giovedì 16 ottobre 2014

3D

La nostra società è guidata da psicopatici che perseguono degli obiettivi demenziali. (J. Lennon)



E’ accaduto di nuovo: il giorno 10 ottobre 2014 Genova è stata colpita da un violento nubifragio, ancora più distruttivo di quello che si era abbattuto sul capoluogo ligure e sul Levante nel 2011. Ancora una volta i danni sono ingenti: la cementificazione selvaggia di una zona soggetta a rischio idrogeologico rende Genova il teatro adatto per un attacco meteorologico. Non dimentichiamo, però, che i diluvi hanno sommerso in questi ultimi anni molte regioni d’Italia. Dopo che l’aggressione è stata perpetrata, subito sono grandinate le solite domande: a chi gioverebbe un’alluvione? Perché accanirsi contro la Liguria? Com’è possibile produrre una tempesta artificiale?

Premesso che, constatata l’indole criminale dei governi, porsi certe questioni, diventa ozioso, dobbiamo ricordare che dai flagelli dipendono spesso enormi profitti per i soliti noti. Si dichiara lo stato di calamità con cui le regioni aumentano le accise sui carburanti. Si progettano infrastrutture per la messa in sicurezza del territorio all’origine di appalti e subappalti milionari. Sono opere che non saranno mai completate, ma su cui si può lautamente lucrare. Si sprona la popolazione a donare denaro per mezzo di versamenti su conti correnti ad hoc, tramite cellulare e telefono fisso: queste somme generano un astronomico giro d’affari tra I.V.A. e percentuali che vanno ai gestori telefonici. Né si possono dimenticare tutti gli introiti gestiti dagli istituti di credito e magari reinvestiti in speculazioni: sono soldi che gli alluvionati ed i terremotati non ricevono mai o, nel migliore dei casi, essi beneficiano di una quota irrisoria di quanto raccolto con la beneficenza. Burocrati, usurai e profittatori sono emuli del democristiano Ciriaco De Mita. Egli, il re Mida dell’Irpinia, trasformò in oro il sisma che aveva devastato alcune zone della Campania nel 1980.



Per questo motivo, vorremmo convincere i lettori a non elargire neanche un centesimo per mezzo di versamenti su conti bancari ed offerte telefoniche: non è insensibilità, ma consapevolezza che il denaro generosamente donato finisce nelle tasche di banditi. Piuttosto bisogna aiutare le vittime in loco e con donazioni brevi manu. Lodevole il comportamento di quelle persone, spesso giovani, che subito si sono adoperate, dimostrando spirito di sacrificio, per liberare strade, scantinati ed alvei da detriti e fango, sopperendo alla colpevole inerzia della “Protezione civile” e dell’esercito.

Gli sfaceli “naturali” sono anche un potente strumento di propaganda, perché persuadono l’opinione pubblica che è necessario contrastare in ogni modo i cosiddetti “cambiamenti climatici”: si spiana la strada alla legalizzazione della geoingegneria ufficiale, come sta avvenendo in Germania dove il Ministero dell’istruzione ha di recente lanciato una campagna per spiegare ai cittadini che, se non saranno ridotte le emissioni di gas serra, si dovrà ricorrere alle classiche opzioni della geoingegneria.

Denaro e dominio quindi sono le parole-chiave per comprendere le motivazioni e le finalità che soggiacciono a queste catastrofi, oltre ad un insensato ed irrazionale impulso a distruggere e ad uccidere, istinto tipico delle sedicenti élites. Sui cittadini, invece, piove una gragnuola di danni che sono soprattutto di tre tipi.

1) Il danno diretto ed immediato della sciagura in termini di distruzione e talvolta di vite umane perse.
2) Il nocumento collegato alla dispersione aerea di composti chimici nocivi usati per concentrare e rinvigorire una perturbazione in un’area circoscritta.
3) Il collasso ambientale ed economico, come conseguenza della diuturna guerra climatica.

Fermiamo gli ingegneri dei fenomeni atmosferici, prima che sia troppo tardi, a prescindere dalla solita, superficiale obiezione: “A chi giova”? Di certo non giova alla gente onesta.


Sponsorizza questo ed altri articoli su Facebook. Contribuisci ora!

