mercoledì 19 settembre 2018

Una Hollywood planetaria



Scrive il filosofo Jean Baudrillard: “E’ nella sfera dell’informazione che si vede più chiaramente l’evento cortocircuitato dal suo ritorno-immagine immediato. L’informazione è sempre già data. In caso di catastrofe, i giornalisti ed i fotoreporter sono sul posto prima dei soccorsi. Se potessero, ci sarebbero già prima della catastrofe – e la cosa migliore sarebbe addirittura inventare o provocare l’evento per avere la precedenza, se non l’esclusiva. Intercorre una grossa differenza tra l’evento che avviene (che avveniva) nel tempo storico e quello che avviene nel tempo reale dell’informazione. Alla pura gestione dei flussi e dei mercati sotto il segno di una deregulation planetaria, corrisponde l’evento mondiale o piuttosto il non-evento mondializzato: i Mondiali di calcio, l’anno 2000, la morte della Principessa Diana, Matrix etc. Che questi eventi siano o non siano fabbricati, ad orchestrarli è l’epidemia silenziosa delle reti di informazione: fake events”. J. Baudrillard, Il patto di lucidità o l’intelligenza del Male, 2006).

Il pensatore francese coglie nel segno: nella società attuale l’avvenimento in sé perde rilevanza empirica per slittare nella sfera della finzione e della simbologia. Così un accadimento come il crollo del viadotto Morandi presto trapassa nella dimensione mediatico-romanzesca con ampio ricorso ad espedienti narrativi: crisis actors, filmati dove gli automezzi compaiono dal nulla e scompaiono come in una pellicola di fantascienza, aggiunta di aneddoti… E’ paradossale che il fatto, arricchito di ingredienti fantastici ed inverosimili, sia recepito ancora dalla massa teledipendente come fatto e non come opera narrativa.

Non si rintraccia solo l’esigenza, per opera del sistema, di nascondere la verità, annebbiando l’avvenimento dietro una cortina fumogena di stratagemmi romanzeschi, ma soprattutto la necessità di confezionare un evento che promuova una serie di reazioni nell’opinione pubblica in un effetto domino. Una branca della Glottologia è la Pragmatica, il settore che studia gli atti determinati dalla comunicazione: il linguaggio non è volto solo a trasmettere messaggi, bensì a provocare un feedback.



Ci si esprime per ordinare, per commuovere, per convincere, per ammonire, per ottenere qualcosa, persino per spaventare: nel mondo odierno in cui la comunicazione si realizza per lo più attraverso le immagini, anzi per mezzo di rutilanti ma vuoti simulacri, i media ufficiali enfatizzano nel racconto aspetti iconici e cromatici di grande impatto emotivo: l’autocarro della Basko, la rosa tatuata su una spalla di uno dei feriti (?), la sequenza reiterata del ponte con i monconi, i resoconti immaginosi dei “testimoni”… Di là dagli interessi politici, strategici ed economici, interessi che l’orchestrazione del collasso implica, si afferma il bisogno di penetrare nel subconscio creando delle scosse psicologiche del tutto equivalenti a quelle procurate dai colpi di scena che costellano un teleromanzo o un lungometraggio d’azione. Ha ragione Baudrillard: oggigiorno la tragedia, ad esempio una guerra, ha perso il suo carattere di massacro reale per fissarsi nel “puro calco della teoria e della pratica cinematografiche. Ciò cui assistiamo, annichiliti sulle nostre poltrone, non è come un film, ma è precisamente un film” con adeguati sceneggiatura, montaggio, regia. […] “La guerra sul terreno diviene un gigantesco effetto speciale, il cinema diviene il paradigma della guerra e noi la immaginiamo ‘reale’, quando è solo lo specchio della sua essenza cinematografica”.



Quali sono le risposte che la Hollywood planetaria, il complesso dei media mainstream, mira a conseguire? In primo luogo un atteggiamento rinunciatario, l’assuefazione al Male, l’insensibilità, l’acquiescenza: così si possono tranquillamente incendiare le foreste primarie, perpetuare lo sfruttamento dei diseredati, sterminare e snaturare etnie, portare all’estinzione migliaia di specie animali e vegetali, ammorbare la biosfera con le chemtrails, senza che alcuno reagisca; la vera reazione che gli apparati si prefiggono è la NON-REAZIONE. Uomini ridotti a larve, ad automi, asserviti ad una tecnologia non neutra come un coltello, che si può usare per uccidere o per tagliare un frutto, ma in sé dannosa, anzi mortale (si pensi al 5G).

Qual è la via d’uscita, se esiste? Baudrillard suggerisce di sabotare in ogni modo possibile la téchne. Il neo-luddismo che egli propugna ci porterebbe ad un’era pre-industriale in cui perderemmo quasi tutte le comodità per recuperare un barlume di coscienza. Il suo consiglio, però, naufraga se è diretto a chi non interessa un fico secco della coscienza, perché non sa neppure che cosa sia.



Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

53 commenti:

  1. In poche parole come dico sempre viviamo in un gigantesco thruman show, ci prendono per il culo sin da quando siamo nati, ci spingono al pensiero unico tramite lavaggio del cervello in adolescenza, in modo che da grandi siamo robot automi che rispondono ai loro comandi, bisogna vedere sempre oltre, non fermarsi mai alle apparenze, e dubitare sempre di tutto, ma ricordiamoci che lo Stato è il vero nemico il primo nemico che si deve combattere , non i mafiosi (che sono il loro braccio armato), non gli evasori come ci vogliono far credere, non i rapinatori o i mammoni vestiti di nero, lo stato ha tradito e per questo deve morire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ogni Stato è una dittatura" (A. Gramsci).

      Per leggere certi eventi occorre un'intelligenza simbolica: non basta quella logico-empirica.

      Ciao

      Elimina
  2. Cioè, ma davvero vi sono soggetti credenti nell'ipotesi della cattiva costruzione?! Un crollo del genere è necessariamente il risultato della potenza scatenata da una paurosa moltitudine di armi esotiche, nella fattispecie: le armi a microonde, le onde scalari, le armi elettromagnetiche, ecc.
    Si tenga conto che questo occulto arsenale è tanto micidiale quanto rarissimo, in quanto in esclusivo possesso dei servizi segreti internazionali. Il "funerale" è stata un'autentica pagliacciata, forse eguagliata soltanto dalla sceneggiata pseudofunebre della cosiddetta Valeria Solesin (la cui attrice si starà godendo le profumate vacanze in qualche località lussuosa). Fotte una sega se le famiglie dei sedicenti morti si offendono. Anche costoro sono vili attori recitanti il macabro copione della matrix onnipresente. Nessuno è al sicuro, ma perlomeno noi ci siamo svegliati dal sonno ipnotico, ossia siamo in grado di differenziare la Verità dalle menzogne di propaganda ed il Bene dal male. Oggi volevo andare nel bosco per raccogliere un po' di frutta, ma purtroppo ho dovuto rinunciare: quei frutti e quegl'alberi sono avvelenati dalle scie chimiche. Acquisto soltanto frutta, verdura ed ortaggi biologici coltivati in serra, sperando quindi di evitare le tossine che scendono dal cielo. Bisogna assolutamente maledire le compagnie aeree ed i piloti; se così non fosse, si sarebbe complici oppure affetti dalla Sindrome di Stoccolma. Per finire, lancio un avvertimento terra-terra a Task Force Butler: non mi devi scassare la pazienza, perché se dovessi mordere ti farei tanto male. Fatti una vita, trovati un hobby anziché fare gli screenshot alla sottoscritta e denigrarmi sulla tua pagina-fogna assieme ai tuoi zozzi scagnozzi. Ah, già, dimenticavo: tu hai già un passsatempo, che è ingurgitare cibo spazzatura a go-go. Sei esteticamente orrendo. Ciccione e culattone. Per certi individui, non v'è un limite alla mancanza di pudore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella della cattiva costruzione ha almeno un barlume di senso, la cosa più inaudita è il sentir parlare e dare la colpa alla mancata manutenzione, ecco, se un messaggio come questo non ha indignato nessuno, allora non c'è più speranza. Una vecchia canzone di Guccini diceva "i vecchi non sanno nel loro pensiero distinguer nei sogni il falso dal vero", ebbene oggi il falso dal vero non lo distinguono più nemmeno i giovani da svegli.

      Elimina
    2. Ciccioburger, alias FDM, alias Faccia di m...., era lo zimbello della scuola, ecco perché adesso è così; odia le persone e anche se stesso. Anche i genitori hanno avuto un gran bel ruolo nel ridurlo in questo stato. Ma a breve ci penserà la valvola aortica o quella mitralica a fare un favore all'umanità.

      Mike

      Elimina
  3. Ros, mi chiedo come mai nei video, anche l'ultimo postato, quello della magistratura, ci sono sempre al suo interno riferimenti per provare a carpire qualche verità celata (malamente e-o volutamente? e per chi?) vedi dissolvenza autocisterna, e ricomparsa con zoom inutile, e con tanto di auto con stop rossi e tir con 4frecce e contromano.

    Al di la del fatto che poi il 99,9% delle persone che "vedono" questo o altri video in tv, che fanno? Mentre sentono si e no il 30% della notizia raccontata (bene raccontata bene) e si e no vedono osservando 2-3 secondi della sequenza video, alla fine sono distratti da altro e la notizia in tv non la analizzano affatto, gli "basta" il messaggio di base e cioè in questo caso che a Genova è caduto un ponte e ci sono stati dei morti PUNTO!

    :-( tristezza

    Il guaio di chi si "risveglia" è che si sente sempre più una minoranza, e capisce di vivere in un mondo di pecore che si indigna sui morti e va in loop come una mosca che ronza intorno ad una lampada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le sceneggiate sono approssimative per il semplice fatto che tanto hanno il controllo dei media e sanno che la popolazione è imbecille in gran parte. Sono anche provocazioni e metodi per vedere quanto la massa si fa intortare e sino a dove si possono spingere.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. oltre quello detto da gli altri stimati signori, sembra una sorta di dialettica interna a gruppi di potere, manifestano le loro azioni in modo da far vedere cosa fanno rispettando numeri e simbologia come pare facciano da tempo immemore.

      Elimina
  4. Buongiorno amici, volevo parlarvi oggi di come quei figli di puttana assassini con il benestare del nostro stato mercenario hanno reso madre natura invalida, si chi avrebbe mai pensato che anche madre natura poteva invalidarsi.
    Ieri copertura totale tantissimi cumulonembi carichi di pioggia, pronti per esplodere, si preannunciava una bella giornata di pioggia a go go e inveve, nulla nada, nisba, le nuvole poverine ci provavano pure si lamentavano, brontolavano ma niente da fare non cadeva mezza goccia, i fulmini smorti, quando ero più piccolo illuminavano mezzo mondo, ed i tuoni? Pure quelli non riescono a portare a termine il loro lavoro li senti che vogliono esplodere in tutto il loro fragore, e invece nada stoppati a metà, smorzati nel loro cantare cariche negative o positive cercasi, e allora che succede? Purtroppo i luridi pezzi di merda che non mi stancherò mai di ripeterlo devono crepare male, sono riusciti a far ammalare gravemente anche madre natura, si riprenderà mai? Chi lo sa.. Nel frattempo noi ci ammaliamo con insieme a lei.
    Buona giornata amici un abbraccio a rosario, un abbraccio a tutti voi.

    RispondiElimina
  5. Forse per non aumentare i morti,hanno prima fatto bloccare il traffico..oppure la detonazione ha fatto tremare il ponte che si sono fermati prima di precipitare. Basko non casco

    Puo anche essere un indizio ....come è potuto capovolgersi il manto stradale,quel tratto attaccato alla struttura che crolla(quella del video di mio dio miodio )

    RispondiElimina
  6. O mamma,ieri ha piovuto "tantissimo"...solo quindici minuti..poi strade gia'asciutte...ma che ccccc di piloti ,non sanno neanche fare bene il loro mestiere...incapaci !

    RispondiElimina
  7. Ma la magistratura è intenzionata ad intervenire oppure vuole restare immobile?!
    Sono esasperata, davvero. Le autorità predisposte non ci proteggono. Gli "scienziati" fingono che nulla di grave stia accadendo. Pennivendoli e parlamentari, poi, costituiscono la feccia che è indegna di rispetto. Io odio anche i fottuti stronzi che, viaggiando, arricchiscono le tasche di Ryanair, EasyJet ed altre compagnie merdose. Qualche bastardo ha persino il pudore di scattarsi un selfie quando si trova in aereo, mentre noialtri subiamo le azioni scellerate dei mostri criminali che stanno modificando il clima con diabolica perspicacia. Siamo vittime di uno Stato assassino. Per tutti loro nutro un sentimento di rabbia immensa, tant'è vero che mi sentirei rallegrata se li vedessi morire nei letti d'ospedale. Mi fanno schifo. Bastardi che stanno volontariamente distruggendo moltissimi esseri viventi. Costoro non hanno scrupoli. Volete sapere qual è la ciliegina sulla torta? La vaccinazione è tutt'ora obbligatoria a causa dell'immobilismo governativo, lo stesso governo che non intende bloccare l'importazione di grano contenente il cancerogeno glifosato. MI FATE SCHIFO, DOVETE MORIRE, FANTOCCI PREZZOLATI!!!

    RispondiElimina
  8. Che cosa impariamo da quest’ennesima vicenda oscura della recente storia italiana? Che siamo messi molto male, peggio di quanto potevamo credere. L’inettitudine delle masse è sempre estrema e sconvolgente e, di questo passo, ci porterà dritti nel tanto agognato (dalle fecce al potere) N.O.M., un bel governo unico, un tribunale unico e poi … poi saremo fritti. Altro che centesima scimmia, bimbi cristallo, evoluzione (sic!) e strullate varie.

    Non ci credo che i servizi segreti italiani abbiano confezionato e consegnato al mainstream “giornalistico” una porcheria del genere (ah, dimenticavo che in italia un giullare come mentana viene considerato giornalista … povera italia), parlo del video del ponte immediatamente precedente al fattaccio.

    Cioè … autocisterne che scompaiono, camion con tanto di container rossi (così, per passare meglio inosservati!) che si materializzano sulla strada, zoom improvvisi, chiarezza delle immagini invidiabile - peggio delle riprese di quel pseudo – giornalista tedesco ammogliato con una sionista, non ricordo il nome, che stava sempre sui luoghi degli “attentati” di “matrice islamica” (come no!) ad inquadrare pezzi d’asfalto, scarpe e cose di questo tipo -.

    Ci fosse stato un solo giornalista, uno solo, che avesse detto qualcosa; no, tutti a leccare il sedere ai criminali dei peggiori clan mafiosi che gli danno da mangiare.

    I giornalisti si sono estinti, la massa si rimbecillisce ancor di più appresso a cristiano ronaldo (bella la trovata atta a distrarre i pecoroni a firma del clan agnelli, vero?): e allora ci tocca vivere per davvero in una fabbrica degli incubi com’è Hollywood.

    Ciao



    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa che denota una crescita è la trippa di Chicco De Massis.

      Elimina
  9. in passato (sono un ultracinquantenne che ricorda bene cosa succedeva negli anni 70/80/90 .....) c'erano governanti che nonostante le ideologie e/o correvano per scuderie sbagliate, ANCORA CREDEVANO NELLO STATO, NELLA PATRIA, e MAI si sarebbero venduti per qulche spicciolo. E' vero già con la strategia della tensione vivevamo quello che oggi è la normalità in tutto il mondo occidentale, ma comunque quel tipo di governanti avevano ancora a cuore il bene della nazione (ricordo Craxi nell'occasione del blitz coi marines a Sigonella ma per tutti, ai tempi odierni la cosa sembra solo folk o fiction), con l'inaugurazione della svendita dei nostri beni (OPERAZIONE IMPUNITA degna di alto tradimento con conseguente fucilazione, in tempo di guerra la pena di morte esiste sempre) da parte di quel trippone del Mortadella chiamata "privatizzazione" in Italia, ma anche in tutta Europa assistiamo a generazioni di venduti, falsi, criminali che sono al soldo dei peggiori criminali senza la minima speranza che vengano sanzionati e/o in qualche modo esposti al pubblico per le loro malefatte.
    Oggi anche con la costituzione che lo vieta abbiamo migliaia di nostri soldati in Afghanistan in guerra, in Kosovo dove la Nato sta praticamente sostenendo il furto di una nazione al legittimo stato sovrano (la Serbia, a proposito Milosevic E' STATO ASSOLTO addirittura, nonostante la corte internazionale sia come l'ONU, venduta e agli ordini del "new world order", visto che tutte le azioni dell'esercityo serbo in territorio sovrano erano più che legittime, ebbene l'esercito italiano in Kosovo sta sostenendo la pulizia etnica e la creazione di un paese MAI ESISTITO, se non come regione dello stato serbo/o della Jugoslavia prima. Questo però è solo uno dei mille esempi di cosa facciamo e dei crimini di cui ci macchiamo anche e soprattutto alle spese della nostra Costituzione.
    la storia del ponte Morandi a me sembra un "INSIDE JOB" alla stessa stregua dell twin towers l'11 settembre..... NIENTE DI MENO!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. I crimini contro l'umanità sono definiti errori.

      Elimina
  10. Forse e dico forse, l'unica soluzione è combattere fino alla morte, creare un disordine civile e innescare una guerra , purtroppo temo che le parole non servono più, giustizia in modo ordinario non può essere fatta, i magistrati sono tutti venduti.. Che altro ci rimane? Citando il buon lucio:in un mondo che, prigioniero ê, respiriamo liberi io e te.. Povero lucio battisti , meno male che sei in paradiso, ti verrebbe da vomitare a vedere come si è ridotto il mondo, e altro che respirare liberi, qui si respira morte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna continuare con la verità, perché il nostro patrimonio genetico è già infetto dalle radiazioni, e solo il futuro ci rivelerà i mutamenti per le generazioni prossime, che a loro volta malediranno gli uomini d'oggi per non aver voluto fare nulla nonostante l'attuale scempio ecologico e sociale. Verrà un tempo in cui i vivi invidieranno i morti...

      Elimina
  11. Si sa che saranno in pochissimi ad evolvere, nonostante ciò si fa del tutto per rendere consapevoli gli altri. Chi sta trainando sono settantenni, sessantenni e ultra cinquantenni, l'ultima generazione in cui si può trovare qualcuno speciale. Il resto purtroppo è perduto. Genitori e figli sbandati nel caos senza alcun punto di riferimento, senza valori, famiglie distrutte da una Illusione.
    Circa dieci giorni fa la Terra con i suoi abitanti è stata salvata, si sarebbe potuto azzerare tutto e reiniziare da un'altra parte, ed invece siamo ancora qui, segno che dobbiamo procedere verso la nostra liberazione con le nostre forze (e non solo, comunque).
    Ma di questo ed altro nel prossimo futuro, al di fuori da Matrix ed oltre lo spazio ed il tempo.

    RispondiElimina
  12. https://www.youtube.com/watch?v=maYUYt7VGxE

    RispondiElimina
  13. Buongiorno Rosario, qui al sud stamattina hanno davvero esagerato credo di poter dire che hanno letteralmente cancellato le montagne in ogni direzione guardi, nord sud est ovest.. La nebbia chimica è talmente fitta che si respira odore di bruciato, cose da apocalisse, non manderò mia figlia a scuola perché sono preoccupato, hanno davvero esagerato hanno superato quella linea che non deve essere mai superata, qui siamo a genocidio di intere popolazioni, e lo stato è complice di tutto questo.
    Ti mando un abbraccio a te e a tutti gli amici

    RispondiElimina
  14. Neo-luddismo perchè 100 anni fa erano tutti presi dal magnetismo elettrico, già allora si riconosceva la boria di un essere che vuole solo soggiogare la Natura (non tanto negli scienziati ma nei plebei che leggevano i giornali e si vantavano dei pregi altrui, come adesso). Forse le guerre furono fatte anche per resettare cultura, memoria e buoni propositi di allora, che credo fossero più di adesso. Dopo le guerre ci hanno fatto amare ancora di più la tecnologia. Ora abbiamo il buonismo finto, quello che porta la gente a sorriderti e a pugnalarti appena gli volti le spalle o appena pensi diverso. Queste sono le persone comuni, che non presagiscono a nessuna rivolta in stile Pianeta Verde. E se ci sarà una guerra, esiste già e chi si rivolta (anche solo pensando) è schiacciato o comunque non vive come gli altri. Cito ad esempio estremo McCandless del film intothewild, banalizzato rispetto al libro.
    Bello l'argomento della tecnologia neutra, ne abbiamo mai fatto uso? Cosa è neutro se non il pensiero di chi la usa? Voglio dire: una pietra (la primissima tecnologia) per schiacciare le noci o per ferire un altro? Un vestito, una tecnologia basilare come un piatto o una forchetta possono uccidere.
    Ciao

    RispondiElimina
  15. Il nuovo spot EasyJet normalizza l'orrore della guerra climatica

    La nuova campagna della compagnia aerea Easy Jet introduce in modo, al contempo sfacciato e subliminale, sequenze che normalizzano la "guerra climatica". Immagini accattivante e patinate dietro le quali si nasconde, ad esempio, uno spaventoso aumento dei tumori infantili legati in primis all'inquinamento ambientale, soprattutto dovuto al particolato di origine aerea. Togliamo la pellicola ad un mondo edulcorato e finto per scoprire l'atroce realtà di un genocidio legittimato dai governi.

    https://youtu.be/FZ17xBtTCo0

    RispondiElimina
  16. https://www.youtube.com/watch?v=AOCVsQI3ksM&t=1256s

    almeno si sta spingendo verso la verita'

    RispondiElimina
  17. È scandaloso, lo ammettono pure, ieri per caso in TV sono incappata nelle previsioni del tempo, che sono poi il menu della settimana che ci propinano obbligatoriamente, e parlavano del "caldo anomalo, temperature mai viste".... Anomale un accidente, le hanno provocate e lo sanno, fingono stupore scientifico.... Non sono anomalie, sono ARTIFICIALI!!!!!! 27 Gradi alla sera al nord a fine settembre non e normale è provocata.

    RispondiElimina
  18. Come prevedibile, anche stamani un'invasione di scie chimiche. Forse la prossima volta dovrò uscire di casa con la maschera anti-gas, proprio come fanno in Cina. Non ho nessunissima intenzione di respirare quella roba mortale, non voglio essere passiva nello stesso modo in cui lo sono le masse che non hanno il coraggio di osservare quanto sta accadendo nel cielo. Questo duraturo disastro ambientale è la conseguenza della non-sovranità italiana. Detto per inciso: dopo l'ingiusta caduta della gloriosa Repubblica di Salò, siamo alla mercé dei signori della guerra. Il neo-luddismo, probabilmente, non è la risposta appropriata alle problematiche odierne; i veri colpevoli sono i malintenzionati, e non la tecnologia in sé. È molto preoccupante il fatto che lo sviluppo spirituale non stia andando di pari passo con il progresso tecnologico. Questa grave situazione è il motore di un'apatia meccanica e mostruosa. È un mondo senz'anima né vera memoria. Tuttavia, dobbiamo reagire. Perlomeno cerchiamo di salvare il salvabile. FORZA!

    RispondiElimina
  19. ANALIZZATO IL LIQUIDO CHE FUORIESCE DA SOTTO LA FUSOLIERA DEGLI AEREI COMMERCIALI

    A seguito del prelievo di campioni di liquido sgocciolante dalla parte inferiore della fusoliera di diversi velivoli commerciali, prelievo eseguito dall'operatore aeroportuale Enrico Giannini, ogni specimen è stato sottoposto ad analisi spettrometriche. Esse hanno evidenziato la presenza di valori notevoli per quanto attiene a bario, manganese, carbonato di calcio ed altri elementi tra metalli e non metalli che non sarebbero dovuti risultare. Al momento, non sappiamo se potremo rendere noto il nome del laboratorio che ha compiuto le analisi, perciò i lettori sono pregati di non chiedere delucidazioni in merito, perché non possiamo fornirle.

    https://yt3.ggpht.com/5rgnQb9LixDKAw75txhJZyKG-uwmmMuey3Ca2tsGM7IojCEajy-3GKZRoAs0dqbTeNN6ovEnWbQE3Q=s960-nd

    RispondiElimina
    Risposte
    1. genocidio questo, luridi figli di puttana nati da madre disgraziata.
      Grazie infinite Rosario a te e ad Enrico per tutto quello che fate siete il nostro spiraglio di luce in questo mondo dominato dalle tenebre

      Elimina
    2. E l'alluminio non c'è dall'ugello perché è già incorporato nel carburate, esatto?

      Elimina
  20. Complimenti al giannini. Ha ottenuto un grande risultato lavorativo a quanto pare

    RispondiElimina
  21. Ciao Rosario quindi una ipotetica sequenza corretta potrebbe essere: passa la cisterna (in caso di esplosione avrebbe fatto ulteriori danni quindi in linea con la teoria del danno minimo), bloccano il traffico fermando il Basko, e segue quel video in cui le auto si fermano all'uscita della galleria. Giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esattamente, visto che il filmato buono è quello che hanno poi sostituito co quello del Basko. Nel primo filmato si vedono le auto, alle 11:34, fermarsi e mettersi in coda a poche centinaia di metri dall'uscita della galleria.

      Elimina
  22. Oggi ho notato tutto il giorno che sti bastardi inquinano in continuazione con "fumi"(scarichi) volontariamente non filtrati...mi ricorda il farfallino da fazio che disse che inquinare fa bene
    . Uno dei due luridi molto vicini che volavano alla stessa altezza (bassa) non aerosolizzava ,hanno leggermente spaccato la pinzetta !

    RispondiElimina
  23. Rabbia, tanta rabbia. Questa settimana autunnale è appena iniziata e gli aerei hanno già provveduto a fomentare delle anomalie meteorologiche. Cazzo, mi sale la furia assassina quando penso che 'sti stronzi fottuti ci stanno rovinando l'esistenza su questa terra! Mi fanno schifo i piloti, i manager delle compagnie aeree, i politici, i militari, i "debunkers" di merda. Tutti loro meriterebbero di crepare tra le più atroci sofferenze. Anime crudeli e sadiche che sfogano le proprie perversioni sui destini della povera gente. Queste merde se la ridono, mentre qui c'è gente che rischia la pelle per fare un'informazione decente sulle scie chimiche. Aerosol-chemioterapia: questo io vedo, giorno e notte. Purtroppo anche in Kazakistan v'è una fitta attività di ingegneria climatica clandestina (soprattutto aerei russi e cinesi), perciò sono ancora indecisa se recarmi lì nell'eventualità di una mancanza eliminazione delle vaccinazioni obbligatorie. Comunque, sono pronta a fuggire ovunque pur di evitare di farmi vaccinare. NON MI PRENDERETE MAI!!!

    RispondiElimina
  24. Il mondo universitario è uno specchio della società italiana e non potrebbe che essere così, essendo l’universo di natura frattalica. Nelle università italiane ora ci sono vecchi docenti che non vogliono più andare in pensione perché ritengono che stare all’università rappresenti l’essere qualcuno. In questo contesto si nota come tali soggetti non abbiano coscienza di sé. Essi, infatti, confondono l’essere con l’avere e quando si presentano dicono sempre: “sono il professor tale” e non “sono Rossi Giuseppe”. E’ chiaro che confondono la loro funzione con la loro identità e non sanno chi sono.

    Questi personaggi, attraverso una serie di regole autopoietiche, finalizzate a mantenere la loro casta al potere, hanno scelto di fare vincere concorsi per ricercatore e professore associato a soggetti caratterizzati da spiccate capacità di “ruffianaggine”. Tali soggetti, totalmente sprovvisti di qualsiasi nozione tecnica, sono stati posti a insegnare, oppure a fare ricerca, senza avere la più pallida idea di cosa sia l’universo attorno a loro. In questo contesto, il punto di non ritorno è stato raggiunto. Un’università di questo livello produrrà soggetti parassiti – della stessa risma che li ha prodotti – e che andranno ad alimentare sicuramente il mondo dei politici corrotti. Politici che oggi ci fanno vergognare di abitare su questo pianeta. Per fortuna il pianeta, ogni tanto, si ribella e qualche evento imprevedibile, talvolta persino catastrofico, tende a riequilibrare le sorti del secondo principio della termodinamica. E ora credo sia arrivato tale momento.

    RispondiElimina
  25. ANALIZZATO IL LIQUIDO CHE FUORIESCE DA SOTTO LA FUSOLIERA DEGLI AEREI COMMERCIALI

    A seguito del prelievo di campioni di liquido sgocciolante dalla parte inferiore della fusoliera di diversi velivoli commerciali, prelievo eseguito dall'operatore aeroportuale Enrico Giannini, ogni specimen è stato sottoposto ad analisi spettrometriche. Esse hanno evidenziato la presenza di valori notevoli per quanto attiene a bario, manganese, carbonato di calcio ed altri elementi tra metalli e non metalli che non sarebbero dovuti risultare. Al momento, non sappiamo se potremo rendere noto il nome del laboratorio che ha compiuto le analisi, perciò i lettori sono pregati di non chiedere delucidazioni in merito, perché non possiamo fornirle.

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/42474209_2179149838998455_6748282461202939904_n.jpg?_nc_cat=101&oh=8170e597d9e034d61e19f634f58bbd23&oe=5C24E80E

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rosario per favore fai un video tutti devono sapere magari anche una intervista con il buon enrico in cui spiega i motivi per cui è stato licenziato,ma gia sappiamo il perchè

      Elimina
    2. Se lo hanno licenziato abbiamo una ulteriore conferma di quanto stanno facendo le compagnie aeree.
      Degli incendi nella zona di Pisa che diciamo? Ogni giorno succede qualche cosa che tempi del cavolo che ci tocca vivere poveri noi vorrei la macchina del tempo o una porta spazio temporale per scappare da questo pianeta

      Elimina
    3. I servizi meteo martellano con le famigerate velature ed in effetti da 20 giorni a questa parte le irrorazioni si sono fatte parossistiche. Ovvio che chi vuol nascondere il crimine, intende eliminare ogni rischio che il vaso di Pandora si scoperchi e così il povero Enrico ne ha pagato le inevitabili conseguenze: il suo licenziamento senza giustificato motivo.

      Elimina
    4. Rosario come mai stanno calcando cosi la mano?

      Elimina
  26. Sara' stato segnalato all'ufficio personale da qualche non anonimo balordo che conosciamo,che parte della cricca del controllo

    RispondiElimina
  27. Sempre li si ferma il video

    https://video.virgilio.it/guarda-video/ponte-morandi-prima-della-tragedia-ecco-il-video_bc5840316278001?ref=libero

    RispondiElimina
  28. L'ULTIMO VIDEO SUL PONTE MORANDI MOSTRA INCONGRUENZE CON IL PRIMO

    La Polizia Giudiziaria di Genova ci mostra un nuovo filmato in merito al crollo del ponte Morandi ed in questo caso le autorità si infognano definitivamente, in quanto il recente video, messo a confronto con quello mostrato il giorno 15 agosto, evidenzia che il "black-out" così spacciato dalla Procura di Genova, qui non è più presente! Ciò dimostra definitivamente che siamo di fronte ad una manipolazione delle prove filmate, onde evitare che si conoscano i veri motivi del crollo del ponte sul torrente Polcevera.

    https://www.facebook.com/rosario.marciano.tankerenemy/videos/2179981765581929/

    La nebbia finta: https://www.facebook.com/rosario.marciano.tankerenemy/posts/2179545762292196

    Inoltre c'è ancora un dettaglio spettacolare. Nelle riprese del primo video appare il camion della Basko sul bordo della campata, ma negli stessi secondi del filmato del 26 settembre il camion della Basko risulta ancora percorrere il curvone, ad almeno 250 metri prima del precipizio!

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/42650909_2179992968914142_7769869097168273408_n.jpg?_nc_cat=109&oh=dc527e1abb0bb61ce7ba92f8b0ed6416&oe=5C54D30D

    RispondiElimina
  29. Enrico Gianini parla delle analisi relative ai campioni prelevati da bordo degli aerei commerciali e del conseguente suo licenziamento.

    http://players.fluidstream.it/RadioGamma5/index.php

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rosario era in diretta? perchè non riesco ad ascoltare il file...si può recuperare la registrazione ?

      Elimina
  30. L'incendio che è divampato in Toscana non è affatto naturale e/o spontaneo. Al contrario, è stato pianificato da tempo. Questi cervelli maligni non stanno soltanto distruggendo l'ambiente, ma puntano soprattutto a causare seri danni psicologici agli abitanti del luogo. Mi dispiace molto per i toscani, ma cazzo, datevi una mossa, non abboccate alle notizie false emesse dagli escrementi mediatici di regime. Intanto, rimanendo in Toscana, ho letto che gli statunitensi sono in procinto di ampliare la base militare di Camp Darby, negli intorno di Livorno. L'ennesima constatazione che l'Italia, a partire dal 1945, ha perduto definitivamente la propria sovranità nazionale. Verrà un giorno in cui gli americani verranno sbattuti fuori a calci nel sedere, e la nostra Italia tornerà alla gloria del Ventennio. AFFANCULO IL GLOBALISMO!

    RispondiElimina
  31. Abbattimento del ponte Morandi - Il camion della Basko ha volato di 250 metri in un secondo? Le autorità investigative ci prendono per scemi e propongono un altro pacco firmato Procura di Genova.

    La Polizia Giudiziaria di Genova ci mostra un nuovo filmato in merito al crollo del ponte Morandi ed in questo caso le autorità si infognano definitivamente. Nelle riprese del video reso pubblico il 16 di agosto 2018, appare il camion della Basko sul bordo della campata, ma negli stessi secondi del filmato del 26 settembre il camion della Basko risulta ancora percorrere il curvone, ad almeno 250 metri prima del precipizio! Com'è possibile?

    https://youtu.be/Tb37ko2dvt8

    RispondiElimina
  32. Il viadotto genovese è crollato (non per cedimento strutturale) alle 11:40:01 (Video: https://youtu.be/JXEUhjHWO08), quindi quattro (4) minuti dopo l'orario che, in pompa magna, ci ha fornito la magistratura, con tanto di video taroccati, dove ci spiegavano che le riprese si erano interrotte per via del crollo, alle 11:36:33. Quindi, quando me la menano ancora ed ancora con la solita domandina: "Ma allora le 43 vittime del ponte Morandi?", consiglio la lettura di questo articolo: https://www.controinformo.org/2018/04/11/controinformo/11-settembre-2001-parenti-delle-vittime/ Se poi anche dopo non capite... beh... che vi devo dire... non avete speranza.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...