sabato 23 dicembre 2006

Il misterioso morbo di Morgellons

Si tratta di una misteriosa malattia che sembra spuntata fuori dritta dritta dagli X-Files, non­dimeno coloro che ne soffrono vi diranno che è dolorosamente reale. Immaginate di sudare perle di una sostanza nera simile a catrame, di tirare filamenti colorati da piaghe diffuse su tutto il corpo o di avvertire come se la vostra pelle venga percorsa da insetti.

Miles Lawrence, paesaggista di Florence, Texas, stava facendo i bagagli per un viaggio in auto a Las Vegas quando si accorse che il suo dito formicolava; rimasi incredulo, dice, mentre "piccole cose spinose" spuntavano dalla pelle nel punto da cui aveva appena rimosso una scheggia. Afferrò una delle spine con delle pinzette e tirò. Istantaneamente, racconta, una fitta di dolore si diffuse sul braccio. Ne estrasse un'altra ed il dolore cominciò a serpeggiare su fino al collo. Poi iniziò la parte veramente raccapricciante. "Provavo la sensazione di avere degli insetti sotto la pelle delle braccia," dice Lawrence, "e fui colto da vero terrore".

In tutto il paese, migliaia di persone che lamentano lo stesso orribile fenomeno hanno formato un gruppo di studio indipendente circa la malattia. Mettono in comune liste di sintomi, ipotesi mediche e racconti delle dispute con medici tradizionali presso http://www.morgel-lons.org il sito ufficiale della Morgellons Research Foundation, fondata nel 2002 da Mary Leitao a McMurray, Pennsylvania.

Leitao ha denominato la malattia morbo di Morgellons - dal nome di una malattia dai sintomi simili citata in un testo medico del sedicesimo secolo - mentre svolgeva indagini su una malattia cutanea contratta dalla figlia dell'età di due anni.

Il morbo di Morgellons è stato a malapena "captato dai radar" della medicina tradizionale. Pochi medici ne hanno sentito parlare e ancora meno sanno cosa fare in merito. Così, quando qualcuno entra in un ambulatorio ed denuncia i propri sintomi, spesso si ritrova ad affrontare scetticismo o dichiarazioni secondo cui soffre di parassitosi immaginaria o entomofobia - letteralmente, l'idea infondata di avere parassiti nella pelle.

Ginger Savely, infermiera professionale che cura i malati di Morgellons di tutto il paese presso il San Francisco Medicai Center, ha dichiarato: "Se per caso avessi ricevuto uno di questi malati nel mio studio, anch'io avrei pensato che fosse pazzo. Tuttavia dopo aver sentito il resoconto di oltre un centinaio di malati, i quali scendono tutti nei minimi dettagli affermando la stessa identica cosa, [la questione] assume contorni alquanto impressionanti."

Ad Austin, Texas, l'infermiera professionale Ginger Savely conferma di ricevere nella sua clinica sempre più pazienti che presentano i sintomi, quali dolorose piaghe cutanee da cui spuntano fibre blu, con filamenti e piccoli granelli neri di materiale simile a sabbia. "A parlarne sembra una follia, ma dalla loro pelle fuoriescono molte cose."

Ginger Savely, specializzata nella malattia di Lyme, ritiene di avere potenzialmente trovato un indizio, e dice: "Circa il dieci per cento dei miei pazienti affetti da malattia di Lyme cronica presenta sintomi del morbo di Morgellons."
A suo parere, le persone che soffrono di malattie trasmesse da puntura di zecca presentano sistemi immunitari più deboli e possono rivelarsi più vulnerabili all'infezione.

La vera causa del morbo di Morgellons resta comunque un mistero medico. Nel loro com­plesso i soggetti colpiti da questa malattia riferiscono di sgradevoli sensazioni di formicolii, punture e morsi, nonché lesioni cutanee che non guariscono associate a strutture assai insolite, che è possibile descrivere come fibrose o filamentose e che sono la caratteristica più impressionante di questa malattia. Inoltre i pazienti, per quanto riguarda la propria pelle, riportano la presenza di granelli neri e granuli simili a semi.

Spesso il sistema nervoso periferico resta influenzato da questa malattia, tuttavia l'elemento più rilevante dell'infezione sembra essere l'effetto sul sistema nervoso centrale. Quasi tutti i malati riferiscono di avere grosse difficoltà nella concentrazione mentale e nella memoria a breve termine.

In questo gruppo di pazienti sono estremamente comuni i disturbi dell'umore, quali depressione e disordine bipolare, che colpiscono oltre la metà degli individui che manifestano sintomi del morbo di Morgellons. I genitori dei bambini affetti da tale morbo riferiscono che la maggior parte di questi soffre di ADHD, ODD, disturbi dell'umore o autismo; si stima che il 65% di questi bambini presenti una qualche forma di disturbo psichiatrico ed il 10% di disordini dello sviluppo di tipo autistico.

Le diagnosi associate comunemente riportate in questa popolazione di malati includono borreliosi (più conosciuta come malattia di Lyme, fibromialgia e sindrome da affaticamento cronico.

Articolo tratto da: http://www.mednat.org/

Riveduto e corretto da Straker

Fonte: Morgellons Research Foundation, PO Box 16576, Surfside Beach, SC 29587 USA
http://www.morgellons.org - Popular Mechanics, giugno 2005

Commento (NdR): il webmaster del portale http://www.mednat.org/ ha contattato un malato di parassitosi di tipo Morgellons (una donna) la quale oltre a confermare che i medici delle strutture ufficiali, hanno paura ad entrare in queste ricerche, e si rifiutano di esaminare le sostanze che questa paziente metteva a loro diposizione, sostanze che ella estraeva dalle proprie gambe per depurarsi con un contenitore di plastica nel quale immergeva i piedi in quest'acqua particolare (elettronicamente attivata) e per capillarità e per piccole ferite che si aprivano nella pelle, fuoriuscivano, mosche, ragni ed altri parassiti, sia vivi che morti, uova degli stessi ed una sostanza lattiginosa che diventava nera.
Ora ci siamo fatti consegnare un contenitore con quelle sostanze ed i parassiti estratti e stiamo facendo degli esami per verificare e conoscere tutto il contenuto, per poi vedere di trovare antidoti efficaci per eliminare non solo i parassiti, ma anche le loro uova dall'organismo di quella donna; speriamo che le nostre ricerche portino a qualcosa di positivo nel qual caso infromeremo attraverso i mass media e il ns Portale sui risultati ottenuti.

10 commenti:

  1. Scusate l'incongruenza con il post, ma il 'caro' giusecovi ha fatto visita anche a me e non è stato così clemente come nel vostro caso... Stavolta non parlavo di scie chimiche, ma dello sbarco sulla Luna (o presunto tale) e questo bieco individuo non si è trattenuto nel dare sfogo al turpiloquio ed alla sua obbedienza per il proprio padrone. Perchè quasi sicuramente di un militare si tratta. D'altra parte basta vedere il link sul suo blog di facciata.
    Se potreste darci un'occhiata così, da amatori, mi farebbe piacere.
    Noto che comunque ora anche voi avete attivato una forte moderazione dei commenti. Io penso proprio di disattivarli dato il pessimo pubblico che ho...

    http://dany-aerospace.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Ciao, leggere queste cose è impressionante e sconvolgente. Sembra la trama di un film dell'orrore. Speriamo che prima o poi finisca lo scempio della vita umana ad opera di criminali che agiscono contro l'intera umanità. Ciao

    RispondiElimina
  3. Caro Danilo. Un rigurgito di idiozia servile. Questo è un periodo critico, nel quale abbiamo toccato alcuni nervi scoperti del sistema, così i debunkers rifioriscono come piante carnivore. Ma noi... non ci facciamo mangiare. Pazienza e, soprattutto, superiorità con certi individui. Non è il caso di mettersi al loro livello, anche se capisco che le staffe si perdono facilmente, quando si è consapevoli di avere ragione da vendere.

    Approfitto comunque per augurarti buone feste. Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao Danilo, questi esseri spregevoli s'infiltrano dappertutto. Se non sono degli imbecilli patentati, sono dei dogmatici: i loro dogmi "scientifici" sono come quelli religiosi, assurdi, ridicoli, granitici. Ma finiranno schiacciati sotto il peso dei loro monolitici pregiudizi. Ciao

    RispondiElimina
  5. Posso suggerire alla persona che ti ha contattato di usare lo Zapper uno strumento che distrugge i parassiti (cercate con google e troverete molti siti che ne parlano) e se potete, costruite un chembuster ;vi consiglio a proposito il sito www.orgoneitalia.com, sono sicuro che contro questi bastardi si vince partendo dal basso da noi e dalle nostre azioni attive un saluto a tutti

    RispondiElimina
  6. Posso suggerire alla persona che ti ha contattato di usare lo Zapper della Dott.sa Clark (cercate su google notizie più approfondite) uno strumento che elimina i parassiti, inoltre posso consigliarvi come azione attiva contro le scie chimiche di costruirvi un chembuster (www.orgoneitalia.com) uno strumento che distrugge le scie chimiche sono convinto che si possano cambiare le cose dal basso contro i piani di questi loschi individui

    RispondiElimina
  7. Ciao Ales. Ti ringrazio per le info. Per quanto riguarda il chembuster... ovviamente, ce ne siano già procurato uno e prevediamo di installarne un altro più potente. ;-)

    Buon Natale.

    RispondiElimina
  8. ciao Zret
    questo morbo ha caratteristiche diaboliche!...è come essere posseduti da tanti demonietti che fuoriescono dal corpo!
    ...è opera di demonio...come diceva la nonna...anzi di dèmoni!...e loro sono!
    come penetrano uova e insetti?e perchè,cosa trovano in un corpo umano, VIVO? QUALI SOSTANZE?SANGUE?
    è UNA COSA RACCAPRICCIANTE,DA FILM HORROR!
    io mi spaventerei a morte!mi chiedo dove trovano il coraggio gli affetti da simile MOSTROSUITA'!
    Siamo nel film della nostra vita diventato di pura fantascienza,non più FANTA!
    Secondo me,la risoluzione del problema è lontana,non solo,non è di natura scientifica!...è solo una mia idea!
    ciao Zret
    Buona vigilia di Natale!
    ...IO ME NE STARO' CON LE MIE NUVOLETTE DI FUMO...E IL MIO AMORE SENZA PROBLEMI...IL COMPUTER!
    Angela

    RispondiElimina
  9. Ciao Angela. Ti saluto Zret.

    Per la cronaca... Dato che ci stiamo dividendo i compiti, ho cominciato ad occuparmi del Morbo di Morgellons alcuni mesi orsono e quindi ti rispondo.

    Si tratta certamente di un parassita modificato geneticamente ed incapsulato in microfilamenti polimerici, che vengono irrorati tramite i famigerati tankers. Le aree interessate dalle scie chimiche coincidono con i territori nei quali il morbo ha fatto la sua comparsa. Ormai non vi sono dubbi che questa micidiale malattia sia di origine "umana"... frutto di esperimenti di laboratorio statunitensi. Un nuovo AIDS... o peggio.

    RispondiElimina
  10. Ciao Angelotta, ti auguro tanta felicità! Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.