lunedì 27 giugno 2022

Come ripulire l'organismo dalle nanoparticelle di metalli e grafene

La contaminazione costante del nostro organismo, determinata dall'inquinamento ambientale, dagli pseudovaccini nonché dagli alimenti, possono provocare patologie neurodegenerative, infarti, ictus, emorragie cerebrali, tumori e linfomi. E' fondamentale prevenire l'accumulo di nanoparticelle di metalli e grafene nel sangue, che poi si depositano nei vari organi tra cui il cervello, danneggiando irreparabilmente i neuroni. Una combinazione di prodotti chelanti è suggerita di seguito. Non suggeriamo l'alga klamath [1], l'alga spirulina e la clorella, poiché sono contaminate da alluminio, bario ed altri metalli tossici oltre che da citotossine: infatti crescono esposte all'aria aperta in aree pesantemente sottoposte a geoingegneria clandestina ed in acque inquinate e prive di ossigeno. Inoltre la spirulina, soprattutto, affatica i reni e, in soggetti predisposti, può provocare blocco renale o dolorosissime coliche. Stesso discorso vale per il glutatione, che non va assunto direttamente per i motivi appena esposti, ma deve essere sostituito dall'N-Acetilcisteina che è il naturale precursore del glutatione e permette così di smaltire i contaminanti attraverso le urine e le feci.
L'associazione dei prodotti di seguito indicati aiuta a mantenere pulito il sangue, per quanto sia oggettivamente impossibile risolvere situazioni gravi, dovute al diuturno inquinamento atmosferico, delle acque e del cibo. Comunque gli esami eseguiti in questi anni su un certo numero di soggetti, dimostrano l'efficacia di tale trattamento, tanto da far regredire, in alcuni casi, sintomi determinati da malattie neurodegenerative come l'Alzheimer ed il Parkinson. Senza assecondare facili ottimismi, è comunque consigliabile seguire i suggerimenti del Dottor Ercole Cavalieri, scomparso recentemente e che, per tutta la sua vita, ha lavorato nella ricerca su come prevenire cancro ed affezioni neurodegenerative.

I prodotti consigliati dal Dottor Cavaliere sono i seguenti:

· N-Acetilcisteina
· Enterosgel
· Vitamina D3
· Resveratrolo
· Melatonina
· Ippocastano

Qui un esame del sangue al microscopio in campo oscuro, eseguito su persone "vaccinate" e "non vaccinate".

SI PRECISA CHE I CONSIGLI FORNITI NON SOSTITUISCONO PER NESSUN MOTIVO ED IN NESSUN CASO LE PRESCRIZIONI E LE TERAPIE INDICATE DAL PROPRIO MEDICO.

[1] Qui un rapporto, datato ottobre 2019, sullo stato delle acque nell'area del lago Klamath, in Oregon. E' segnalata la presenza di arsenico, alluminio, bario, rame, manganese ed altri metalli neurotossici e cancerogeni. Non è casuale, giacché, come detto, la zona è pesantemente interessata da operazioni di guerra climatica.

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

6 commenti:

  1. Oddio danno su weather.com 39 gradi per il 19 luglio. Per molti anziani è da rimetterci le penne.

    RispondiElimina
  2. https://tinyurl.com/2p8ss77d
    https://tinyurl.com/mrymt87v

    #strakerpuppa
    #zretripuppa
    #nomamminanopensioncina
    #processi
    #giustizia
    #condanne
    #pignoramenti
    #ingabbiamenti
    #badilatesuidenti

    RispondiElimina
  3. Meritate la massima stima per il vostro lavoro di ricerca sulla guerra climatica. Vorrei chiedervi: cosa pensate dei vari, cosiddetti, "patrioti" o giornalisti della controinformazione telegram e internet che, pur non facendo parte del famigerato mainstream, negano assolutamente che ci sia la siccità e che questa sia provocata dalle armi climatiche? In altre parole, questi si sono sempre schierati contro la finta pandemia, ma non accettano assolutamente qualsiasi ipotesi di reale emergenza meteorologica voluta e decisa sappiamo da chi. Solo perchè l' ha detto Trump, o c'è dell' altro? E poi, perchè Trump l' ha detto? E' evidente che la situazione è comunque diversa da un continente all' altro, qui siamo ancora completamente sotto il loro dominio, negli USA, chissà chi comanda realmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. I vari Messora, Mazzucco, Bosco & C. sono parte del sistema.

      Elimina
  4. Non replico con la stessa moneta alle offese personali gratuite da parte dottor Stefano Scoglio nei miei confronti (anche se sarebbe sacrosanto), ma risponderò con i dati. Comprendo che il nostro luminare ha, a quanto pare, interessi diretti nel tutelare 'immagine dell'alga Klamath, ma non accetto che l'illustrissimo si renda protagonista di una campagna di diffamazione e discredito che passa di mano in mano senza che il mio buon nome possa essere mai tutelato nelle sedi opportune. Tra l'altro quest'ennesima aggressione assomiglia molto nei modi e nei tempi, alle operazioni di discredito di altri soggetti apparentemente (solo apparentemente) protagonisti della cosiddetta "informazione libera", in combutta con gli apparati della disinformazione di Stato (vedi Le Iene, tanto per fare un esempio...). Mi stupisce ancora che il Dottor Scoglio accolga tra i suoi, su Telegram, persone che mi descrivono come "terrapiattista" (che non sono) e "Merdaccia". Da detto esimio Dottor Scoglio mi aspettavo ben altro comportamento.

    Comunque, Lei, Dottore, insiste con l'asserire che la sua alga è pulita. Bene! Ne sono lieto! Chi mai parlato dei suoi prodotti? Mi citi una sola volta nella quale, riferendosi all'alga Klamath, il sottoscritto avrebbe fatto il suo nome oppure il nome della sua azienda che la vende in derivati ed estratti di vario genere! Mai mi sono interessato delle sue attività commerciali. Né mi interessa ora! Ora Lei dice che vuole passare alle vie legali poiché avrei diffamato l'alga Klamath. Ma non si rende conto di quanto detta affermazione sia giuridicamente risibile nonché ridicola? L'alga Klamath è per caso un suo brevetto? E' un'alga che cresce in Oregon, nel lago omonimo. Allora? Cosa vuole da me? Si goda la sua vita in quel di san Marino e mi lasci in pace. Piuttosto la conforti il fatto che non sia io a querelarla per diffamazione, poiché so come funziona da quelle parti e, come già accaduto decine di volte, si sa che le mie querele EVAPORANO SEMPRE. Quindi non perderò tempo né carta per Lei. Non ne vale proprio la pena. Mi limiterò a confutare le Sue affermazioni con i fatti. Le riporto quindi, per ora, alcuni link. Se li vada a vedere, prima di far sbattere a caso la lingua.

    Saluti.

    Rosario Marcianò

    https://www.opb.org/news/article/oregon-upper-klamath-lake-algae-bloom-health-advisory/?fbclid=IwAR0cQUjhQqXRpJmwQg6fNIThhC4GRUeIZCwj8IzZI3n6Dj7xcltiPUN8Vnk

    https://www.oregon.gov/oha/ERD/Pages/RecreationalUseHealthAdvisoryReIssuedUpperKlamathLake.aspx?fbclid=IwAR3uwlKfNJSGVv8X5NlHI7_0gXHgQ_S327BblOSVcN1gf5I_b8jUudiKk5g

    Avviso sulla salute emesso per l'alto lago Klamath a causa della fioritura delle alghe

    Portland, Oregon - 17 giugno 2018 - 22:50

    I problemi dell'Oregon con le alghe blu-verdi si sono diffusi in un altro lago. Funzionari statali hanno emesso un avviso sanitario per l'Upper Klamath Lake. È nel sud dell'Oregon, a ovest di Klamath Falls.

    Le tossine delle alghe blu-verdi possono essere dannose per l'uomo e gli animali.

    Nelle aree colpite del lago Klamath, i visitatori dovrebbero evitare il nuoto e attività come lo sci nautico o il motoscafo. Le tossine non vengono assorbite attraverso la pelle, ma le persone con sensibilità cutanea possono manifestare un'eruzione cutanea rossa gonfia nell'area interessata.

    L'acqua potabile che contiene le alghe è particolarmente pericolosa. Le tossine non possono essere rimosse bollendo, filtrando o trattando l'acqua con filtri da campeggio.

    I funzionari sanitari dell'Oregon affermano che se si sceglie di mangiare pesce dall'acqua colpita, è necessario rimuovere tutto il grasso, la pelle e gli organi prima della cottura. Anche i filetti devono essere sciacquati con acqua pulita. Non dovresti mangiare vongole o cozze d'acqua dolce dell'Upper Klamath Lake.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. —————————-

      Perché probabilmente non possiamo dragare l'Upper Klamath Lake

      Il dragaggio dei corpi idrici è stato utilizzato per decenni in tutto il mondo per raggiungere una varietà di obiettivi, dall'approfondimento dei laghi alla rimozione dei sedimenti inquinati. In teoria, potrebbe fare entrambe le cose nell'Upper Klamath Lake, aumentando lo stoccaggio disponibile per le deviazioni di irrigazione e i flussi dei fiumi, rimuovendo anche parte del sedimento ricco di sostanze nutritive che alimenta le sue fioriture di alghe.

      Tuttavia, aspirare i sedimenti dal fondo di un lago è estremamente costoso ($ 460 milioni è la cifra attuale) e può provocare effetti collaterali ambientali indesiderati. L'ultima letteratura scientifica suggerisce che il dragaggio può avere successo, ma principalmente nei laghi che sono piccoli e non subiscono un inquinamento costante da fonti esterne.

      https://www.heraldandnews.com/news/local_news/why-we-probably-cant-dredge-upper-klamath-lake

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...