La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

51 commenti:

  1. scusate l'ot,guardate questa pagliacciata,il titolo :"chi è il pazzo senza protezione",andrebbe rifatto così:chi sono gli scemi in tuta...
    http://notizie.virgilio.it/videonews/ebola-giallo-a-dallas-chi-l-uomo-senza-protezioni-video.html

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. STRANI MOVIMENTI SOTTO CASA MARCIANO' POCHI MINUTI FA (CIRCA LE 20:50). DUE INDIVIDUI SUI 35/40, CON BORSELLO SUI FIANCHI... CONTROLLAVANO IL CITOFONO, LA FACCIATA DELLA PALAZZINA ETC. MI SONO FINTO IDIOTA, SONO USCITO FUORI DAL PORTONE ED HO CHIESTO AD UNO DEI DUE: "CERCATE QUALCUNO?". QUESTO SI GIRA DALL'ALTRA PARTE ED ABBASSANDO IL CAPO MI RISPONDE CON VOCE TESA: "NO... NESSUNO". QUINDI I DUE SI ALLONTANANO A PIEDI.
    STANNO PREPARANDO QUALCOSA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potrebbe essere un sopraluogo,una verifica di qualche dettaglio in vista di qualcosa,spero di sbagliarmi ovviamente,ma chi guarda il citofono ovviamente cerca qualcuno.. perdona la schiettezza ma state attenti,a mio avviso la tensione è elevata..
      poi scusa,ti ha risposto dandoti la schiena??...

      Elimina
    2. Penso tu abbia ragione. Sì, sembrava volersi dissolvere.

      Elimina
    3. è praticamete certo che non se lo aspettavano quindi, vista la reazione ridicola,è un ipotesi ma avrebbero potuto piazzare una microcamera per sorvegliare le vostre abitudini nel citofono?...ad esempio..
      fossi in te metterei una piccola camera che dalla finestra quando qualcosa si muove registra con una discreta qualita in caso serva lo zoom,una zona sorvegliata fa sempre un po di copertura..

      Elimina
    4. Uhm... non penso. Per quelle cose ci vuole tempo e lo avrebbero fatto di notte.

      Elimina
  4. Segnalo la seguente:

    BOLOGNA, 17 OTT - In queste ore e in questi giorni, "il cambiamento climatico lo stiamo tutti pagando, come cittadini, sulla nostra pelle". E' quanto ha sostenuto, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con deleghe alle Politiche e affari europei, Sandro Gozi, in un passaggio del suo intervento a un incontro della Commissione delle Regioni dell'Unione Europea sui cambiamenti climatici. Su questo tema, ha osservato, "c'e' un allarme generalizzato che lo ha reso una priorita' e che lo fatto mettere al primo punto dell'agenda dell'Unione Europea". Guardando a quanto accaduto nei giorni scorsi in diverse parti del Paese, dalla Liguria all'Emilia-Romagna, dal Piemonte alla Toscana, ha proseguito Gozi a margine dell'incontro, "il cambiamento climatico lo stiamo pagando sulla nostra pelle non solo noi italiani ma noi europei perche', purtroppo, quello che e' successo in questo periodo in Liguria e in altre zone e' successo anche in buona parte della Francia ed e' evidente - ha argomentato ancora - che c'e' una emergenza che richiede risposte politiche immediate ma anche di lungo periodo ed e' questo il senso del nostro impegno". Quanto ad un intervento per sostenere e alleviare le condizioni delle aree del Paese colpite dal maltempo, ha concluso Gozi, "su questo sta lavorando il presidente del Consiglio con i membri del Governo responsabili, di indicazioni precise non ne ho".(ANSA). AG 17-OTT-14 13:05 NNNN

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. e infatti lo stiamo pagando. duramente. più direttamente i cittadini di genova, parma e toscana.
    indirettamente ed alungo termine tutti gli altri, ogni santo giorno.
    da stamattina presto (o forse da stanotte), scempio chimico eccezionalmente intenso sulle marche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dimenticare Campamia, Lazio, Sardegna, Calabria, Puglia etc. Nessuna regione esclusa.

      Elimina
    2. son quasi sicuro stamattina di aver visto che tra i velivoli che irroravano pesantemente c'era un drone. era troppo lento per essere un aereo civile.

      Elimina
  7. Gli autori di questo libro, utile ad insultare i "nemici del sistema" ed a negare l'evidenza delle attività di aerosol clandestine nei nostri cieli, sono dei parlamentari. Prendete nota.

    "LaScia o Raddoppia", l'ebook sulle scie chimiche scritto in 48 ore grazie ai social.
    http://www.romatoday.it/eventi/lascia-o-raddoppia-e-book.html

    Alessio Arconzo
    https://www.facebook.com/alessio.arconzo

    Luca Salici
    https://www.linkedin.com/in/lucasalici
    https://www.facebook.com/lucasalici

    Attilio Tomaselli
    https://www.facebook.com/attilio.tomaselli

    RispondiElimina
  8. La aggiornerei così:
    "La nostra società è guidata da PREDATORI psicopatici che perseguono degli obiettivi SATANICI"

    RispondiElimina
  9. Caronia su Panorama.it in prima pagina nella sezione scienza
    http://www.panorama.it/scienza/
    anche se poi il link si trova nella sezione extremamente ...
    http://www.panorama.it/scienza/extremamente/i-roghi-spontanei-canneto-perche-nessuno-indaga/

    Riporto questo passaggio anche se non sono sicuro che si citi questo passo come assist al Cicap che lo smonterà per annullare tutta la notizia.

    In quel rapporto, ingegneri e professori hanno espresso la loro opinione in questi termini: ”Tecnologie militari evolute anche di origine non terrestre potrebbero esporre in futuro intere popolazioni a conseguenze indesiderate. Gli incidenti di Canneto di Caronia potrebbero essere stati dei tentativi di ingaggio militare tra forze non convenzionali oppure un test non aggressivo mirato allo studio di comportamenti e delle azioni in un determinato campione territoriale scarsamente antropizzato.”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ron, quella frase faceva parte delle conclusioni della commissione di indagine. Quel rapporto che fece decidere al Governo di far sgomberare il presidio di studio e controllo. ;-)

      Elimina
    2. Vero, Straker. Frasi riportate nel documento ufficiale degli esperti che citarono mi pare la provenienza dei fasci di microonde sul tirreno verso le eolie. Haarp mobili

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del link, bel video

      hanno dimenticato di dire che il padre di Angela era nella loggia Propaganda.

      Sul fatto che il cicap segnala studi che non confermano le loro affermazioni penso sia un modus operandi che conta sul fatto che solo pochissime persone vanno a verificare e studiare le fonti accontentadosi così delle conclusioni che gli vengono suggerite dagli esperti e dalla maggioranza.

      La visione del video mi ha convinto a cercare e rispolverare 'petrolio' di Pasolini: lo lessi ma non ricordo la 'predizione' della bomba di Bologna

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  11. video ben fatto,suggerisco la visione:

    https://www.youtube.com/watch?v=tJbPkk2Ns7Y&feature=player_detailpage

    RispondiElimina
  12. che ne pensate?

    https://www.youtube.com/watch?v=uFvdEBqYb7Q#t=11

    RispondiElimina
  13. Durante la kermesse 5 stelle al Circo Massimo,con Giulietto Chiese e Massimo Mazzucco sul palco,uno dei presenti fà una domanda chiedendo delle scie chimiche,immediatamente dopo va via la corrente e Chiesa è costretto a parlare con un megafono.
    Nonostante questo "imprevisto" ,Chiesa e Mazzucco non si tirano indietro e ne parlano ampiamente.
    Dal min. 14,40.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prevedibile il blackout, strano l'intervento di chiesa: Ha detto la verità sul progetto teller in atto senza insabbiare o giustificarlo, o minimizzarlo.

      Elimina
    2. Siccome escludo che un tizio possa così facilmente passare dall'altra sponda in men che non si dica, scommetto che da qui a breve il chiesa farfugliera' che il progetto teller è si' nocivo ma utile a mitigare il riscaldamento globale a lui tanto caro

      Elimina
    3. Appunto pantos, Chiesa ha accennato al fatto che le scie chimiche nascono all'interno del falso paradigma del riscaldamento globale.
      Gatekeeper.

      Elimina
    4. Chiesa è un "credente" del "riscaldamento globale" ed un fautore della geoingegneria ufficiale.

      Elimina
    5. Forse voleva dire: "Abbiamo bisogno di intellettuali come me. Pagati. Perché quelli autonomi sono ingestibili".

      Elimina
  14. OT: Beato Paolo VI !

    questo il profilo del "santo" secondo Fausto Carotenuto

    http://coscienzeinrete.net/spiritualita/item/2136-santa-spia-per-la-prima-volta-sugli-altari-un-uomo-della-cia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti santi. Ridicoli: se la cantano e se la suonano da soli.

      Elimina
  15. La gente parla, parla... e Intanto il cielo è sempre uno schifo, il giorno passa caldo come mai in ottobre sotto una foschia biancastra..e penso che i miei nipoti manco lo vedranno un cielo naturale nella loro vita, non mangeranno un cibo non contaminato dalla plastica e dai metalli pesanti. Mia nonna poteva bere dal fosso intorno a casa se lo faccio io nella migliore delle ipotesi sto male 3 giorni. Se lo scelto io di venire al mondo in sto periodo sono un vero stronzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lavaggio del cervello attraverso i media ha avuto il suo innegabile successo.

      Elimina
  16. Finalmente scoperto il mistero degli incendi di Canneto di Caronia.

    Era un piromane: Giuseppe Pezzino

    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/giuseppe-pezzino-sospettato-piromane-per-incendi-misteriosi-a-canneto-di-caronia-1999443/

    Grazie carabinieri, magistrati, istituzioni democratiche! Avete dimostrato che il cervello del 90% degli italiani si trova in lavatrice a centrifugare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra società è guidata da psicopatici che perseguono degli obiettivi demenziali. (J. Lennon)

      Elimina
    2. Notare poi come già tutti i cd. giornalisti si schierino immediatamente a denigrare comitati scientifici e testimoni che hanno, rispettivamente, documentato e VISTO IN DIRETTA (tra cui numerosi carabinieri, VV.F. e il sindaco in persona!!) i roghi. Leggasi ad es questo dettato ....ops volevo dire il sedicente articolo del corriere.it

      Elimina
  17. questo modus operandi è talmente trito che mi meraviglio continuino a riproporlo,imbarazzante.evidentemente la loro opinionde della massa è ancora a ad un livello bassissimo..

    RispondiElimina
  18. È un po il concetto del finchè la barca va lasciala andare... E la mia sensibilità mi dice che il riconglionimento/avvelenamento sistematico, unto da una buona dose di pseudo comodità e paura di ogni cosa funziona alla grande. Tipo ohh finalmente dopo 6 mesi di lavoro sono a bagno nella vasca idromassaggio della mia spa preferita in montagna... Ma oh no emergenza ebola! Oh no si è fatto male il centroavanti della roma! Oh no il rapporto con la mia fidanzata fondato sul nulla rischia di rompersi perchè l altra sera la mia prestazione sessuale è stata ridicola mi dovrò imbottire di chimica per rimediare..E intanto mangi merda e respiri peggio.. si puó solo ridere ad un certo punto

    RispondiElimina
  19. UFO-ONLINE è da alcuni anni nelle mani dei servizi, per cui, così come altri siti e forum, si dedica spesso alla diffamazione gratuita, pubblicando pseudo articoli volti a screditare attivisti scomodi e, guarda caso, Ufo-Online non fa eccezione alla regola e si occupa di scie chimiche (che non sono propriamente un argomento ufologico...), definendole "normalissime scie di condensazione". Come Adam Kadmon... una creatura del CICAP che, come afferma Roberto Pinotti, è una costola dei servizi segreti italiani. Ma che strano, vero? Ma a chi è intestato il portale? E chi è l'amministratore del forum? Vediamo...

    http://whois.domaintools.com/ufoonline.it

    UFOonline.it - Intestatario: Emanuele Atzori
    Redattore presso "Il mondo degli archivi" (ANAI - Associazione Nazionale Archivistica Italiana)
    http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?munu_str=0_3_1&numDoc=154
    http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?numDoc=10&munu_str=0_4
    Emanuele Atzori: https://www.linkedin.com/pub/emanuele-atzori/28/92/5a1

    Amministratore del Forum: Michele Laneve - Impiegato presso Ministero dell'Interno.
    https://www.linkedin.com/profile/view?id=164822955&authType=NAME_SEARCH&authToken=FxiW&locale=it_IT&srchid=977548181413834658035&srchindex=1&srchtotal=4&trk=vsrp_people_res_name&trkInfo=VSRPsearchId%3A977548181413834658035%2CVSRPtargetId%3A164822955%2CVSRPcmpt%3Aprimary

    Avete letto bene! Ministero dell'Interno. Che diavolo ci farebbe un dipendente del Ministero dell'Interno nel forum di UFOonline.it? Certo che tutto si spiega visto che il noto Task Force Butler, al secolo Federico De Massis, è foraggiato e protetto dallo stesso Ministero dell'Interno, senza contare che l'indirizzo IP dal quale egli opera è sotto il controllo del Ministero di Grazia e Giustizia. Quindi i conti tornano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti sbattono subito in prima pagina il draghetto di caronia

      Elimina
  20. Indagine di un PM sulla litizzetto (cjei sta sil piffero), su esposto dell'associazione animalisti, per aver portato in trasmissione un maiale. Queste belle notizie rassicurano, confortano e ridanno fiducia nella giustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo dire (che mi sta sul piffero). Bello sapere che i pm si occupano della salute e stress dei maialini.

      Elimina
  21. I ragazzi del Presidio fisso sulle scie chimiche di Pordenone, sono andati a trovare quelli del cicap intenti ad imbonire i mal capitati, e li hanno zittiti, bravi!
    http://youtu.be/Y8uD302_R2E

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione (esclusi gli utenti autorizzati) prima della loro eventuale pubblicazione.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis