sabato 30 dicembre 2017

Ciao Salvo



Sit ei terra levis

Poche settimane addietro ci ha lasciati l’amico Salvo Mandarà. Siamo doppiamente dispiaciuti: in primo luogo perché Salvo, fra i numerosi pregi, ne aveva uno raro, quello di saper ascoltare. Era veramente capace di dar spazio all’interlocutore, valorizzandone gli interventi sui temi più disparati inerenti alla politica, all’economia, alla salute, alla filosofia, all’attualità più scottante (geoingegneria clandestina e stage events in primo luogo). Quanti, invece, anche quando sembrano ascoltare, sono in modo narcisistico concentrati solo su sé stessi! Salvo aveva, nel modo di porre le domande, di incalzare l’ospite della trasmissione qualcosa di socratico: era una specie di maieutica, poiché, con il suo voler capire, con l’ostinazione a scavalcare le patetiche versioni ufficiali, induceva la persona interpellata a sviluppare un discorso sempre più analitico ed incisivo.

Dicevamo che siamo doppiamente dispiaciuti: infatti, che i negazionisti anche in tale triste situazione, abbiano sfoggiato il peggio di sé - l’unica ‘qualità’ che hanno - scrivendo i loro squallidi editoriali, era ed è inevitabile. Purtroppo, però, in questi anni abbiamo pure letto alcune… piatte e gratuite insinuazioni, secondo cui Salvo sarebbe stato un fiancheggiatore della Massoneria (sic).

Sono comunque vicende istruttive: ci confermano che viviamo nel “peggiore dei mondi possibili” (A. Schopenauer) dove persino la feccia della disinformazione ufficiale è superata, per abiezione, da falsi “ricercatori indipendenti”.

Non c’illudiamo di poter cambiare un assetto immodificabile, ma, nonostante ciò o giusto per questo motivo, sappiamo che, proprio come Salvo, il cui lascito principale è nell’entusiasmo, nella siciliana autenticità, qualunque piega prendano gli eventi su questo piano, non ci adatteremo MAI al sistema, MAI lo accetteremo, MAI smetteremo di condannarlo. Continuino i servili servi degli apparati a servire i loro padroni: presto o tardi, riceveranno la ricompensa che meritano. Noi, come l’amico Salvo, siamo agli antipodi della loro infinita grettezza e questa è la nostra vittoria, quella vera, quella definitiva.


Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati.

Sponsorizza questo ed altri articoli con un tuo personale contributo. Aiutaci a mantenere aggiornato questo blog.


La guerra climatica in pillole

Le nubi che non ci sono più

Per una maggiore comprensione dei fenomeni legati alla guerra ambientale in corso, abbiamo realizzato l'Atlante dei cieli chimici.

Chi è Wasp? CLICCA QUI

CHEMTRAILS DATA

Range finder: come si sono svolti i fatti

25 commenti:

  1. Grazie miei cari Amici,vi ringrazio di cuore per aver dedicato questo vs.articolo allo stimato e compianto Amico Salvo.
    Ciao Grande Guerriero,sarai sempre nei ns. cuori R.I.P. e che la terra ti sia lieve <3

    RispondiElimina
  2. Buon Anno a tutti! Ricordiamoci che la crisi é alle spalle e le irrorazioni sopra le spalle! A iosa, dunque, auguri ...a tutti.

    RispondiElimina
  3. Non preoccuparti, Zretino, tu e il tuo fratellone nullafacente (ed anche acconguagliato) state per ricevere più prima che poi la ricompensa che meritate.
    Vi auguro un buon 2018 ben pregno di condanne, pagamenti e risarcimenti; ed anche un po' di gabbio per lo Strakkino.

    #strakerpuppa
    #zretripuppa
    #nomamminanopensioncina
    #sipastinasicondannina
    #processi
    #giustizia
    #condanne

    RispondiElimina
  4. Avete sentito il Tg2 delle 13:00? Uno degli obiettivi del 2018 sarà quello di rilasciare particolato che riflette la luce solare, in quota (hanno mostrato dei palloni sonda perchè se avessero mostrato l'immagine di un aereo con scia appresso era troppo puzzosa)! per "combattere" il riscaldamento globale. PAGLIACCI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da come esposto sembra una replica...avevo gia visto tempo fa.

      ..diciamo che le ripropongono ( le deviazioni) a tempi prestabiliti per non farcelo dimenticare

      Elimina
  5. Volevo augurare un buon 2018 a tutti noi... ma poi ho sommato le cifre del anno nuovo ed ho pensato che è meglio augurarci di sopravvivere ad un altro anno nel migliore dei modi possibili... un saluto affettuoso in particolare ai fratelli Marciano'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando meno te lo aspetti, ecco il colpo di scena. Non dimentichiamo che Angelo Nigrelli si è tolto dai coglioni e non è detto che ora non tocchi ad altri. ;-)

      Buon anno a tutti gli amici. Un sentito VAFFANCULO ai venduti del regime.

