mercoledì 28 gennaio 2015

Headhunters

“Headhunters” è una pellicola norvegese del 2011 per la regia di Morten Tyldum. Il film è stato apprezzato sia dal pubblico sia dalla critica che l’ha omaggiato con alcuni riconoscimenti. La produzione, in cui le rocambolesche avventure del protagonista sono coniugate con risvolti psicologici e situazioni quasi grottesche, dopo un avvio piuttosto lento, acquista ritmo e drammaticità. Nel desolante panorama cimematografico di oggi, “Headhunters”, tratto dall’omonimo romanzo di Jo Nesbø, è un’eccezione con cui risalta, per contrasto, la pochezza dei polpettoni hollywoodiani: si pensi, ad esempio, al recente, tronfio “Exodus” o alla bieca propaganda guerrafondaia di "American sniper”.



“Roger Brown è un uomo che, all’apparenza, ha tutto ciò che si potrebbe desiderare. È il "cacciatore di teste" più famoso della Norvegia, è sposato con la bellissima gallerista Diana, vive in una splendida villa. In realtà, ha sempre vissuto al di sopra delle sue possibilità ed è per questo che si è dato al furto e contrabbando di opere d’arte. Ad un vernissage, sua moglie gli presenta Clas Greve, dirigente di un’industria elettronica in possesso di un quadro pregiato che permetterebbe a Roger di risolvere tutti i suoi problemi finanziari, ma anche Greves sta conducendo un gioco poco pulito. Quando Roger entra di nascosto a casa sua per sottrargli il dipinto, trova qualcosa destinato a cambiare completamente la sua vita… È aperta la caccia! ‘HeadHunters’ è un thriller d'azione, ma anche un'indagine provocatoria sul tradimento, sulla vendetta e sull’ambizione letale...”

A proposito del lungometraggio, il regista così si esprime:

“Con ‘HeadHunters’ vorrei al tempo stesso intrattenere e provocare delle riflessioni. E’ un film con una storia straordinaria da raccontare, ma non ha paura di farti ridere e lasciarti con il fiato sospeso. E’ un film di genere che ha l’ambizione di non essere dimenticato, non appena hai finito di mangiare i popcorn e sei uscito dalla sala.”

L’interesse principale del film risiede nell’accenno alla smart dust, la cosiddetta polvere “intelligente”: infatti Roger, nella sua fuga dal perfido Clas Greve, è sistematicamente localizzato grazie ai microsensori che una complice di Greve gli ha sparso tra i capelli. Il protagonista presto intuisce di essere rintracciato con qualche diavoleria elettronica, ma solo dopo uno spaventoso “incidente”, comprende che, per non essere più individuato, deve radersi il capo a zero.

Ancora una volta, attraverso la finzione, è veicolato un messaggio sui pericoli insiti nella società tecnotronica fondata sul controllo totale dell’individuo.


Scheda del film

Regia: Morten Tyldum
Cast: Nikolaj Coster Waldau, Aksel Hennie, Julie R. Olgaard, Synnove Macody Lund

Fonte: PPrimissima.it

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

31 commenti:

  1. aggiungiamo i localizzatori GPS che le assicurazioni invogliano ad installare con l'incentivo di considerevoli sconti.

    RispondiElimina
  2. a proposito di smart dust
    Ryanair batte Alitalia e raddoppia.
    prima compagnia italiana.

    http://www.iltempo.it/economia/2015/01/27/ryanair-batte-alitalia-e-punta-su-roma-1.1372439

    RispondiElimina
  3. Dopo Luisa Bonello ora è toccato al blogger Dario Desiglioli di servellu.it
    http://www.ilsecoloxix.it/p/imperia/2015/01/27/AR7GoJKD-blogger_sindaco_suicida.shtml

    dicono fosse molto legato al padre Vittorio, ex sindaco di Cervo morto anche lui improvvisamente pochi anni fa... Ma la cosa più interessante è questo blogger era finito nel mirino della 'giusitizia'... Diffamazione nei confronti dei vigili urbani!

    http://www.servellu.it/blog/2014/07/pirl-harbor/

    E si sarebbe suicidato mentre l'avvocato stava cercando di comunicargli la sua assoluzione in un processo (credo proprio riguardo alla questione 'vigili' per la quale era stato codannato in primo grado...)
    http://www.lastampa.it/2015/01/27/edizioni/imperia/muore-suicida-il-blogger-dario-desiglioli-hMviPdi8u32FcUc136ldVK/pagina.html

    Oltre a questo ci sono poi i 6 suicidi di Sanremo degli ultimi 60 giorni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti anche il tartassato blogger Ballestra di Ventimiglia ha scritto questo post per ricordarlo. Sembra che Desiglioli parlasse anche delle infiltrazioni mafiose in zona...
      http://www.beveraedintorni.com/lettere-deliranti/5338-ora-che-desiglioli-e-morto-la-condanna-che-ha-subito-ha-un-sapore-ancora-piu-amaro.html

      Elimina
  4. Sottocorona continua a menare il cane per l'aria ... dice che non abbiamo "prove " per dimostrare che le scie non sono di condensa .... allora gli ho mandato svariati documenti voglio vedere che cazzo mi dice ... se mi risponde ... ciao amici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui però le SUE prove le ha mai mostrate? No. Poi rifiuta il confronto. E perché se dice di avere ragione?

      Elimina
  5. Guardate questa foto, scattata ieri nel sud-ovest milanese...

    http://www.imagebam.com/image/4e59f0385609812

    ... e dire che dove l'ho trovata, c'erano persone che commentavano quanto fosse bella... inutile andare a obbiettargli che è tutto meno che bella.

    Io la condivido qui, per mostrare un "bel effetto" di irrorazioni/onde, che pettinano le nuvole anche a questo modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nuova pettinatura modello sottocorona

      Elimina
    2. Chi è il parrucchiere di Sottocorona?

      Elimina
  6. Risposte
    1. ovvero irrorazioni da imbarcazioni
      http://tankerenemymeteo.blogspot.it/2012/03/nubi-marittime-no-shiptrails.html#.VMqV9yw7Bpk

      Elimina
    2. Esatto. Condensa, secondo alcuni. :-D

      Elimina
  7. follia pura.

    http://www.corriere.it/esteri/15_gennaio_29/apologia-terrorismo-francia-polizia-interroga-bimbo-8-anni-5887e5de-a7b9-11e4-b182-cec9e96dbdaf.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto questo a seguito di un evidente false flag. Pazzi.

      Elimina
  8. Manco il tempo. E adesso dimentichiamoci di Syriza. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=1458

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Syriza sia una frode. E' un partito mondialista. Il leader di Syriza promette molto, ma tace circa il signoraggio e la geoingegneria clandestina. E' probabile che, prima o poi, scenderà a patti con gli usurai internazionali, in cambio di un piatto di lenticchie.

      Ciao

      Elimina
    2. Syriza = Esaù = fame
      Troica = Giacobbe = famelici
      Genesi 25,29-34

      Non a caso Martin Schulz, è corso subito al capezzale dell'agonizzante malato ...

      Elimina
    3. Anche ne sono fermamente convinto Zret. Solo non credevo così presto.

      Elimina
  9. qualche video, qualche intervista. il solito, ma un ripassino per gli agnostici non fa male
    http://www.stampalibera.com/?a=28699

    RispondiElimina
  10. Quirinale, la bandiera tricolore del Colle si stacca causa del forte vento mentre si vota per eleggere il Presidente della Repubblica

    Da notare che la bandiera Italiana si è rotta, ma quella europea sventola molto bene!

    Un po' come le colombe ghermite dai falchi e dai gabbiani in Vaticano. Mala tempora currunt.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardiamo il "lato positivo" Ros, almeno stavolta per simbolismo, non sono andati ne a schiantare una nave, ne a simulare un attentato in piazza... e cmq sul fatto che quella bandiera abbia avuto problemi proprio oggi per cause fortuite, non ci credo nemmeno se Mattarella appena eletto inizia il suo discorso di insediamento parlando di signoraggio e scie chimiche

      Elimina
    2. Quanti simbolismi... Mattarella 665 voti (66... ecc.)

      Orario in cui Boldrini ha dichiarato presidente Mattarella le 13:31

      Elimina
    3. Per poco non ha ottenuto 666 voti: sarebbe stato per lo meno imbarazzante.

      Elimina
    4. Si, abbastanza strano e davvero comico sarebbe stato centrare il numero della Bestia 666. O forse hanno truccato il risultato finale per evitare una di fare una figura alquanto imbarazzante.

      Elimina
  11. Ad inizio marzo ci sarà la prima udienza Class Meteo/Massimo Della Schiava/Serena Giacomin vs fratelli Marcianò. Spero pubblica (certamente salteranno l'udienza preliminare, alla quale avremmo diritto) e siccome il processo prende una piega sul tipo "normalizzatori" contro "Tanker enemy" lo faremo diventare "il processo sulle scie chimiche". A questo punto mi auspico grande presenza di attivisti per la data dell'udienza, il 4 marzo 2015. Tribunale di Imperia.

    RispondiElimina
  12. concordo sui messaggi in codice della bandiera italiana.
    è proprio una falsa bandiera!!
    ma meglio così anzichè un altro ennesima strage di stato "rituale" che, sinceramente, temevo. ma forse non ce n'è stato bisogno.

    P.S.
    fumo in cabina volotea.
    http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_gennaio_31/fumo-volo-low-cost-passeggeri-continuano-pullman-verona-f8c16ebc-a94e-11e4-96d4-6a68544c2eeb.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Italia sarà lacerata, mentre l'Europa diverrà sempre più prepotente...

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis