domenica 22 ottobre 2017

Biogeoingegneria clandestina: come contrastarla?



Molti lettori ci chiedono: "Come possiamo agire per osteggiare le attività di guerra climatica (espressione eufemistica per designare il genocidio altrimenti noto come biogeoingegneria illegale alias scie chimiche, in inglese chemtrails)?" In realtà noi, comuni cittadini, non abbiamo tanti spazi di manovra, poiché completamente esclusi da qualsivoglia potere decisionale.

Le nostre "democrazie" sono finte. I Governi sono non votati, i politici a capo di questi esecutivi non sono stati scelti da alcuno e, anche quando sono eletti dal popolo, i peones eseguono i compiti assegnati loro da apparati apolidi, sovranazionali, in primo luogo ottemperano al Diktat dell’Unione europea, ma la catena di comando giunge sino ad organismi mondialisti, sino al Governo ombra planetario [1]. Quindi? Come si può tentare di incidere? Manifestiamo nelle strade e nelle piazze? Talora le manifestazioni sono inutili, se non controproducenti, sebbene possano contribuire a far conoscere certe questioni. Nel caso in cui le proteste rappresentino un problema per l’establishment, esse sono infiltrate da agenti sobillatori legati ai servizi. Come insegnava Francesco Cossiga: "Spezzate un po' di ossa e rompete qualche vetrina e poi date la colpa ai manifestanti". In alternativa (e così si è verificato nel caso delle comunque sacrosante manifestazioni organizzate contro l'obbligo delle vaccinazioni), i menzogneri media di regime le ignorano. Oscurandole, è come se non fossero avvenute. Quindi è chiaro, considerati tali presupposti, che sit in e cortei sono sovente improduttivi.

Che cosa ci resta per rivendicare quel poco di potere che è stato sottratto al popolo? Abbiamo due grimaldelli: lo sciopero fiscale ed il boicottaggio.

LO SCIOPERO FISCALE

La ribellione fiscale non è risolutiva, giacché le sedicenti élites si stampano o si creano digitalmente tutto il denaro che vogliono con lo stratagemma del signoraggio bancario. Tuttavia i soldi servono loro per mantenere tutta la pletora di parassiti, utili idioti e sanguisughe (politicanti, legulei, magistrati, funzionari, amministratori, pennivendoli, pseudo-artisti, pseudo-intellettuali, militari, disinformatori…) che gravitano, come gabbiani famelici, attorno alle strutture di potere, quelle vere, e da cui mendicano privilegi, pensioni e stipendi d’oro.

Dunque lo sciopero fiscale può essere una spina nel fianco del sistema, ma per essere efficace, deve conoscere un’adesione di massa. Innanzitutto NON PAGATE IL CANONE RAI. Esiste un modo: l'autocertificazione. E' necessario dichiarare il mancato possesso dell'apparecchio televisivo. Quanti di voi non hanno il televisore e versano supinamente il balzello RAI inserito in modo fraudolento nella bolletta elettrica? Defalcate la quota “dovuta” alla RAI e liquidate solo la somma relativa al consumo di corrente. Di seguito un rimando alla guida su come procedere.

Un altro esempio: la TARI o tassa sui rifiuti. Da un punto di vista giuridico, la TARI risulta un’imposizione costituzionalmente illegittima: infatti, se considerata come tributo, viola i criteri di proporzionalità e progressività sanciti dalla Costituzione; se considerata, invece, come tassa, appare incoerente inquadrare lo smaltimento come un servizio pagato a consumo, quando, in realtà, dovrebbero essere i contribuenti a ricevere un corrispettivo per il conferimento e la differenziazione dell’immondizia (prova ne è l’esistenza e la diffusione delle discariche verdi, punti di raccolta nei quali è elargito un compenso per ogni tipologia di rifiuto: una famiglia media può arrivare ad introitare intorno a € 250 l’anno). Di seguito le indicazioni su come chiedere l'esenzione completa della TARI o quanto meno lo sconto.

IL BOICOTTAGGIO

E' ormai assodato che la l’aggressione al clima, all’ambiente ed all’umanità (chemtrails) è sferrata attraverso le compagnie di volo civile. Quindi è necessario escludere l'aereo per i propri spostamenti. Rinunciando ad usare questo mezzo, per diporto et similia, ma adoperandolo solo se strettamente necessario, molti eviteranno di intossicarsi (vedi sindrome aerotossica) e di finanziare indirettamente le micidiali operazioni di geoingegneria clandestina, unica causa, tra le altre cose, della devastante attuale siccità che ci costringerà a filtrare l’orina e le acque nere per avere l’acqua “potabile”, come avviene già in Australia da tempo. Non solo, ad ogni controllo (check-in) aeroportuale i passeggeri sono costretti, oltre che ad umilianti perquisizioni, ad attraversare il metal detector che è basato su tecnologia ai raggi X. Tale tecnologia può causare tumori. Regolatevi di conseguenza.

Qualcuno obietterà che queste misure non sono utili o praticabili. Ebbene, chi è paralizzato nell’azione da dubbi o sofismi, smetta di lamentarsi. Se si vuole conseguire qualche risultato, bisogna passare dall’indignazione all’azione. E’ necessario intralciare in tutti i modi possibili multinazionali, agenzie governative e para-governative, istituzioni, associazioni “ambientaliste” etc., anche con consumi ed acquisti consapevoli. Infine ricordiamoci che in questa guerra contro l’umanità e la verità, potremo permetterci di perdere tutto, purché non si perda la libertà di pensiero e l’anima. Perderemo la vita stessa? E’ molto più grave perdere l’anima.


[1] Daniel K. Inouye, Senatore degli Stati Uniti: «Esiste un governo ombra dotato di una propria forza aerea e navale, di un proprio sistema di autofinanziamento, capace di manipolare l'opinione pubblica e di perseguire i propri ideali di interesse nazionale, privo da ogni forma di controllo e non sottoposto al rispetto della legge stessa».

- Esenzione dal canone RAI
- Esenzione o sconto sulla TARI


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

50 commenti:

  1. ...e smettiamola anche di andare a fare compere ai supermercati, specie la domenica. La domenica é diventata la gita relax ai supermercati, assurdo: questo é il livello mentale del paese. E da questo paese che fa 5 milioni di ascolti, al grande sorella, puoi aspettarti di tutto.

    RispondiElimina
  2. Notizione!! Gli scemenziati hanno trovato il modo di cavare l'acqua dalle nuvole:
    https://initalia.virgilio.it/a-milano-e-torino-si-studia-come-catturare-lacqua-dalle-nubi-17323
    Io questa scienza di eruditi-idioti non la sopporto più, non so voi, non riesco più a leggere questa spazzatura.
    Provate a parlare con un laureato in materie scientifiche: sono scimmie ammaestrate, macachi refrattari alla realtà. Invece gli 'ignoranti' sono meno indottrinati e hanno margini di consapevolezza.
    (scusate lo sfogo)

    RispondiElimina
  3. ...fanno ricerca, del tesoro, all isola del Cocco.
    Questa é la "ricerca" che fanno!

    RispondiElimina
  4. le cause della schiavitu' umana soono molto più profonde e la quasi totalità, non ne è consapevole, e se lo fosse si farebbe prendere e avvilupare dall'inquietudine e da paure irrealistiche e infondate, sprofonderebbe nel panico, si può contrastare la bioingegneria clandestina, i vaccini obbligatori e chi più ne ha più ne metta? tecnicamente si, ma nei fatti richiede sforzi enormi, rinunce e privazioni che condurrebbero le persone allo sfinimento e al collasso psicologico, assumersi completamente e non parzialmente la responsabilità in toto del nostro essere qui in questo mondo richiede la messa in discussione dei sistemi di credenze, le convinzioni, gli automatismi comportamentali, le identificazioni e i dogmatismi mentali con la quale molti sono assuefatti. Ho notato mio malgrado che le persone hanno dei "respingenti" nell'accezione Gurdjeffiana del termine molto robusti e solidi, che si sono in un certo qual modo cronicizzati in maniera pressoché definitiva nella psiche, ogni volta che si toccano certi argomenti i quali mettono in discussione tutto ciò che viene considerato socialmente accettabile, questi respingenti entrano in azione per affermare la propria supremazia, creando degli squilibri sul piano ormonale ed endocrino,; tutto ciò che è sovversivo per l'ordine precostituito, viene filtrato da quei congegni psichici che l'essere umano si porta con sé oramai fin dalla nascita, e ciò può far suscitare inquietudine, paura, aggressività immotivata, sfiducia totale in sé stessi, mancanza di dialogo e comunicazione genuina e sincera fra gli interlocutori, dissonanza cognitiva, sbalzi di umore e un impulso irrefrenabile di "girarsi dall'altra parte" e fare finta di niente,; affrontare innanzitutto quel falso sé con la quale siamo praticamente ormai tutti mentalmente identificati è la vera rivoluzione, perché tutto scaturisce da lì, dalla fonte di tutti i pensieri intrusivi e quelli propri perciò come si può riuscire a distinguerli? come si fa a capire quando è l'individuo a secernere pensieri propri oppure quando viene a sua volta pensato, imitato e simulato arconticamente ? allo stato attuale solo un grande shock come diceva Gurdjeff può risvegliare dal torpore ipnotico, la gente a un livello subliminale presagisce che qualcosa non quadra, ma non si sofferma più di tanto perché se inizia a farsi una seria e accurata disamina di se stessa, potrebbe constatare come il suo falso senso di equilibrio inizierebbbe a vacillare verrebbe letteralmente sconquassato. E' una battaglia sia sul piano psichico che su quello materiale. Morpheus nel film Matrix diceva che è meglio non scollegare le persone da Matrix, ma conviene rispettare le dovute tempistiche, e oggi quanti sentono l'irrefrenabile bisogno di scardinare questa prigionia psichica? quanti sono disposto a morire sia a sè stessi che nel senso pià stretto del termine? io ve lo dico chiaro e tondo, questione di massimo 10-25 anni circa e l'Eurogendfor entrerà in azione, e li o ci si impara a difendere e tutelare psionicamente oppure....... lascio a voi le conclusioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così: agiscono anticorpi psichici per "difendersi" da verità inaccettabili.

      Ciao

      Elimina
    2. Ottima sintesi, caro anonimo. Come ha egregiamente detto Tommix, la libertà di scelta è limitata al ventaglio di quelle proposte dai media e non dai singoli. E, come diceva pure uno strizzacervelli altrui, non puoi imporre agli altri di cambiare ma puoi solo cambiare te stesso

      Elimina
    3. esatto, cambiare l'interno poiché l'esterno è un mio riflesso, ma poi sorgerebbe un nuovo interrogativo, dove inizia e dove finisce il confine fra la responsabilità individuale e quella collettiva?

      Elimina
    4. ... e dov'è il confine tra destino e libertà?

      "Ognuno è libero col suo destino".

      Elimina
  5. APPELLO: Tutti i soprusi delle autorità e dei governanti (mafia) imposti alla famiglia Gandini di Ferrara, notoriamente sotto estorsione da intere generazioni. Il nostro Blog "alessandragandini.blogspot.it" è stato sequestrato con grave sopruso: conteneva troppe verità scomode! Trasferito su siti esteri, invece di aiutarci, le autorità e i governanti li hanno sequestrati tutti, di nuovo! Abbiamo aperto un nuovo Blog-Denuncia Italiano, se lo leggerete ci aiuterete a sconfiggere L'OMERTA'! E' questa che uccide! Grazie! Alessandra & Alessandro Gandini.
    Blog-Denuncia: "La famiglia Gandini Di Ferrara. Storia atroce di persecuzione e omertà."

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Maxi-esercitazione militare in Sardegna Ottobre 2017

    E' in corso in Sardegna una maxi esercitazione militare N.A.T.O., denominata "Joint Star2017" [1]. La maxi esercitazione è iniziata il 14 ottobre e terminerà il 29 novembre. Secondo tutti i siti specializzati, si tratta "del maggior evento addestrativo dell’anno per la Difesa”. Per questo motivo i mesi di ottobre e novembre, solitamente forieri di precipitazioni, sono stati i più infruttuosi da settant'anni a questa parte. Infatti TUTTE le perturbazioni che si sono avvicinate al nostro paese, sono state deviate e/o distrutte. Nella foto quel che resta del cielo di Sanremo a seguito delle operazioni notturne di inseminazione igroscopica della bassa troposfera. Si noti la stratificazione artificiale atta a rendere elettroconduttiva l'atmosfera per scopi strategici. Aprrofondimenti qui: http://www.tankerenemy.com/2011/09/un-libro-sulle-strategie-militari.html e qui: http://www.tankerenemy.com/2013/10/inseminazioni-imbrifere-e-cloud-seeding.html

    [1] E’ una esercitazione nazionale interforze che integra più esercitazioni di Forza Armata e di componenti della NATO per il raggiungimento di una maggiore interoperabilità in ottica interforze, per massimizzare il valore addestrativo e per ottimizzare i fondi messi a disposizione si inserisce nel più vasto contesto delle maggiori esercitazioni di Forza Armata, per il conseguimento di ulteriori obiettivi di carattere interforze discendenti dalle direttive del Capo di Stato Maggiore della Difesa e nello spirito della Connected Force Initiative (CFI)*.

    RispondiElimina
  8. ...mese d oro, dunque, per le farmaceutiche: grazie alla Nato.

    RispondiElimina
  9. Ot
    Speriamo le venga una crisi di nervi e diventi povera...lo merita...o la copriranno i massoni Bildeberg !

    https://quifinanza.it/soldi/guardia-di-finanza-alla-rai-indagini-su-spese-di-viaggio-di-monica-maggioni/149292/

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosario.Vorrei sapere;che fine ha fatto lo ionizzatore?in un video su YOUTUBE,raccontavi che te lo aveva ,malauguratamente,distrutto il vento.Ma ora ,a che punto sei?Perchè a me interesserebbe acquistarlo e provarlo subito. rispondimi ,per cortesia,e fammi sapere .Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, a seguito del danno occorso e della distruzione dell'apparato, ho atteso che mi arrivasse la componentistica sostitutiva ed ora lo sto ricostruendo, basandomi su un'altra soluzione. Non appena sarà completo e funzionante, pubblicherò un nuovo (e spero definitivo) articolo. Per ora, però, mi manca ancora l'alimentazione e devo decidere che cosa procurarmi, bilanciando costi e benefici.

      Elimina
    2. Ma se funzionava (aveva generato pioggia, no?) come mai basarsi su una diversa soluzione?

      Elimina
    3. D'accordo ma qui stiamo morendo disidratati.
      Non sarebbe meglio prima far piovere regolarmente e poi studiare nuove soluzioni?
      Altrimenti mentre la ricerca evolve facciamo in tempo a morire tutti.

      Elimina
  11. Rainmaker operativo da ora! Incrociamo le dita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa. Non avevo capito che il nuovo rainmaker sarebbe stato operativo subito.
      Credevo che ci volesse un sacco di tempo per realizzarlo.
      Mi scuso per il mio commento precedente e sono sicuro che entro due giorni vedremo pioggia in abbondanza.
      Grazie
      Arturo

      Elimina
  12. Grande. Qui sta piovendo diggià.
    Evviva la macchina della pioggia!!!!!!
    Evviva Rosario!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ogni singolo elemento ionizzatore produce 25 milioni di ioni negativi per cm3, misurati alla distanza di 10 cm. Questo prototipo dispone di 31 elementi di ionizzazione, il che vuol dire che produce 775 milioni di ioni negativi per cm3. Da qui appare evidente che, in questo caso, non è lapotenza ad essere rilevante, ma la quantità. Diciamo quindi che se intendiamo ottenere risultati evidenti e concreti, servono almeno 50 "Rainmaker" come questo. Verrebbero quindi prodotti oltre 38000 milioni di ioni negativi, il che costituirebbe una spina nel fianco per gli artefici della siccità in Italia.

    RispondiElimina
  14. Grazie Rosario per il tuo prezioso lavoro.
    Speriamo che questo prototipo possa se non risolvere almeno attenuare gli effetti devastanti della manipolazione climatica.
    Vedo che questo progetto sta attirando l'attenzione di nuovi visitatori, probabilmente troll che si manifestano nei commenti.
    Forse questo progetto è particolarmente scomodo a qualcuno. Il miglior ringraziamento per Rosario penso sia la partecipazione numerosa a questa iniziativa assieme ad una buona diffusione della stessa.
    Ci tengo a precisare per dovere di cronaca che Rosario ha realizzato il tutto a sue spese con non poche difficoltà. Sebbene i tempi siano duri e non sia facile l'acquisto di questi particolari apparecchi, penso sia giusto se si può rinunciare ad un qualcosa di non strettamente necessario (telefoni costosi, abiti firmati, ecc...) per cercare di migliorare la tragica situazione nella quale ci troviamo. Rosario da solo non può certo fare miracoli, non penso ci sia bisogno di dirlo, ma visti i commenti preferisco puntualizzarlo.

    RispondiElimina
  15. Non basta il nostro apparato, ovviamente. Deve lavorare in sinergia con altri, anche se, occasionalmente, può determinare qualche precipitazione. Sempre se non sciano da matti. Il Rainmaker così configurato nasce per essere un apparato che deve operare insieme ad altri, contemporaneamente. Si deve creare una Rete di ionizzatori. Solo così si possono contrastare le operazioni di inibizione delle precipitazioni. Quindi auspico che in tanti intendano replicare il progetto. In ogni caso costruirò tanti di quegli esemplari da riempire tutti e tre i terrazzi di casa! L'ho detto e lo faccio.

    RispondiElimina
  16. Grande Rosario, grazie per quello che fai!

    Quanto può costare il nuovo rainmaker?
    Se il prezzo è abbordabile ne prendo 2, ma almeno 1 sicuro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, premesso che il materiale elettronico è di difficile reperimento (per lo meno per quanto riguarda i tempi, visto che arriva dalla Cina o dagli Stati Uniti), prevedo di poter realizzare degli esemplari migliorati (rispetto a quanto proposto oggi) entro qualche settimana. Per quanto riguarda i costi, siamo attorno ai 400 euro a pezzo.

      Elimina
  17. Un Network costituito da centinaia di "Rainmaker" per ogni città potrebbe essere la soluzione all'inquinamento. La macchina della pioggia ha, come primo effetto benefico, l'abbattimento delle polveri sottili e quindi la riduzione delle nebbie chimiche di ricaduta. D'altronde diversi brevetti sulla riduzione dell'inquinamento atmosferico si basano sulla messa in funzione di ionizzatori. Gli ioni negativi attraggono il pulviscolo, caricato positivamente e lo neutralizzano.

    RispondiElimina
  18. Ciao Rosario, ti volevo segnalare una cosa che mi ha colpita... Sta uscendo al cinema (l’ho visto di sfuggita e poi ho cercato su internet) un film che si chiama “Geostorm” con Gerard Butler. Il film parla di una terrificante arma per la manipolazione climatica che cade in mani sbagliate e rischia di mettere fine all’umanitá... mi ha fatto subito scattare il pensiero (alla luce di quel che noi sappiamo) che non fosse una coincidenza. Credo che sarà interessante vederlo per capire se anche questa volta Hollywood, attraverso la finzione, ci sta raccontando qualcosa di “non totalmente finto”... Le similitudini con la realtà mi sono balzate subito agli occhi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, considero questi film (tutti uguali) un metodo semplice per confinare nel "fantascientifico" ogni argomento che abbia a che vedere con la guerra climatica. Infatti, non a caso, il film denuncia "Toxic Skies" non è stato nemmeno doppiato in Italiano e tanto meno importato per la distribuzione in streaming o DVD.

      Elimina
    2. http://www.tankerenemy.com/2009/07/toxic-skies-quando-la-fiction-e-realta.html

      Elimina
    3. Esatto, solite minchiate statunitensi. Il cinema americano andrebbe bandito...neppure 1 euro a quei cani.
      Qua tutto secco: il ricordo della pioggia é fermo agli anni 80.
      Grazie all aeronautica, sara' la fine e l inizio di una vera e propria desertificazione forzata INTENZIONALE: un paese, il "nostro", che si fa massacrare dalla criminale USAtana senza opporsi; un paese codardo, vigliacco e traditore dei propri cittadini: TRE, max CINQUE anni e sara' la fine di questo ex bel paese.

      Elimina
    4. Gia solo il fatto che"perche caduta in mani sbagliate" mi fa pensare..vuol dire che se fosse in mani "giuste" sarebbe accettabile?? Questo é quello che ci vogliono far credere con sti film, in particolare con questo

      Elimina
    5. L'ideologia di holliwood (da McCarthy ad oggi non è cambiato niente) è sempre quella della 'pecora nera', il corrotto, in un sistema buono.
      Il libro Minority report, ad esempio, non da nel finale soluzioni positive: il sistema dei precog è sbagliato e senza rimedio, un incubo senza uscita.
      Nel film, invece, alla fine la colpa è tutta di una persona in mala fede, che viene scoperta! :-( (sob!)

      Elimina
    6. Eh... cinema hollywoodiano corrotto e corruttore.

      Elimina
  19. THE RAINMAKER - IONIZZATORE MODULARE DA 31 ELEMENTI - VIDEO DIMOSTRATIVO SU COME ELIMINA IL FUMO IN POCHI SECONDI

    CHE COS'E' IL RAINMAKER

    Il "Rainmaker" di Tanker enemy è un generatore multi modulare di ioni negativi. Ogni singolo elemento ionizzatore produce 25 milioni di ioni negativi per centimetro cubo, misurati alla distanza di 10 cm. Questo prototipo dispone di 31 elementi di ionizzazione, il che vuol dire che produce 775 milioni di ioni negativi per cm3. Ogni esemplare di "Rainmaker" ha una copertura di circa 1 Km/q. Da qui appare evidente che, in questo caso, non è la potenza ad essere rilevante, ma la quantità. Diciamo quindi che se intendiamo ottenere risultati evidenti e concreti, servono almeno 50 "Rainmaker" (per ogni centro abitato di 60000 abitanti) come questo. Verrebbero quindi prodotti oltre 38000 milioni di ioni negativi, per una copertura complessiva pari a circa 50 Km quadrati. il che costituirebbe una spina nel fianco per gli artefici della siccità in Italia.

    COME FUNZIONA ED A COSA SERVE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per convezione gli ioni negativi tendono a salire ed aggregarsi ai nuclei di condensazione (generalmente si tratta di pulviscolo atmosferico), mentre le polveri inquinanti, caricate positivamente, sono attratte verso il dispositivo.

      L'introduzione di gocce elettricamente caricate in una nuvola naturale influenzerà le probabilità di collisione e quindi il tasso di coalescenza di queste per produrre gocce di pioggia e, a seconda della natura della nube, si traduce in una maggiore crescita della caduta di pioggia. Presumo che siano necessari almeno 50 "rainmaker" per ogni centro abitato. In questo esemplare sono presenti una trentina di generatori di ioni negativi, il che permette di produrre un considerevole quantitativo di cariche negative, utili, in primis, ad abbattere le polveri sottili e, in seconda istanza (all'unisono con altri esemplari), a produrre pioggia. Sono ben accetti contributi (idee e finanziamenti) per portare avanti la ricerca ed il conseguente perfezionamento del "rainmaker".

      SINERGIE

      Non basta il nostro apparato, ovviamente. Deve lavorare in sinergia con altri, anche se, occasionalmente, può determinare qualche precipitazione. Sempre se non sciano da matti. Il Rainmaker così configurato nasce per essere un apparato che deve operare insieme ad altri, contemporaneamente. Si deve creare una Rete di ionizzatori. Solo così si possono contrastare le operazioni di inibizione delle precipitazioni. Quindi auspico che in tanti intendano replicare il progetto. In ogni caso costruirò tanti di quegli esemplari da riempire tutti e tre i terrazzi di casa! L'ho detto e lo faccio.

      RIDURRE L'INQUINAMENTO ATMOSFERICO

      Un Network costituito da centinaia di "Rainmaker" per ogni città potrebbe inoltre essere la soluzione all'inquinamento atmosferico. La macchina della pioggia ha, come primo effetto benefico, l'abbattimento delle polveri sottili e quindi la riduzione delle nebbie chimiche di ricaduta. D'altronde diversi brevetti sulla riduzione dell'inquinamento atmosferico si basano sulla messa in funzione di ionizzatori. Gli ioni negativi attraggono il pulviscolo, caricato positivamente e lo neutralizzano.

      I BREVETTI

      La macchina si basa sullla tecnologia ATLANT.
      Come funziona ATLANT™

      Gli ioni negativi sono generati da un generatore di alta tensione attraverso una scarica a corona.

      Gli ioni si attaccano alle particelle (aerosol) nell'atmosfera, che in seguito agiscono come nuclei di condensazione nella nube (CCN).

      Gli aerosol carichi vengono trasportati all'atmosfera più alta da vento, convezione atmosferica e turbolenza.

      Il vapore acqueo si condensa su questi aerosol carichi per formare goccioline di precipitazioni cariche (inizialmente 1-2 micron di diametro).

      Le forze elettrostatiche sull'interazione di gocce (caricate e non caricate) promuovono la coalescenza delle gocce della nuvola ed accelerano la loro crescita al minimo di 1 mm di diametro necessario affinché le gocce si trasformino, per effetto della gravità in pioggia.

      Elimina
  20. Risposte
    1. Ottimo Rosario!
      Appena ne hai completato uno fai un pò di foto dettagliate, non ho capito bene come vanno posizionati i moduli e gli emettitori.
      A questo punto me lo faccio io.

      Elimina
  21. https://youtu.be/wZ_08DteiuQ vecchia puntata su videolina (Sardegna).

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...