un attore.

    Grado, scomparsi 300 chili di tritolo dai fondali. La Procura avvia le verifiche

    RispondiElimina
  14. Ripubblico questo intervento, prontamente rimosso da Facebook:

    E' chiaro che la magistratura non accerterà mai la verità. Soprattutto quella di Genova, che già conosco e che, tra le altre cose, mi accusa di rapina a mano armata mai avvenuta. Se i poteri occulti hanno deciso che il ponte doveva crollare, i togati non batteranno ciglio.

    Il filmato è stato, con molta probabilità, realizzato appositamente. Al solito modo... in stile false glag, far vedere e non far vedere e creare spannung sul fatto, tanto che la voce pare essere stata aggiunta dopo, per coprire i rumori di fondo con le esplosioni probabili, che pare si sentano.

    La Liguria pare essere proprio una regione da sacrificare. Non so dirti se ci sia stato il dolo ma dopo i nubifragi degli scorsi anni penso che nella mia regione le disgrazie assumano un significato diverso da quanto potrebbero assumerne in altre. Come ha scritto ultimamente anche mio fratello Antonio, tra lo scontro di due logge mondialiste la liguria può, nel panorama nazionale, configurarsi come spartiacque o una specie di Rubicone per le forze antagoniste al potere.

    Indovinate chi ha effettuato le riprese del ponte che crolla? Davide Di Giorgio. In tutta evidenza un esponente di una certa corrente di pensiero che ben conosciamo.

    https://www.facebook.com/digio1988/videos/10216940507334688/

    Il suo profilo:

    Technical Service Desk presso Ansaldo Energia
    Precedentemente Help Desk/Technical Support presso Selex ES
    Precedentemente Animatore scientifico presso Festival della Scienza
    No alle pseudoscienze: https://www.facebook.com/NoAllePseudoscienze/

    https://www.facebook.com/digio1988

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma chi conosce DDG si renderà conto se la voce è la sua o meno, no? Addirittura Giacomino?

      Elimina
    2. dopo aver visto il profilo del tizio in questione,mi viene in mente una famosa canzone ,che vorrei accennare per degustare i vostri palati fini:

      E nei salotti c'è un gran da fare
      Tra finti amici e finta complicità
      Io ti conosco mascherina ti conosco
      Ti riconosco mascherina ti conosco
      Mediatizzati da ogni canale
      ne scopro sempre di più
      Regnano nel mondo del virtuale
      E fanno a gara di popolarità
      Io vi conosco
      mascherina vi conosco
      Non vi capisco
      mascherine ma vi conosco
      Oppoppopo oppoppopo
      Canzone per chi non dice le cose in faccia
      Non chiedo che tu mi prenda tra le tue braccia sai
      Vorrei che tu me la raccontassi giusta
      Vuoi farmi il pacco? Poi dimmi perché
      Nella mia testa vedrò cose più vere
      E ti conosco
      mascherina ti conosco
      Ti riconosco
      mascherina ti conosco

      Elimina
  15. Ancora una volta il c'è lo zampino del grande occhio vero rosario?

    RispondiElimina
  16. Grazie Rosario, informazioni quanto mai preziose sul triste fatto di Genova. I dubbi sono sorti subito anche a me, poco credibile il video e soprattutto il commento di chi l'ha girato. Fosse capitato a me di trovarmi a poche centinaia di metri da un simile disastro, la prima cosa a cui avrei pensato sarebbe stato il cercare di fuggire, non di riprendere una tale scena. Poi ci racconta che stava filmando la pioggia. Poco credibile. Vedi crollare un pezzo di ponte su cui sei ( o ci sei molto vicino ) e non chiami la polizia, un' autorità di p.s. ? O non cerchi una via di fuga? Poi i bagliori dal basso... Da quando i fulmini vengono da terra? Poi comunque credo anche io che Genova sia uno spartiacque tra fazioni di poteri dominanti. A cominciare dai fatti del 2001 e le mattanze che hanno fatto vittime tra manifestanti pacifici e lasciato impuniti i devastatori black block. Mattanze preordinate, per dare segnali a chi di dovere. E in seguito i numerosi disastri pluviali. Non dimentichiamo che Grillo, burattino della loggia Casaleggio And co. è genovese... E guarda un po' ora i 5 stelle governano... Molti dubbi sorgono, ma temo anche io che la verità, come da sempre in Italia, non verrà mai fuori.

    RispondiElimina
  17. Giusto il tuo ultimo articolo : Armi laser e roghi ! ..Rosario..non è che sei (ripeto) un agente anticipatore ? ahahha !!

    Solo poco fa ho visto il primo video in assoluto sul ponte,ignaro delle notizie sulla tragedia a parte il numero delle vittime, quello dell'animatore pseudo scientifico...lui. davvero mostruoso se tutto fosse "artefatto",gia è mostruoso vedere il ponte che cade. Sentivo poi parlare in radio che alcuni luminari architetti stentano a capire,facendo il paragone con ponti centenari che stanno bene di salute,e che non pensano sia problema di manutenzione ( qui si aprono ore ed ore di dibattito )

    QUella specie di "fulmini"..mi sembra di averli gia visti in altre catasrofi che si vedono sul web.

    Ma che coincidenza l'autore del video ! Rosario ma hai un fiuto altamente antimassonico !
    Ma la foto del ponte ,sul profilo facebook,immagino sia recente ?


    Povere vittime ! che fine atroce ! e involontaria (la cosa brutta !)

    RispondiElimina
  18. ...i flussi migratori..i corridoi umanitari..i ponti interrotti..

    RispondiElimina
  19. Tra il 1857 e il 1858, a Ginevra accaddero due fatti d’importanza fondamentali, attraverso le cui lenti dovremmo rivedere la storia di quegli anni e trarre una lezione per riscrivere anche quella dei nostri giorni. Il 21 giugno 1857 ci fu la fusione delle diverse logge massoniche; in quegli anni fu presa la decisone di erigere un tempio unico dell’Oriente Massonico nella città di Roma, la cui prima pietra fu posta il 19 luglio 1858.
    In questi anni caldi, il signor Pèrusson, «antico Venerabile della perfetta uguaglianza»1, in una sua pubblicazione scriveva: «La Roma calvinista aspirava a divenire eziandio la Roma massonica»2 ed è vero che i protestanti più accesi furono anche zelantissimi massoni.
    Con l’unità di tutte le logge e l’erigendo tempio, la Massoneria europea dichiarava guerra al Cattolicesimo. Non poteva essere diversamente visto che la “religione” massonica era stata condannata fin dal 1738 dal papa Clemente VII. In seguito i vari Pontefici che si succedettero fino a Pio IX si pronunciarono con ben sei diversi documenti pontifici contrari alla setta. Tutto ciò convinse coloro che si riconoscevano sotto i simboli della squadra e del compasso che non avrebbero mai potuto diffondere le loro idee, senza prima combattere e magari eliminare la Chiesa di Cristo. Questa la vera chiave di lettura degli avvenimenti che solcarono la storia di quegli anni!

    RispondiElimina
  20. Sul ponte: esci a riprendere la pioggia?? Non perchè hai sentito il boato della prima parte di ponte che cade? Poi guardacaso la parte precisa sopra ferrovia e fiume, ad evitare catastrofi maggiori. Già basta sapere che i costi di manutenzione superano quelli di ricostruzione, una qualunque azienda lo butterebbe giù. Però sai che noia il rispetto delle leggi, la burocrazia, chiudere la strada, seguire le norme costa! Stessi discorsi per le torri gemelle. Inoltre stanno già demolendo i pezzi crollati, mentre Conte assicura "indagini". Ma su cosa si indaga se polverizzano il corpo del reato. Che fessi che siamo.

    RispondiElimina
  21. Insomma ci troviamo di fronte ad una faida ai massimi livelli. Come sbarazzarsi del mafiosissimo clan Benetton? Tirandogli giù un ponte della più grande importanza strategica e riversando addosso alla maledetta famiglia le ire del Governo e le maledizioni dei semplici cittadini. I pedaggi autostradali fanno troppo gola a qualcun altro, si vede. Il nanerottolo Brunetta si è schierato stamattina dalla parte dei Benetton...quali gli sviluppi di questa triste e macabra vicenda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito a farci le spese della gente innocente, leggendo tra le righe della cronaca secondaria ieri hanno svaligiato la casa dei genitori di Salvini e hanno piazzato un ordigno nella sede della lega nord di Treviso, davvero troppi tasselli per non pensare a delle semplici coincidenze

      Elimina
  22. Ogni volta che nasce un Governo nuovo in Italia,negli ultimi decenni...esso viene battezzato con grosse grane nazionali....ma forse "lo è sempre stato "...cosi i problemi si moltiplicano e si va avanti a oltranza..

    RispondiElimina
  23. A prescindere dalle cause che hanno determinato il crollo e di cui non sapremo mai la vera causa ne i responsabili (Ustica docet), dopo aver visto il video, ho interpretato i lampi che si vedono dopo il crollo come scariche elettriche dovute al tranciamento dei cavi della linea di alimentazione della ferrovia che corre sottostante il ponte. Per il resto non mi sento di fare valutazioni. Rimango perplesso sul fatto che si spendano disquisizioni pro TAV, pro Terzo Valico, pro pedemontane varie quando non sei sicuro neanche di riuscire ad arrivare al di la di un normale viadotto. Vi assicuro che il problema del ponte di Genova non è l'unico. Posso citare come esempio la E45 cesena-orte i cui viadotti sono, a vario titolo, in manutenzione da una quindicina di anni; oppure l'uscita Genova Est in direzione Livorno in cui ti ritrovi su un viadotto con un guardrail pensato per un'automobile degli anni 70 e con un salto di almeno 60 metri di sotto. Se hai la sfortuna di bucare una gomma e perdere il controllo del veicolo magari con un camper o un camion, il volo è garantito. ho altri esempi ma l'elenco diventerebbe troppo lungo. La cosa sicura è che siamo in mano a delinquenti che delle vite umane se ne fregano, l'importante è fare utili e dividendi. Leggi case farmaceutiche, compagnie petrolifere, industria chimica legata all'agricoltura etc. D'altronde, ti mettono gli additivi nei carburanti, ti mettono antenne a microonde in ogni angolo, rifiuti tossici sotto i campi e nefandezze varie, possiamo mai pensare che gli possano interessare una quarantina di vittime? Illusione e lacrime da coccodrillo sono l'unica cosa che possiamo aspettarci.
    Buonanotte resistenti.

    RispondiElimina
  24. Pare che Paolo Savona non sarebbe stato gradito dai massoni di cui fa parte Mattarella,in quanto Savona è un massone progressista,fa parte dell'Aspen Institute,detto dal ricercatore sardo Caria

    RispondiElimina
  25. Tutto è molto chiaro faide interne tra porci e i cittadini comuni come sempre ne fanno le spese

    RispondiElimina
  26. CROLLO DEL PONTE MORANDI - DEMOLIZIONE CONTROLLATA?

    Dall'analisi dell'unico video disponibile, sembra di poter evidenziare tre esplosioni che non hanno alcuna attinenza con fulmini o fenomeni simili. Risulta che i flash precedono il collasso della struttura, crollo che si sviluppa dapprima con il cedimento della sezione degli stralli in cemento precompresso e, successivamente, del pilone portante. Pochi istanti dopo una nube di detriti polverizzati (nel sottocodice della vulcanologia è definita "nube piroclastica") è scagliata a centinaia di metri di distanza dal viadotto. Questo fenomeno si verifica solo in due casi: a) eruzione vulcanica; b) demolizione controllata con nanotermite.

    https://youtu.be/31SzNvpMnDs


    BREAKDOWN OF THE BRIDGE MORANDI - CONTROLLED DEMOLITION?

    By means of the analysis of the only video available, it seems that we can see three explosions which don't depend on lightnings or similar phenomena. It turns out that the flashes precede the collapse of the structure, collapse that develops first with the yielding of the section of ties in prestressed concrete and, subsequently, of the load-bearing pillar. A few moments later a cloud of pulverized debris (in the language of volcanology is called "pyroclastic cloud") is hurled hundreds of meters away from the viaduct. This phenomenon occurs only in two cases: a) volcanic eruption; b) controlled demolition.

    RispondiElimina
  27. Il nome Morandi puo' essere un motivo, un riferimento ? come i ponti europei della Concordia ?....si potrebbe verificare se ci sono state rilevamenti tellurici !?...è proprio strano vedere crollare una struttura cosi grossa e forte !..incredibile ! povere anime !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vorrebbe Stefano (Felce e mirtillo)...

      Elimina
    2. Il ponte costruito dall'igegner Morandi ha un aspetto inquietante : le campate hanno l'aspetto di una squadra e di un compasso, fateci caso.

      Questo governo non piace ai piani alti ti cito da wikipedia: La Lega e il Movimento 5 Stelle hanno introdotto una clausola discriminante antimassonica (non possono entrare a far parte del governo soggetti che appartengono alla massoneria[47]) nel contratto tra loro stipulato in vista della formazione di un nuovo governo[48]. L'Alleanza massonica europea (che riunisce 34 Obbedienze di 14 paesi europei) ha emesso un comunicato stampa per ricordare che una discriminazione simile non è accettabile in una democrazia [..]

      Elimina
    3. sembra una cosa buona ,ma come si dice tra il dire e il fare.....

      Elimina
  28. Le riprese sono state effettuate dagli uffici di Ansaldo Energia. Per quale motivo Davide Di Giorgio ha rimosso le informazioni relative a questa azienda, visto che è qui che egli lavora?

    http://it.euronews.com/2018/08/14/crollo-del-ponte-a-genova-un-testimone-sembrava-un-film-

    Davide Di Giorgio - Il suo originale profilo conteneva queste informazioni, poi rimosse:

    Technical Service Desk presso Ansaldo Energia
    Precedentemente Help Desk/Technical Support presso Selex ES
    Precedentemente Animatore scientifico presso Festival della Scienza
    No alle pseudoscienze: https://www.facebook.com/NoAllePseudoscienze/

    https://www.facebook.com/digio1988

    RispondiElimina
  29. Hanno subito fatto un video riparatore... di una tipa che lavora all ikea,li vicino al ponte, e dice che le luci che si sono viste é l energia statica... ma che cosa ne puo' sapere (architetto dice lei...che va a buttare la pattumiera...) dell energia statica???- secondo me questi sono proprio pazzi!!

    RispondiElimina
  30. Intanto le immagini delle telecamere nei pressi del crollo sono state sequestrate a disposizione delle autorita'. Le vedremo mai ?...con tutta questa sorveglianza.....oppure vedremo tipo il Pentagono,cioè niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto... le vedremo... dopo che ci avranno messo le mani sopra... al che noi soliti visionari, malpensanti, pazzi e chi piu' ne ha piu' ne metta

      Elimina
  31. Festeggiavano...

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/benetton-festa-cortina-giorno-tragedia-1565992.html

    RispondiElimina
  32. Stavo ripensando al dramamtico evento di Genova in chiave simbolica, se ci avete fatto caso sulle banconote degli euro non ci sono effigiati personaggi famosi, ma ponti. Il crollo del viadotto non potrebbe significare un possibile prossimo crollo dell'Europa oppure dell'euro? Qui servirebbe zret, un saluto a tutti

    RispondiElimina
  33. che i soldi che hanno se li spendano tutti in medicine per il resto della loro vita

    RispondiElimina
  34. Cemento armato. Si chiama così perché il cemento, da solo, non può fungere da funzione portante, poiché resiste solo a carico di compressione e non a trazione. Per questo nel cemento (precompresso o meno) viene annegata una maglia di acciaio, composta da tondini di vario diametro (nervati dai primi anni settanta), staffe e reti (in genere per le solette). Perciò una struttura in cemento armato non è sicura al 100%, giacché se il cemento viene sottoposto ad un carico di trazione superiore a quella per cui è stato concepito, si frattura, lasciando libera l'armatura in acciaio di estendersi. Infatti l'acciaio resiste a carichi di trazione elevatissimi e non lavora adeguatamente se concepito per una struttura in cemento armato. Una costruzione resistente a sismi o carichi fuori progetto è una struttura interamente in acciaio. Normalmente, in questi casi, si tratta di putrelle verticali, orizzontali e rese elastiche e resistenti tramite le cosiddette controventature, che permettono quindi al manufatto di oscillare senza cedere. Il ponte Morandi era un ponte realizzato secondo il concetto della "precompressione". Che cos'è la precompressione? E' presto detto: per aumentare la resistenza del cemento alla trazione (come detto il cemento non ha una buona resistenza alla trazione) la trave, durante la fase di indurimento, viene sottoposta ad una preventiva trazione, cosicché, a fine fase di indurimento, risulterà "pre-compressa" e quindi con una riserva utile di carico alla trazione. Una struttura come il ponte sul Polcevera, quindi, per crollare, deve subire un danno grave ed irreversibile all'armatura d'acciaio. Per questo motivo è impossibile che il viadotto possa essere collassato su se stesso in pochi secondi senza una drammatica azione scatenante il collasso degli stralli precompressi. In una demolizione controllata i punti deboli della struttura sono i nodi di collegamento tra tiranti e pilone ed è lì che devono essere intervenuti per indurre il cedimento repentino della campata prima e dei tiranti (stralli) e pilone successivamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Video inappuntabile, grazie Ros come sempre per il tuo contributo al "diradamento delle nebbie", un caro saluto

      Elimina
    2. Ottima analisi, qui le tue competenze di geometra hanno avuto la loro utilità, grazie

      Elimina
  35. Come si prevedeva..non si hanno immagini del crollo...fin quando non vedo..non ci credo !

    Come mai i vertici di Autostrade non si impongono ?...ah si vero..bevevano champagne

    RispondiElimina
  36. Ricordate quando nei Simpson si riscontrarono alcune immagini poi realizzatesi nella realtà anni dopo... beh magari mi sbaglio, ma sabato ho visto una partita di serie A, e come ho visto il nuovo logo... mi è corso un brivido.

    Col senno di poi... sono andato a rivedermi alcune immagini del ponte crollato... e di nuovo il logo lega serie A 2018-9... una certa somiglianza c'è secondo me:

    jpg ponte:
    https://s.yimg.com/ny/api/res/1.2/njL0jh6CQG9YJAeGxSoMoQ--~A/YXBwaWQ9aGlnaGxhbmRlcjtzbT0xO3c9ODAw/http://media.zenfs.com/it-IT/homerun/huffpost_it_483/52019596991ad8e14532ebe397cc246a

    jpg logo A:
    https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/8/83/Serie_A_TIM_-_Logo_2018.svg/1200px-Serie_A_TIM_-_Logo_2018.svg.png

    Poi dalla pagina della presentazione del nuovo logo, datata 8 agosto:
    http://www.legaseriea.it/it/sala-stampa/notizie/info/la-lega-serie-a-rinnova-i-propri-loghi

    qui estrapoliamo una frase:

    Una linea giovane, un impatto immediato che racchiude nella semplicità e nella simmetria delle forme i colori della bandiera italiana, il prestigio dell’oro e l’autorevolezza della “A”, ribadendo il solido e rinnovato legame

    mi scuso per la lunghezza dei link

    RispondiElimina
  37. E' giocoforza supporre che tutti quanti sapessero dell'imminente e provocato crollo del ponte e cioè Governo, Società Autostrade e di conseguenza la famiglia Benetton.
    Se la sera prima del disastro una squadra di 'operai' lavorava sul ponte, ciò significa che la Società Autostrade era informata e collaborava al progetto del crollo. Insomma si presume, vista la concatenazione dei fatti, che si siano messi d'accordo tutti quanti prima.
    E' un progetto diabolico ovviamente che non si sa dove vada a parare. Mi fa venire in mente la faccenda di 'mani pulite': da un accadimento iniziale apparentemente fortuito innesca una spirale di sviluppi che andranno a sconquassare l'ordinamento preesistente. Guarda caso si tira in ballo adesso -vedi il 5Stelle Gianluigi Paragone- la faccenda delle privatizzazioni.
    E se questa fosse una scusa per qualche giro di vite? Non che mi dispiaccia se dovessero arrestare Prodi, d'Alema, Amato, Dini e banditi vari. Anzi. Ma tutto l'insieme appare torbido.
    E' del TG5 delle 13 di oggi l'intervista ad una testimone oculare che ha parlato di una 'luce immensa' e poi di un forte boato che hanno preceduto il crollo. Una donna del tutto alla buona e pertanto ingenua...Si può recuperare in rete quella intervista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua siamo di fronte a un nuovo probabilissimo inside job tutto fatto in Italia, qui ho trovato la testimonianza di una signora che abita nei pressi: https://www.youtube.com/watch?v=cCHCDhNGQXE Io spero in un miracolo che nelle prossime ore salti fuori qualche video amaatoriale in grado di chiarire la dinamica, il bagliore e i boati ricorrono nei racconti dei testimoni.

      Elimina
  38. aggiungo due cose che ho notato:
    quando guardavo su internet i video con le notizie per lungo tempo il numero delle vittime era 'a circa 22' la ricerca su google dava vari siti e testate fissi con questi titoli sul 22 (CIRCA, ma perché circa? Se dici circa la cifra la fai tonda, circa 10, circa 20, invece no: tutti fissati su circa 22, numero che ha significati simili al 11, immagino)
    Anche io ho visto i lampi e pensato male.
    Mi ha fatto pensare anche il fatto di un sopravvissuto al crollo con l'auto, venuto giù da 100m ma vivo: come è possibile? che razza di crollo è stato? Qualcuno lo sa spiegare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Specialmente su sky, prima davano 11 morti certi, poi in serata alle 20.30 parlavano di 22, ma facendo abbondantemente capire che anche da fonti ufficiali il numero era già maggiore...

      ... soliti segnali chiari per chi ha orecchie da intenditore... che qualcosa di anormale era capitato.

      Elimina
  39. curiose pure le parole dell imam che leggevo sul televideo sull'aspetto metaforico del ponte
    http://www.rainews.it/dl/rainews/media/esequie-Genoa-Cerimonia-musulmana-per-due-albanesi-tra-vittime-imam-ogni-ponte-che-crolla-crea-dolore-73f5bc91-8736-4485-8b5c-d4d93b7090d7.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. curioso anche l'esordio: "nel nome del dio unico" perché è anche lì che vogliono arrivare, un bel dio unico, una moneta unica, un mondo unico con un unico "uomo" al comando! (e tutti pecoroni e contenti)

      Elimina
  40. Boato fortissimo..le testimonianze in rete sul crollo del ponte.....ah questi BOATI !

    RispondiElimina
  41. Pare che l'intervista al camionista in estremis sul ponte..non abbia mai rilasciato dichiarazioni..come si vede in rete

    RispondiElimina
  42. Si vede bagliore sotto il ponte al minuto 2:09...nell'ora del crollo..poi il video si "ferma".

    https://www.youtube.com/watch?v=OldqWUpqbTs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è un elemento che per noi è di rilievo, ma purtroppo su questo stesso elemento chiunque può dirti quel che preferisce. Hanno fatto ben attenzione a non lasciare prove evidenti del crimine.

      Elimina
  43. tanto prima o poi si capira o uscira'...forse..un video scomodo...'che lo hanno fatto crollare !

    wtf : https://www.youtube.com/watch?v=JWpmwlSmX4g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. al che diranno che il tizio del video scomodo è un personaggio poco credibile che ha creato un video ad hoc artefatto (ovvero la realtà capovolta)

      oggi sentivo dire che al vaglio hanno 60 filmati da cui capire le cause... ma che c'è da capire, mica è la VAR che deve interpretare se su un presunto rigore uno si è buttato o se l'altro l'ha davvero spinto...

      ... è un crollo... se mi fai vedere le immagini VERE e REALI, vedo come è caduto... se invece aspetti e già sono passati giorni... forse vuol dire che quelle immagini vanno ritoccate ad uso e consumo.

      Elimina
  44. Anche l'ottimo Blondet preferisce non esporsi:

    "Diversi lettori complottisti mi subissano perché parli del complotto che ci sarebbe dietro il crollo del ponte: che dice dell’esplosione? Dei lampi? Del fatto che le telecamere di sorveglianza non hanno registrato nulla, che è stato un black-out, come ha spiegato il procuratore di Genova? Posso rispondervi: l’argomento non mi appassiona. Che l’azienda concessionaria abbia potuto cancellare i video per alleggerire le sue responsabilità, mi sembra persino il minimo.

    L’argomento non mi appassiona perché essendo vecchio, so che tutti i grandi attentati che hanno insanguinato l’Italia da Piazza Fontana in poi sono stati ”false flag”, nel senso che il sangue è scorso sì, ma non come raccontano le versioni ufficiali, per lo più confermate da processi infiniti e giudici le cui sentenze “bisogna rispettare”. Tutte e dico tutte: Piazza Fontana (1969), strage della Questura di Milano (1973 con la comparsa dell’anarchico Bertoli dal nulla), Piazza della Loggia (1974), strage dell’Italicus (1974) assassinio Moro (1978), strage di Bologna (1980), e sicuramente ne dimentico alcune, sono state deformate, insabbiate, falsificate da centinaia di interventi polizieschi e giudiziari.

    Alcune le ho seguite di persona come giornalista, e so di cosa parlo. Chi è troppo giovane, cerchi di recuperare “Strage a Brescia, Potere a Roma”, scritto da due giornalisti socialisti (Achille Lega e Giorgio Santerini), per farsi un’idea di chi ci fu dietro ìla strage di Piazza della Loggia: se lo trova, perché appena uscì qualcuno comprò tutte le copie.

    Parlate di complotti? Il complotto americano dell’11 Settembre, su cui ho scritto il primo saggio in Italia, è uno scherzo per chiarezza e limpidezza, al confronto di quelli italiani: gli autori e mmandatri avevvano addirittura scritto in un documento, Rebuilding The American Defense, quel che volevano fare, e si trovavano come viceministri al Pentagono quel giorno…insomma non vi rifaccio la storia.

    La storia dei false flag italiani è molto più celata, più sporca e indicibilE molto piùpericoloso parlarne. e. Soprattutto perché ciò che noi giornalisti vedevamo e capivamo, ma non ne avevamo le prove, era esposto alla magistratura [....]

    RispondiElimina
  45. Il 14 agosto 2018 a Genova è crollata una sezione di 250 metri del Ponte Morandi, autostrada a quattro corsie. Un ingegnere civile in pensione, specializzato nella costruzione di ponti, ha analizzato un video del crollo arrivando alla conclusione che il cedimento del ponte potrebbe essere stato causato da demolizione controlalta.

    https://youtu.be/epQXaNsoHDs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che poi non è che ci sia da essere ingegneri per capire che non è crollato da sé, né che la mancata manutenzione abbia simili conseguenze. Il problema è che la gente comune è di un'ignoranza spaventosa, abissale, roba da togliere il fiato e la speranza, gli adulti si differenziano dai bambini di 5 anni solo perché non credono più alla befana e a babbo natale, guidano la macchina e scopano scopano e scopano...

      Elimina
    2. https://www.youtube.com/watch?v=bK0OzAKETkA

      ..che bastardi i media..mandano le testmonianze comode a loro !....mi sa che i poteri massonici hanno parlato chiaro a tutti...hanno rotto il piffero comunque,che stanno rendendo la vita dura in italia...a peggiorare

      Elimina
  46. I luridi ..appena si formano grossi cumuli imbriferi..ci danno qualche minuto...per poi far fare il "lavoro antipioggia" ai residui di "condensa"..molto lunghe e mirate. Poi si capisce che spingendo all'interno del territorio i cumuli pesanti e appesantiti..creano le bombe d'acqua....questo è una delle operazioni.......machec...zo le dico a fare !

    CERCASI ACQUA NATURALE PIOVANA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo. Infatti ieri gli infami del meteo militare hanno previsto la scomparsa dei temporali di calore pomeridiani. Chissà come...

      Elimina
  47. ATTO VANDALICO AL CONTATORE DELL'ACQUA DI CASA MARCIANÒ

    Nella serata di lunedì, approfittando di una nostra breve assenza e violando la proprietà privata, ignoti sono entrati nell'autorimessa della palazzina ove risiediamo ed hanno danneggiato, tramite colpi di mazzetta, uno dei contatori dell'acqua potabile, cagionando una cospicua perdita ed allagando il magazzino retrostante e parte del garage. I tecnici del fornitore idrico confermano che non si tratta di guasto del manufatto, ma di atto vandalico. Un avvertimento mafioso che arriva da apparati dello Stato.

    RispondiElimina
  48. Quel mentecatto di Paolo Attivissimo (mi permetto di definirlo tale, visto che lui, riferendosi a me, ha usato questo termine), oltre che essere un infame è pure un cazzaro, visto che fa asserzioni senza fondamento. Infatti, nel caso del false flag parigino e del finto decesso di Valeria Solesin, egli riferisce di fatti processuali e condanne inesistenti. Infatti, allorquando il Giudice Nordio della Procura di Venezia, mi chiese, per bocca dell'avvocato d'ufficio assegnatomi, di abiurare, pubblicai, in risposta, la foto della Solesin viva. Lo scatto venne immediatamente rimosso (come il post più recente sul crollo del ponte Morandi) e venni bloccato da Facebook per un mese. Subito dopo la Polizia postale di Imperia mi chiamò al cellulare, per anticiparmi la data dell'interrogatorio di garanzia. Dissi loro che se il Giudice intendeva rinviarmi a giudizio poteva farlo benissimo, ma poi avrebbe dovuto spiegarmi come facesse la sosia della Solesin a comparire in una foto dell'esercitazione antiterrorismo in quel di Parigi proprio due ore prima dei fatti del Bataclan. Stessa cosa mi premette chiarire al legale d'ufficio, il quale evaporò. Da allora evaporarono tutti e di loro non seppi più nulla! Intanto si fa di tutto per far sparire la foto compromettente della Solesin viva e vegeta dalla Rete! I video su YouTube mi sono stati rimossi e le foto su Facebook segnalate come spam. Questa è l'Italia, ragazzi. Ah... Attivissimo, se hai qualcosa da dirmi, conosci i miei riferimenti di contatto. Ciao, cazzaro! E salutami quel grassone di Task Force Butler!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se tutti questi personaggi messi alle strette EVAPORANO allora la condensa esiste davvero: sono loro evaporati!!!! ;) ;) ;)

      Caro Rosario tu hai ragione ma siccome in questo paese (ma anche negli altri) le forze dell'ordine

      'fanno il loro solito lavoro
      metton le manette intorno ai polsi
      a quelli che ne sanno più di loro'
      [Fabrizio De Andrè]

      ti prego di andarci piano con le invettive: potresti offrirgli dei pretesti per farti passare guai, pure se non ne hanno bisogno.
      :)

      Elimina
    2. Il posto su Facebook lo hanno rimosso dopo pochi minuti. Coda di paglia.

      Elimina
  49. In questi tempi orribili provare a raccontare la verità diventa un atto rivoluzionario. Massima solidarietà e menomale che questo era il "governo del cambiamento".

    RispondiElimina
  50. Vorrei citare le sibilline parole dell'architetto Renzo Piano a proposito del disastro del viadotto:

    "Escludo categoricamente l’idea della fatalità... I ponti non crollano. Un ponte crolla solo per un bombardamento in guerra o per un attentato . "

    RispondiElimina
  51. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...