giovedì 8 novembre 2018

Guerra climatica: un'ammissione importante dal CNR



E' scritto nel Vangelo che la "verità va gridata dai tetti". Antonio Raschi, Direttore dell'Istituto di Biometeorologia, CNR sede di Firenze, non proclama ai quattro venti il vero, ma almeno, pur all'interno di un discorso convenzionale e, in parte, depistante, insinua un riferimento quanto mai esplicito alla "guerra climatica" in atto ormai da decenni, con una frase eloquente: "Siamo al centro di un esperimento planetario di cambiamento del clima del quale non sappiamo bene gli effetti sul lungo periodo". Il sintagma "esperimento planetario" è quanto mai significativo, adombrando un insieme di attività coordinate e gestite da un potere sovranazionale. Il movimento degli occhi ed il tono della voce tradiscono un po' di timore, ma si vede che il Dottor Raschi sentiva la necessità di sputare il rospo. Che il cenno alla geoingegneria criminale sia avvenuto in un noto programma televisivo, piuttosto che in un semplice convegno, rende il tutto ancora più incisivo, perché, come ci insegna Mc Luhan, il medium è già messaggio. Speriamo che altri seguano l'esempio dello specialista: l'audacia da lui dimostrata fa risaltare ancora di più la vigliaccheria e l'omertà di figure tanto osannate quanto deprecabili, ad esempio gli esponenti dell'intera "classe dirigente".



[1] Antonio Raschi è nato a Firenze nel 1955. Agronomo, è ricercatore del CNR dal 1982. Nel 1985 e nel 1989 ha lavorato come ricercatore ospite presso l'Institute of Ecology dell'Università di Edimburgo. I suoi principali interessi scientifici sono l'ecofisiologia delle piante, i cambiamenti globali e lo sviluppo rurale. Dal 2009 è Direttore dell'Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR_IBIMET). Ha preso parte a numerosi progetti europei ed è stato delegato di cinque progetti COST. E' autore e co-autore di più di cento articoli scientifici peer-reviewed.

Articolo correlato: Antonio Raschi, il coraggio di parlare

Loading the player...


"Siamo al centro di un esperimento planetario di cambiamento del clima del quale non sappiamo bene gli effetti sul lungo periodo". Questa affermazione del Professor Antonio Raschi deve essere interpretata correttamente: come dimostrato dalla mimica, NON è una richiesta di consenso alla prosecuzione delle operazioni di geoingegneria clandestina, ma un grido d'allarme lanciato a chi vuole e può capire. In un sussulto di dignità, Raschi ha cercato di avvertire del pericolo mortale che incombe sul pianeta, se non si prenderà presto coscienza della "guerra climatica" in atto. Qualsiasi altra interpretazione, che chiama in causa presunte ed inverosimili questioni giuridiche, è destituita di ogni fondamento. Raschi è un ricercatore e non un giurista, inoltre il sistema che perpetra crimini di ogni tipo, è sempre e comunque al di sopra della legge oppure usa la "legge" come strumento di dominio. I tribunali sono deboli con i forti e forti con i deboli: agiscono contro gli oppositori, ora applicando norme assurde ora calpestando le regole che garantirebbero i diritti dei cittadini. Tutte le elucubrazioni su "sovranità individuale", "richiesta di consenso" sono sogni ad occhi aperti, masturbazioni cerebrali, utili sul piano pratico come una stufa d'estate. Questo è quanto.


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

38 commenti:

  1. Ho tre conoscenti in tre diversi ministeri....aumentano le convinzioni e fatti che stanno prendendo troppo potere..quelli che dovrebbero essere i difensori del popolo...."lavorano" in quasi sordina per mettere a tacere chi è contro...dittatura ammorbidita e silenziosa...mica tanto !....chi sono i VERI NEMICI della liberta',se mai fosse esistita ?.....mamma mia ho scoperto l'acqua bollente !

    Vero debunkers e stalkers protected by the system ?...mamma mia che paurosi di morte da fame !

    RispondiElimina
  2. Faccio notare un dettaglio non da poco, il programma dove Mr. CNR ha tirato fuori alcuni istanti di similverità, in un discorso per lo più con le solite tinte fosche, è un programma REGISTRATO, non va in diretta, salvo casi eccezionali (se questa puntata come immagino era in seconda serata di certo era registrato) quindi è possibile che nonostante i censori Rai e di stato, il msg di Mr. CNR sia passato pari pari in onda? Quindi i casi sono 2, o anche i censori erano d'accordo perchè passasse questo msg, cosi com'era, oppure c'è stato un caso di grave negligenza da parte dei censori, che non hanno saputo leggere bene tra tutte le parole, quelle che non andavano dette, ben nascoste tra altre pressochè da copione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure fatto apposta per cominciare a sdoganare la Geo ingegneria un po' alla volta...

      Elimina
  3. Sembra che con questa uscita Porta a porta voglia dire:
    'siamo stati zitti e complici sulla geoigegneria, ma se questa arma ce la scatenate contro (all'italia)potremmo anche 'cantare'!

    Forse esistono poteri che sono in grado di mettersi di traverso ai piani mondialisti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile che vi sia una fronda interna dissidente...

      Elimina
    2. oppure hanno rotto la barchetta a qualcuno...

      Elimina
    3. a me dallo sguardo che faceva, sembrava quasi avesse paura a dirlo, oppure come per dire: ecco ora ho detto tutto vediamo cosa succede..,sta di fatto che qui qualcosa bolla in pentola,ormai le irrorazioni sono diventate sempre più intensive si fa fatica a stare fuori all'aria aperta e respirare, non so io penso che finiremo male , purtroppo non abbiamo una forza di polizia che ci può difendere,una forza militare a difesa del paese una magistratura seria , e dei politici che vogliono solo il male per questa patria,insomma l'italia deve morire,dopo la finta unità, adesso la devono disunire fino a disgregarla e ridurla a pezzi, siamo sottomessi a tutte le forze militari ecc, i nostri servizi segreti dovrebbero difendere il nostro paese ma fanno di tutti per affossarlo, sono tutti corrotti e venduti,ognuno tira il remo in barca con quel poco che gli rimane e pensa soltanto a se stesso, c'è un menefreghismo generale, nessuno collabora più, tutti contro tutti,nessun ride tutti incazzati,segno che ormai a nessuno frega più niente della nostra disgraziata penisola, siamo alle battute finali , il paziente è in coma ma tenuto in vita artificialmente manca solo qualcuno che stacchi la spina..

      Elimina
  4. Il misterioso rumore che allarma Premariacco

    Il sindaco Trentin: “Ho ricevuto molte segnalazioni e ho attivato la Protezione Civile”. Sono state effettuate delle registrazioni, inviate alla centrale operativa della Pc, che ha annunciato un controllo. Il suono si percepisce distintamente anche nella piazza del paese.


    http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/11/08/news/il-misterioso-rumore-che-allarma-premariacco-1.17440890?ref=hfmvudec-1

    Si sente anche all'inizio del video diretta di ieri (https://www.facebook.com/rosario.marciano.tankerenemy/videos/2202639406649498/). Io non lo percepivo, ma il microfono lo ha catturato. Un'arma psicotronica? Un cambiamento della carica magnetica del nucleo terrestre? Fatto è che il rumore definito "Il picchio verde", che fu registrato presso l'ambasciata USA nell'allora Unione Sovietica e che proveniva dalla postazione ELF oltre cortina, era uguale.

    http://www.tankerenemy.com/.../haarp-woodpecker-sound.html

    http://zret.blogspot.com/2007/03/il-segnale-del-picchio-verde-articolo.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello sovietico veniva captato come onde radio ma questo sembra proprio un onda acustica (o meccanica sulla crosta terrestre) di pochi Hertz; stanno percuotendo gli elementi!!!

      Elimina
    2. Link corretto: http://www.tankerenemy.com/2009/12/haarp-woodpecker-sound.html#.W-W2C5NKhhE

      Elimina
  5. ..scossetta sentita...speriamo bene oggi 9 11 2018

    RispondiElimina
  6. forse nel materano fanno fracking ? li c'e estrazione petrolio

    https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/terremoto_oggi_altamura_bari_lecce_taranto_puglia_9_novembre_2018-4096241.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://www.ilmattino.it/italia/terremoto_siena_orcia_toscana_oggi_8_novembre_2018-4093702.html

      ...aaah e vabbè..qualcosa bolle in pentola ?

      Elimina
  7. Ciao, Rosario.
    http://www.tankerenemy.com/search?q=woodpecker-sound#.W-WPY9VKjIU

    RispondiElimina
  8. A proposito delle affermazioni di Antonio Raschi del CNR, io porrei attenzione anche alle parole immediatamente precedenti alla "rivelazione", e cioé: "...il vero problema è che..uno...noi siamo estremamente più esposti (PIU' ESPOSTI, DI CHI?) ai problemi climatici e cioè, siamo tanti (CHI?), le nostre risorse sono limitate (QUALI RISORSE?) e quindi un evento catastrofico come questo ci danneggia molto [...]".
    Non lo trovo un discorso chiaro, mi sembra piuttosto una lamentela.

    RispondiElimina
  9. "Siamo al centro di un esperimento planetario di cambiamento del clima del quale non sappiamo bene gli effetti sul lungo periodo". Questa affermazione del Professor Antonio Raschi deve essere interpretata correttamente: come dimostrato dalla mimica, NON è una richiesta di consenso alla prosecuzione delle operazioni di geoingegneria clandestina, ma un grido d'allarme lanciato a chi vuole e può capire. In un sussulto di dignità, Raschi ha cercato di avvertire del pericolo mortale che incombe sul pianeta, se non si prenderà presto coscienza della "guerra climatica" in atto. Qualsiasi altra interpretazione, che chiama in causa presunte ed inverosimili questioni giuridiche, è destituita di ogni fondamento. Raschi è un ricercatore e non un giurista, inoltre il sistema che perpetra crimini di ogni tipo, è sempre e comunque al di sopra della legge oppure usa la "legge" come strumento di dominio. I tribunali sono deboli con i forti e forti con i deboli: agiscono contro gli oppositori, ora applicando norme assurde ora calpestando le regole che garantirebbero i diritti dei cittadini. Tutte le elucubrazioni su "sovranità individuale", "richiesta di consenso" sono sogni ad occhi aperti, masturbazioni cerebrali, utili sul piano pratico come una stufa d'estate. Questo è quanto.

    RispondiElimina
  10. Il 6 novembre 2018 il Tribunale stalinista di Imperia mi ha condannato ad otto mesi di reclusione, più risarcimenti vari e spese processuali, per aver pubblicato, nel 2011, un libro denuncia sulle "disfunzioni" della ASL imperiese, problemi che portarono alla fine orribile di mio padre, Pasquale Marcianò, il giorno 3 aprile 2011.

    LEGGI L'ARTICOLO: http://straker-61.blogspot.com/2018/11/terza-condanna-ad-opera-di-un-tribunale.html

    RispondiElimina
  11. Oggi ,c'erano una volta le nuvole,ma velature artificiali hanno fatto il bel tempo..che bello !

    RispondiElimina
  12. Buon fine settimana, caro Rosario.
    Nei paraggi della mia abitazione, vi è installato un 'hot-spot' wi-fi di proprietà municipale. Io temo che ciò possa causare conseguenze nefaste sul mio stato di salute. Diverse persone stanno soffrendo per via di forme insolite d'emicrania. Sono piuttosto preoccupata, ma l'A.S.L. continua a dormire sonni beati. I medici sono criminali e mentecatti, ma guai a far luce su queste vicende perché costoro denunciano per "diffamazione", ed i magistrati sono dalla loro parte. È inenarrabile la mancanza di sensibilità di queste corporazioni (magistratura & medicina) così privilegiate!
    Stamattina mi stavo recando a fare la spesa, ma sono dovuta tornare a casa in fretta e furia perché son volati due aerei in appena quindici minuti, ed ecco che cominciava a venirmi la nausea ed un forte bruciore agli occhi. Ma comunque, a che serve acquistare ortaggi biologici?! Non c'è più nulla di biologico e naturale! È tutto contaminato dalle scie chimiche, suppongo che anche l'acqua imbottigliata sia contaminata. I nostri organismi sono colmi di tossine e metalli pesanti di ogni tipo, che il nostro corpo non riesce più ad individuare ed espellere... ed ecco che sopraggiunge il tumore che fa la felicità dell'industria farmaceutica. Viviamo immersi in una società crudele e immonda!
    FORZA ROSARIO! Noi combattiamo al tuo fianco! I processi contro di te sono una vergogna giudiziaria che non ha precedenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sono parole per descrivere certe situazioni e qui certo non si può nemmeno più esprimere le proprie opinioni. Comunque sia, se questa è una dichiarazione di guerra nei nostri confronti, siamo autorizzati a rispondere colpo su colpo.

      Elimina
    2. Cari amici, sottoscrivo le vostre osservazioni, la situazione purtroppo è drammatica. Se uniamo i puntini siamo portati ad affermare che siamo ormai prossimi allo scioglimento di questa storia assurda. Temo, tuttavia, che si tratti dell'ennesima bugia pietosa che ci raccontiamo per farci forza, dell'ennesimo inganno. Non ci resta che stringerci fra di noi e aspettare.

      Elimina
  13. Le ritrattazioni di Antonio Raschi del CNR ed i trucchetti del Gatekeeper Massimo Mazzucco.

    https://youtu.be/eT_zbxMeOCU

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonio Raschi ritratta, ma il CNR la sa lunga!

      http://www.tankerenemy.com/2018/07/brevetto-cnr-sui-carburanti-avio.html

      Elimina
    2. Antonio Raschi (CNR), lo smemorato di Collegno.

      http://www.tankerenemy.com/2018/07/brevetto-cnr-sui-carburanti-avio.html

      Elimina
    3. Chi è Massimo Mazzucco? E' uno che intervista così:

      -Dr. Antonio Raschi (quello dell'esperimento planetario da Bruno Vespa): "La teoria delle scie chimiche serve a distrarre dal vero problema dei gas serra".

      -Massimo Mazzucco: "E' possibile. E' possibile"

      Al minuto 4.

      Elimina
    4. Erano sicuramente d'accordo, tutta una messa in scena, se avesse telefonato uno di noi, col cazzo che ci rispondevano!

      Elimina
  14. Avete notato l'atlante delle nubi,alle spalle del Dr.Raschi?

    RispondiElimina
  15. https://quifinanza.it/diritti/video/cosa-rischia-chi-offende-danneggia-cose-religiose/237755/?ref=libero

    RispondiElimina
  16. https://www.supereva.it/chi-sono-satanisti-denunciato-netflix-sabrina-53225?ref=libero

    RispondiElimina
  17. Ecco un'analisi di come il sistema mediatico (e non) ti obbliga a non fare e non pensare se non quello che interessa al sistema stesso. Vale la pena dargli una letta sia perchè fa parte dei media di massa sia perchè, oltre che all'economia, il concetto può essere applicato anche in altre tematiche (vedi vaccini, modificazioni climatiche, cure contro il cancro, etc...) soprattutto per quanto riguarda il passaggio: "....Al soggetto non è oggi autoritariamente imposto di agire in un determinato modo. Semplicemente, le leggi dell’economia lo pongono nella condizione di non poter fare altrimenti, secondo la cifra stessa della mano invisibile della violenza immanente.

    Di più, l’ordine entropico della mondializzazione lascia che gli individui credano di fare liberamente ciò che il sistema stesso li ha messi nelle condizioni di non poter non fare: la libertà diventa il nome illusorio che si attribuisce alla “libera” adesione individuale a ciò che è sistemicamente imposto. Il controllo oggi non è coercitivo, poiché preordina, tramite l’actio in distans, lo spazio delle possibilità d’azione e di pensiero degli individui. Non impone una direzione con la forza, di modo che gli individui non seguano le altre possibili: semplicemente nega queste ultime, affinché ne resti una sola....".
    buona giornata resistenti sempre sperando e agendo in modo tale che diminuiscano i telelobotomizzati. (lo so, lo so. Alla mia età credo ancora a Babbo Natale)

    RispondiElimina
  18. Scusate, nella fretta mi sono scordato di inserire il link dell'articolo a cui mi riferivo. ho riscritto il post con la correzione.

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/11/11/la-crisi-economica-un-metodo-per-governarci-e-farci-sentire-in-pericolo/4755580/

    Ecco un'analisi di come il sistema mediatico (e non) ti obbliga a non fare e non pensare se non quello che interessa al sistema stesso. Vale la pena dargli una letta sia perchè fa parte dei media di massa sia perchè, oltre che all'economia, il concetto può essere applicato anche in altre tematiche (vedi vaccini, modificazioni climatiche, cure contro il cancro, etc...) soprattutto per quanto riguarda il passaggio: "....Al soggetto non è oggi autoritariamente imposto di agire in un determinato modo. Semplicemente, le leggi dell’economia lo pongono nella condizione di non poter fare altrimenti, secondo la cifra stessa della mano invisibile della violenza immanente.

    Di più, l’ordine entropico della mondializzazione lascia che gli individui credano di fare liberamente ciò che il sistema stesso li ha messi nelle condizioni di non poter non fare: la libertà diventa il nome illusorio che si attribuisce alla “libera” adesione individuale a ciò che è sistemicamente imposto. Il controllo oggi non è coercitivo, poiché preordina, tramite l’actio in distans, lo spazio delle possibilità d’azione e di pensiero degli individui. Non impone una direzione con la forza, di modo che gli individui non seguano le altre possibili: semplicemente nega queste ultime, affinché ne resti una sola....".
    buona giornata resistenti sempre sperando e agendo in modo tale che diminuiscano i telelobotomizzati. (lo so, lo so. Alla mia età credo ancora a Babbo Natale)

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...