      Elimina
    2. Real Time su un canale del digitale c'è il programma ..Vite al limite..obesi a ad alto rischio morte fisica ,prematura.....si perchè gli obesi sono gia morti nel cervello in quanto si ostinano a strafocare...

      Elimina
  6. CAPODANNO CON IL BOTTO TRA 3... 2... 1...

    MINISTERO DELLA GIUSTIZIA ECCO CHI MANOVRA LO STALKER TASK FORCE BUTLER ED I MAGISTRATI DI IMPERIA
    https://youtu.be/Fg40o3N6PfE

    Nel 2013, da un'indagine investigativa spunta il nome del referente di Federico De Massis, lo stalker di Stato che imbastisce i procedimenti penali a danno di Rosario Marcianò. Certificati penali falsi, precedenti penali inventati, informazioni di prima mano partono dalla Procura di Imperia e finiscono direttamente nelle mani della disinformazione di Stato. Stalkers manovrati e protetti dal Ministero della Giustizia! Ecco chi gestisce i negazionisti governativi. Ecco chi manovra i burattini delle Procure italiane. Ecco chi decide chi deve essere perseguito illegalmente! Ecco chi inventa recidive che non esistono!

    Paolo Antinucci, archivio centrale dello Stato, Ministero della giustizia

    REPARTO II - TABELLE GIUDIZIARIE
    DIPENDENZA : UFFICIO II - STATUS GIURIDICO ED ECONOMICO
    ORGANO : MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

    Ministero della Giustizia. Reparto II - Tabelle giudiziarie

    68852077 Fax 39 06 68897418 email

    Paolo Antinucci (giustizia.it)

    Competenze

    Attività istruttoria e predisposizione dei provvedimenti relativi alle tabelle di composizione tabelle infradistrettuali e tabelle feriali degli uffici giudicanti Predisposizione di schemi di risposta alle interrogazioni ed interpellanze parlamentari in materia di status giuridico ed economico dei magistrati ordinari ed onorari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe lui il simpaticone che ha creato i tuoi precedenti penali per rapina??

      Io non ho più parole. Riciclo il mio vecchio commento dove ti paragonavo a Pasolini.

      Elimina
    2. Ohibò... bisogna dire che sono ben poco originali...

      Elimina
  7. Io non lo conoscevo ma sicuramente è n uomo ammirevole e in gamba. Chi lotta per la vera informazione e per la diffusione della verità ha tutta la mia stima. Goodbye 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non lo conoscevo cosa parli?
      Io l'ho sentito parlare e ogni volta diceva soli stronzate.
      Dico questo con tutto il rispetto che lui non ha mai dimostrato nei suoi deliri (ad esempio per le vittime del terrorismo).

      Elimina
    2. Io non ti conosco di persona, Stefano, ma so bene che sei uno stronzo. ;-)

      Elimina
  8. Il negazionista di Stato David Puente fa riferimento alla Casaleggio associati ed al Movimento Cinquestelle, sfidandomi ad affermare che la Casaleggio sia artefice di una falsificazione in merito alla foto con l'autobus e la scritta "Vaffanculo" mostrata dal suo sodale Wasp (Nigrelli). Non ho bisogno di affermare alcunché, giacché i fatti parlano per me. Infatti tra gli stalkers della cricca opera Gaetano Barresi (Tadness), esponente del Movimento creato dalla Casaleggio associati. Gli screenshot di seguito sono un mero esempio...

    https://youtu.be/pB61Bj8uht8

    RispondiElimina
  9. È morto l’ex giudice Ferdinando Imposimato - L'ULTIMO MAGISTRATO ONESTO RIMASTO IN QUESTO PAESE DI CORROTTI.

    Ferdinando Imposimato è morto questa mattina al Policlinico Gemelli di Roma, dov’era ricoverato da qualche giorno. Era nato a Maddaloni (Caserta) il 9 aprile 1936. Nella sua lunga carriera di magistrato, è stato giudice istruttore di alcuni tra i più importanti processi di terrorismo, come quello per il caso Moro e quello per l’attentato al Papa. Tra i casi di cui si era occupato, anche l’omicidio del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vittorio Bachelet e dei giudici Riccardo Palma e Girolamo Tartaglione. Nella sua carriera di magistrato si era occupato anche di criminalità organizzata, impegno pagato a caro prezzo: nel 1983 suo fratello era stato ucciso per una vendetta trasversale dalla camorra. Rilevante la sua fiera opposizione al criminale decreto Lorenzin (poi convertito in legge) sull'obbligo vaccinale.

    RispondiElimina
  10. Sono senza parole per il giudice Imposimato, ci terrei a ricordarlo così:
    https://www.youtube.com/watch?v=KlHTD61yYkE
    Riposi in pace assieme a Salvo in un mondo migliore.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...